RECENSIONE - "Oltre la barriera" di Filippo Mammoli

Titolo: Oltre la barriera
Autore: Filippo Mammoli
Editore: Dark Zone edizioni
Genere: Thriller
Prezzo ebook: € 0,99           
Prezzo cartaceo: € 14,90
Data pubblicazione: 9 maggio 2019
Pagine: 229
Serie: autoconclusivo

ORDER


Pena di morte per omicidio di primo grado: è questo il verdetto che emette il tribunale di Lafayette, in Louisiana, contro il ricercatore italiano del MIT Lorenzo Rossi. Nell’angoscia dei giorni senza speranza trascorsi nel braccio della morte, Lorenzo ottiene dal fanatico direttore del penitenziario, Carl Sain, di poter scrivere un diario. Ma quando Susan Taylor, la moglie di una delle guardie carcerarie, si imbatte per caso in quelle pagine, capisce che qualcosa non torna. E comincia un’indagine personale che la porterà a svelare i contorni inquietanti di una storia dove scienza e pregiudizio si intrecciano in un gioco pericolosissimo. Finirà così per scoprire i dettagli di un esperimento scientifico mai tentato prima, un’esperienza rivoluzionaria destinata a spostare gli equilibri tra la vita e la morte. Improvvisandosi detective per ingaggiare un’avvincente lotta contro il tempo, Susan spera di recidere il cappio che si stringe ogni giorno di più intorno al collo del fisico italiano.

Ho quarantasei anni e vivo in provincia di Firenze, con mia moglie Silvia e mia figlia Camilla, di quattordici anni.
Ho frequentato il Liceo scientifico e mi sono laureato in Ingegneria elettronica con specializzazione biomedica. Lavoro come direttore tecnico e responsabile del reparto sviluppo software in un'azienda fiorentina che opera nell'ambito della computer vision.
Scrivo poesie dall'età di vent'anni e alcune di queste sono state premiate in concorsi letterari e pubblicate in antologie.
Ho scritto tre romanzi. Il primo, autobiografico, è stato autopubblicato. Il secondo, è quello in questione. Il terzo, “Il bosco delle more di gelso” sarà pubblicato tra qualche mese da una casa editrice fiorentina. Ho scritto anche alcuni racconti che usciranno l'anno prossimo in una raccolta edita dalla Dark Zone. Uno di questi racconti, dal titolo “Purezza” è stato selezionato e pubblicato in una raccolta edita dalla Historica Edizioni.
Buongiorno lettori, ho letto per voi il romanzo thriller di Filippo Mammoli dal titolo Oltre la barriera pubblicato da Dark Zone Edizioni e vi dico subito che vi catturerà fin dalle prime pagine.
Lorenzo Rossi è un ricercatore italiano che si trova condannato alla pena di morte nel penitenziario di Angola. Il direttore del carcere permette a Lorenzo di scrivere un diario ed è tramite la scrittura di questo diario che conosceremo il protagonista e tutto ciò che gli è accaduto prima di essere arrestato. Ma non solo: anche la vita in prigione verrà raccontata da Lorenzo. I dialoghi, in questa parte del romanzo, non sono molti. È una scrittura molto intimista che coinvolge e fa comprendere gli stati d’animo di Lorenzo, e la solitudine che lo circonda.

"Sono rinchiuso qui da un mese e sto cercando di fare di tutto per non impazzire. Anche contare i giorni e appuntarmi qualcosa – una specie di diario – può risultare un utile esercizio che aiuta la mente a non sprofondare nel baratro della disperazione."

L’altra protagonista di questa vicenda è Susan Taylor, la moglie della guardia carceraria che ha il compito di consegnare tutti i giorni il diario a Lorenzo, per permettergli di scrivere, e che poi deve riporre in una scatola chiusa a chiave.
Susan è una ragazza curiosa, in qualche modo riesce a leggere le pagine del diario segreto e rimane talmente coinvolta dal racconto di Lorenzo che decide di fare un’indagine personale per cercare di capire che cosa è accaduto al ricercatore.

"Il timore di essere scoperta non mi ha però impedito di continuare a leggere. Anzi, quella paura mista a curiosità mi ha fatto scorrere le prime pagine in preda a un’eccitazione di cui mi sono vergognata poco dopo, quando ho iniziato a percepire il carico di dolore e di disperazione che trasudava da quelle parole."

Lorenzo e Susan sono due persone molto diverse, e se Lorenzo non fosse stato arrestato e non avesse scritto quel diario, difficilmente si sarebbero conosciute. Hanno sempre condotto vite differenti, Lorenzo era un ricercatore concentrato sul suo lavoro, cresciuto nella campagna pisana con una famiglia che lo ha sempre amato e un nonno che lo ha aiutato a comprendere che avrebbe sempre dovuto ragionare con la propria testa, mentre Susan è la responsabile della comunicazione del Louisiana Art & Science Museum, una ragazza intelligente e ostinata, innamorata del suo compagno e accetta il suo lavoro al carcere anche se è contraria alla pena di morte.
In questa storia Susan rappresenta la speranza. Da subito si intuisce che Lorenzo si trova in quel carcere ingiustamente e non si può che riporre in lei tutta la fiducia, sperando davvero che possa in qualche modo aiutarlo. Alcuni fatti che lei scoprirà la condurranno su una pista pericolosa, dove scienza e religione si scontreranno svelando uno sconvolgente intreccio. Riuscirà Susan a fare luce sull’intera faccenda?

In questa lettura la scienza sfida ancora una volta le leggi della natura e la religione si scontra con la scienza, creando dubbi al lettore e riflessioni interessanti. Il tema trattato mi ha ricordato quanto l’ambizione può spingere uno scienziato a credersi onnipotente e a come il fanatismo religioso può essere pericoloso.
Il testo è curato e scritto bene. La curiosità di sapere che esperimento ha condotto Lorenzo e come mai si trova in una cella del braccio della morte, accusato di omicidio, nasce già dall’incipit per poi mantenersi viva per tutto il romanzo.
L’autore ha caratterizzato molto i personaggi aggiungendo a una scrittura intimista alcune scene d’azione che hanno dato dinamicità alla trama. Forse il finale è un po’ scontato, ma non mi è dispiaciuto, e avrei preferito qualche scena d’azione in più che coinvolgesse anche il fidanzato di Susan. L’ho trovato poco presente pur avendo un ruolo importante.  

Consiglio questa lettura a chi ama i thriller che trattano non solo il rapporto conflittuale fra scienza e religione, ma fanno riflettere anche sulla pena di morte e sulla vita in carcere. Ognuno di noi ha le proprie idee, ma a volta per difendere le proprie convinzioni si alza un muro o una barriera (parola usata dall’autore nel titolo del romanzo che è perfetto per questa storia) che non ci permette di vedere oltre. Questo thriller vi condurrà “oltre la barriera” e non ve ne pentirete.

Buona lettura!


COVER REVEAL "Doppia Sfida" di Bianca Ferrari



Titolo: Doppia Sfida
Autore: Bianca Ferrari
Genere: Contemporary Romance
Editore: Les Flaneurs Edizioni
Data Pubblicazione: 25 Giugno 2019
Formato: Ebook e Cartaceo
Prezzo:
Serie: Double Trouble Series #2



I fratelli Cavendish di Bianca Ferrari stanno per tornare, ma stavolta li vedremo combattere con squali persino più pericolosi di quelli dell'alta società di Chicago...
Siete pronti per questa nuova avventura?
Non ci resta che aspettare il 
➡️ 25 GIUGNO 2019 ⬅️



Tre mesi, due giorni, sette ore e venticinque minuti.

Ecco quanto è passato da quando Cinnamon Miller ha visto per l’ultima volta l’uomo che ha finalmente capito di amare. Incapace di gestire il mare di incertezze, dolore e paura che l'ha travolta, Cinnamon non ha potuto fare altro che tornare a Wildrose, nel caloroso abbraccio della sua famiglia.

Tre mesi, un giorno, nove ore e venticinque minuti.

È stato quello l’istante in cui Abel Cavendish ha preso la decisione di abbandonare Chicago per lasciare indietro i suoi fallimenti, i suoi doveri, il legame simbiotico con suo fratello e dedicarsi alla scoperta di qualcosa di più importante del sesso occasionale, dei soldi e del potere. Qualcosa che possa fargli scordare tutte le sue scelte sbagliate.

Tre mesi, un giorno, nove ore e venticinque minuti.

Questo il tempo trascorso da quando Caleb Cavendish ha lasciato fuori da una stanza bianca suo fratello e la donna che gli ha fatto perdere la testa. E ogni giorno lo trascorre chiedendosi se abbia fatto la scelta giusta o si sia lasciato scappare l’unica occasione per essere felice.

Ma, come sempre, arriva il momento in cui tutti i nodi vengono al pettine e basta uno sguardo per cambiare ogni cosa, un contatto che fa male e riporta alla vita, una lite che urla bisogno, un amore che rinasce dalle ceneri e si trasforma in qualcosa di più.
È così che, messi di fronte ai propri desideri, i due fratelli Cavendish saranno obbligati a portare a termine la loro… Doppia Sfida.

La serie è composta da:
- Partita Doppia (28 marzo 2019)
- Doppia Sfida (25 giugno 2019)

RECENSIONE " La cacciatrice di storie perdute " di Sejal Badani

Titolo: La cacciatrice di storie perdute
Autore: Sejal Badani
Editore: Newton Compton Editore
Genere: Romance
Prezzo ebook: 0.99 €
Prezzo cartaceo: 9.90 €
Pagine: 448
Data pubblicazione: 6 Giugno 2019


Jaya ha il cuore spezzato. Ha tentato a lungo di avere un bambino, ma dopo la terza gravidanza interrotta le speranze vacillano. Anche il suo matrimonio comincia a sfaldarsi e così, nel disperato tentativo di ritrovare sé stessa, decide di allontanarsi da New York per riscoprire le sue origini indiane. Non appena arriva in India, Jaya viene immediatamente sopraffatta dai colori, dai profumi e dai suoni di quel Paese. Ogni cosa ha un fascino esotico, per lei, e ben presto il desiderio di riavvicinarsi alla cultura della sua famiglia prende il sopravvento. Ma ci sono eventi del passato, a lungo taciuti, che hanno il potere di influire sulle generazioni a venire. E così Jaya viene a conoscenza della storia di sua nonna e di un amore segreto che è destinato a cambiare per sempre la sua vita. Solo dopo aver conosciuto il coraggio e l'indomabile spirito combattivo che ha caratterizzato le donne della sua famiglia, infatti, Jaya scoprirà di avere dentro di sé una forza che non avrebbe mai immaginato di possedere. 

Cari lettori, parliamo di un romanzo che ci trasporta nella lontana India. Si tratta di “La cacciatrice di storie perdute” scritto da Sejal Badali e pubblicato dalla Newton Compton Editori. Jaya è una giovane donna che affronta un enorme dolore, la perdita di tre bambini a causa di aborti spontanei. Non riesce più a riconoscersi in se stessa e nel suo matrimonio, a elaborare la perdita, e tutta la sua vita ne risente. 

“Da troppo tempo mi vengono negate delle risposte. Sono stata lasciata all’oscuro riguardo al motivo per cui il mio corpo si rifiuta di ospitare un bambino. Ho perso l’uomo che amo senza una ragione. Non ho mai capito perché la madre di cui avevo bisogno mantenesse una distanza costante, come se avesse paura di venirmi vicino. Ora pretendo almeno una parte della verità.” 

Per ritrovarsi ha bisogno di scavare nella sua storia, di capire meglio da dove viene. Per questo vola in India, la sua terra di origine che ha dato i natali a sua nonna e ai suoi genitori. Qui scoprirà tutti i segreti della sua famiglia, i perché dei comportamenti di sua madre con cui ha un rapporto conflittuale. Finalmente Jaya capirà chi è e come essere felice. Questa è una bellissima storia che ci porta in India durante la dominazione inglese. L’autrice ci descrive la storia di tre donne che rappresentano tre generazioni. Tutte e tre hanno qualcosa in comune oltre il sangue, la forza e il coraggio. La nonna di Jaya, Amisha, è sicuramente una donna troppo avanti per i tempi in cui è nata e cresciuta. Attraverso di lei, l’autrice ci regala una finestra sul passato di una nazione, dei suoi usi e costumi, in particolare del ruolo della donna che non si appartiene, che è prima del padre e poi del marito. Ma Amisha ha la forza di decidere qualcosa per sé anche se sa che le conseguenze saranno dure da sopportare. 

“Perché proprio in quel momento, si rifiutava di appartenere a coloro che avevano rivendicato un diritto di proprietà su di lei. Non al padre e alla madre che l’avevano generata e scelto il compagno con cui lei avrebbe dovuto passare il resto dei suoi giorni. Non al marito al quale era stata ceduta allo scopo di procreare e mandare avanti la sua casa. Non alle aspettative che le erano state inculcate. Per una notte, lei sarebbe appartenuta a sé stessa.” 

Jaya attraverso le vicende di sua nonna intraprende un percorso per uscire fuori dal suo guscio di dolore e tornare a vivere una vita che merita. Anche la madre di Jaya ha un ruolo in tutta la storia, è un ponte fondamentale tra Amisha e Jaya. Altri personaggi arricchiscono la narrazione, come Ravi, indispensabile per scoprire tutta la verità sul passato di Amisha, e Patrick, il marito di Jaya. Ognuno di loro ha un ruolo importante nella vita di Jaya. La lettura di questo libro risulta particolarmente piacevole. Lo stile fluido e armonioso ci accompagna dolcemente attraverso la vita di queste donne. La narrazione alterna punti di vista in maniera davvero interessante. Abbiamo la narrazione in prima persona per i capitoli di Jaya e la terza per i capitoli dedicati a Amisha. Ho trovato la scelta inusuale ma giusta e appropriata. C’è una sorta di magia in tutta la storia, un’atmosfera dolce e amara allo stesso tempo. Alcune pagine mi hanno commosso. L’autrice riesce perfettamente a rendere le emozioni dei personaggi in modo che attraversino le pagine e ci arrivino, non con prepotenza, ma con dolcezza e umiltà. L’unico pelo nell’uovo che posso trovare è una leggera prolissità che tende a distogliere l’attenzione in certi punti, ma lo consiglio sicuramente a tutti.
Buona Lettura!

RECENSIONE - "Love each other" di Viola Raffei

Titolo: Love each other
Autore: Viola Raffei
Editore: Self-publishing
Genere: Romanzo contemporaneo
Prezzo ebook: € 1,99
Data pubblicazione: 18/05/19
Pagine: 248
Serie: autoconclusivo
ORDER


New York - Ispirato a una storia vera

Quante volte, guardando al futuro, ci chiediamo che piega stia prendendo la vita o se, a causa di scelte sbagliate, non sia, invece, pronta a metterci al tappeto? E se fosse il futuro stesso a volerci mettere alla prova?

La storia d’amore che andrò a raccontare vuole insegnarci proprio questo, imparare dai nostri errori perché niente è impossibile se non ci arrendiamo.

Violet ha alle spalle un passato fatto di violenze da parte dell’uomo che diceva di amarla. Stanca di subire, con il tempo trova la forza di fuggire pagando, però, uno scotto molto alto. Ma guarda avanti, alla vita, perché c’è sempre una seconda occasione di felicità e lei la trova in Josh, l’unico capace di regalarle serenità, amore e rispetto per se stessa.

"Se stasera lei fosse qui, sarei il più felice del mondo. La stringerei fra le braccia per rassicurarla e le direi di non temere ciò che ancora non conosce, ma di lasciarsi andare. Voglio essere il porto sicuro che tanto cerca, l'ancora di cui ha bisogno per sostenersi e restare a galla… È un incantesimo che conoscono in pochi."

Ma basterà l’amore di Josh? Riuscirà a sconfiggere quei mostri che potrebbero tornare da un momento all’altro?

Lascio a voi la curiosità di scoprirlo!
Viola Raffei vive nelle Marche con la sua famiglia e lavora come impiegata part-time. Da sempre ama scrivere storie d’amore travolgenti e finalmente, nel 2016 trova il coraggio e pubblica la duologia "A modo mio" e "A modo nostro". La sua carriera come scrittrice prosegue con il bestseller "Resilienza" e altri romanzi che i lettori hanno amato.
Buona domenica a tutti, vi voglio parlare di "Love each other" l'ultimo libro di Viola Raffei, pubblicato in self-publishing.
Il file mi è stato fornito dall'autrice.

Violet è una donna resa fragile da un passato che l'ha vista vittima di un amore malato. 
Una condizione che ne ha minato il carattere, l'ha fatta rinchiudere in un se stessa e l'ha resa incapace di qualsiasi contatto. Una vita a metà la sua, nonostante questo vuole cercare di riprendersela ma il destino non ha finito di intralciare il suo cammino.

"Le cicatrici che portavo sul corpo erano lì e simboleggiavano tutto il male che mi faceva, così decisi di fare ciò che era necessario: lasciarlo."

REVIEW PARTY - RECENSIONE "Profumo di riscatto" di Tiziana Lia

Titolo: Profumo di Riscatto
Autore: Tiziana Lia
Editore: Dri Editore
Genere: Regency
Prezzo ebook: € 2.99
Prezzo cartaceo: € 12.99
Data uscita: 17 giugno



10 Maggio 1865. Un’unica notte ha sconvolto la vita di due giovani e il destino sembra giocare con loro anni dopo.
Con una vita da ricostruire in Oregon e il desiderio di riscattarsi, Julia Montgomery si batte ogni giorno contro i pregiudizi della società, mentre Daniel Duncan ha una certezza: deve nascondersi.
Nessuno dei due desidera l’amore nella propria vita, ma se il cuore facesse crollare ogni loro certezza? Sarà questo lo scontro più difficile da vincere, soprattutto quando il passato torna inesorabile a chiedere un conto salato.
La speranza di ritrovarsi è l’unica fiammella che tenta di restare accesa, ma il tempo corre e il mondo cambia attorno a loro. In un’America da costruire a scapito dei deboli, il destino terrà ancora in modo beffardo i destini delle loro vite?
Dopo essersi cimentata nel contemporaneo e nel romantic suspense, Tiziana Lia ci delizia con uno storico emozionante. La sua penna ci trasporterà in un'America ancora tutta da costruire, tra coloni e nativi, tra pregiudizi e ingiustizie, tra odio e amore.


Buongiorno librose, oggi siamo ospiti del review party di Tiziana Lia per il suo ultimo romanzo, “Profumo di riscatto”, edito da Dri Editore che ci ha fornito il file. Per la prima volta l’autrice si è cimentata in un romanzo storico, trasportandoci nell’America del fine ottocento.
Sullo sfondo della guerra di secessione la giovanissima Julia, dopo aver fatto fuggire due schiavi neri, incrocia Daniel, un giovane soldato confederato che è di pattuglia nella zona. Si scambiano poche parole, poi uno sparo cambia tutto.
Anni dopo, il destino li fa rincontrare in una piccola cittadina nell’Oregon. La guerra è finita, parecchie zone dell’America sono ancora poco popolate e i contatti con le popolazioni di pellirossa frequenti e difficili.
Julia è una ragazza dal carattere tosto, impetuoso. Una ragazza molto moderna per l’epoca in cui vive, decisa a diventare medico come suo padre, nonostante debba combattere contro i pregiudizi dell’epoca verso le donne. 
Daniel Duncan, invece, è un uomo che negli ultimi cinque si è nascosto, un pesante segreto gli pesa sul cuore e sull'anima. Un’accusa ingiusta lo ha costretto a vivere nascosto, a cambiare la sua identità. L’amore è qualcosa che non può permettersi, ma di cui non sente bisogno, fino a quando non incontra Julia e tutte le sue certezze crollano. Rinunciare a lei lo dilania dentro, ma è l’unica cosa che può fare, per il suo bene.

“Senza di te il mondo non avrà il suo sole. E io vivrò al buio, mia cara” La passione travolge entrambi, i sentimenti che provano sono sconosciuti ma così potenti da portarli inevitabilmente l’uno verso l’altro.“È la nostra unica occasione. Io non voglio vivere di rimpianti. E tu?”

Considerazioni
In questo romanzo Tiziana Lia ci ha portato, non nella solita ambientazione regency, ma nel vecchio west, in zone sperdute e un po’ selvagge. La nostra protagonista non è la solita ragazza di buona famiglia che si deve sposare con il nobile di turno, bensì una ragazza dall’animo moderno, determinata a diventare medico, nonostante all’epoca non fosse ben vista come professione per una donna. Anche Daniel del resto, non è il classico nobile, ma un ex soldato, un uomo che si è nascosto per anni in una tribù di pellirossa, e che deciso a rifarsi una vita in mezzo alla civiltà acquista una fattoria dove allevare cavalli. 
La caratterizzazione dei due personaggi principali l’ho trovata originale e ben strutturata, e anche i personaggi secondari hanno un ruolo rilevante nella storia. 
Il romanzo è scritto in terza persona e l’autrice è stata abile a creare empatia con i personaggi. Ho apprezzato inoltre l’accuratezza con cui ha descritto eventi storici e luoghi, rendendola più vera e reale, anche se in alcuni momenti la parte storica prevale sulla storia d’amore. 
Lo consiglio a tutti quelli che amano questo genere, in particolar modo quelle ambientate nel far west. Un grande in bocca al lupo Tiziana Lia per e buona lettura.





PRESENTAZIONI - SELF PUBLISHING


Titolo: Solo equilibrio
Autore: Sarah Iles
Editore: selfpublishing
Genere: Young adult
Prezzo ebook: € 1,99
Prezzo cartaceo: € 9,90
Data pubblicazione: 22 giugno 2019
Pagine: 297
Serie: P. Blue Series - intera trilogia


“La musica batte nel mio petto, sotto i miei palmi caldi, sceglie lei quando devo alzarmi e tornare a guardare il mondo.”
Si dice che Londra sia un perfetto miscuglio di pioggia e nebbia, instabile quel tanto che basta a influenzare il cuore dei suoi abitanti. Così incostante è l’animo di Anna che continua a ballare protetta dal padre e dalla corazza che si è cucita addosso a causa del rapporto difficile con la madre. Sospirando, il giorno del suo diciassettesimo compleanno, si imbatte in Romeo, e il suo fragile cuore si incastra a lui perfettamente, in una primavera che ha il sapore delle promesse eterne. Ma l’amore non è prevedibile come un passo di danza, le sfugge dalle mani, proprio quando la vita le chiede un conto troppo salato fatto di talento, attenzione e paura. La dolce Anna, tra rinunce e tenacia, ci porterà, con il fiato sospeso, alla ricerca dell’equilibrio tra cuore e palco. Torna Sarah Iles con il suo fortunato young adult, l’intera trilogia che oltre a “In punta di piedi” e “Unsteady” contiene l’inedito “Equilibrium”. Area degli allegati





Titolo: Babes
Autore: Paola Garbarino
Editore: Self publishing
Genere: romance
Formato: cartaceo
Prezzo: 14,99€
Data Pubblicazione: 4 giugno, dal 1 luglio disponibile anche in ebook!


Lo amavo così tanto che io da lui ne volevo degli altri, discendenze di piccoli Milo che ci sopravvivessero quando io e lui saremmo stati polvere di stelle. Milo e Petronilla si sono conosciuti da bambini, sono cresciuti insieme, sono passati attraverso tutte le fasi dell’innamoramento, coi primi batticuori, le emozioni devastanti, le incomprensioni. Si sono amati, si sono perduti, si sono ritrovati come amici di letto, ne sono andati oltre. Come nelle fiabe, sono passati attraverso il ghiaccio e il fuoco, su un percorso irto di ostacoli, inganni e tradimenti, senza perdere la speranza in un lieto fine. Adesso sono sposati, con un figlio in arrivo non programmato. Come si può mantenere, nella vita reale, nella quotidianità, il: e vissero per sempre felici e contenti? Un nuovo romanzo intenso e passionale dalla stessa autrice dei Bestseller Amazon Baby don’t Cry, Strange Love - Per una sola notte, Non ricordo ma ti amo, Hush, Lovesong, My Bitter Sweet Symphony.
Contatti:paolagarbarinowriter@gmail.com
www.paolagarbarino74.wixsite.com/author-site 
www.web.facebook.com/paolagarbarinowriter 
www.twitter.com/paolagarbarino2 
www.it.pinterest.com/paolagarbarino5/ 
www.instagram.com/labyrinth74/
Playlist del romanzo su YouTube https://www.youtube.com/playlist?list=PL-QTADLvKqxC1-z4Xcztt1Irx4mbvpgUz

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "Lo zingaro" di Jane Harvey-Berrick


Titolo: Lo zingaro
Autore: Jane Harvey-Berrick
Editore: Delrai edizioni
Genere: romance
Prezzo ebook: € 4,99
Data pubblicazione: 20 giugno 2019
Prezzo cartaceo: € 16,50
Data pubblicazione: 25 giugno 2019
Pagine: 384
Serie: The Traveling Series
Il Viandante 
La viandante
Il nomade
Lo zingaro

Vuoto dentro, il cuore gelido, Zef si rivolgeva a whiskey e droghe per riempire il vuoto che provava. Ora, invece, dopo una condanna e la detenzione, una nuova determinazione cresce dentro di lui: vuole fare qualcosa della sua vita. Da quando è uscito di prigione, ha trovato il suo posto in un circo itinerante e lavora come motociclista acrobatico. 
Vive all’insegna della velocità, vive intensamente e non rimane mai fermo troppo a lungo nello stesso posto. Non vuole essere legato a qualcuno o qualcosa. Leale e orgoglioso, le uniche persone di cui si preoccupa sono suo fratello e la sua famiglia circense. Fino a quando una ragazza entra nella sua vita, scappata dal passato per rifugiarsi al circo, e il suo mondo all’improvviso cambia. Zef deve scegliere chi vuole essere davvero e ha davanti a sé una nuova strada, quella dell’amore.

Jane Harvey Berrick è un'autrice di romance contemporanei e new adult originali ed emotivamente profondi. Trova la sua ispirazione camminando sulla spiaggia dell'Oceano, in compagnia del cagnolino Pip. Questo è il suo quarto romanzo per la Delrai Edizioni, e fa parte della Traveling Series, composta da Il viandante, La viandante e Il nomade.
Eccomi, nuovamente a voi, per parlarvi di un libro che ho atteso con trepidazione, si tratta de “Lo zingaro” quarto volume della The Traveling series di Jane Harvey-Berrick, edito dalla Delrai Edizioni che ci ha fornito il file per la lettura.
 Qui potrete trovare le recensioni a “Il viandante”, “La viandante”, "Il Nomade".

Zef il misterioso motociclista, col fascino del cattivo ragazzo. Un amico fedele pronto a tutto ma sfuggente e per nulla propenso a lanciarsi in confidenze. Un uomo con un passato che avrebbe distrutto qualcuno con meno forza. Una persona che dà, senza rendersene conto, e senza pretendere nulla in cambio.

"Mi mancava. Non che avessimo mai passato molto tempo insieme, ma mi mancava essere parte di qualcosa più grande di me. Scossi il capo per smettere di pensare a lei. Stavo davvero invecchiando."

Sara, una ragazza apparsa dal nulla, fuggita da casa per una decisione istintiva. Timida, insicura e spaventata dal domani ma determinata e orgogliosa. Non ha certezze Sara ma i desideri che mettono radici nel suo cuore le danno la forza per tenere la testa alta.

"Mi ignorava come un'appestata, ma non potevo fare a meno di notare che, non appena avevo bisogno di qualcosa, lui era lì per me, ad aiutarmi in silenzio. C’era sempre. Sempre. Questo mi confondeva."

Siamo giunti al quarto libro della serie e vi dico subito che questo capitolo è davvero la conclusione perfetta. Una storia che ci fa conoscere Zef, forse il più misterioso dei ragazzi. Impariamo a conoscerlo, sarà lui stesso ad aprirsi e a rivelare le sue colpe, ciò che ha fatto e cosa quelle decisioni gli sono costati. Un'indole altruista, la sua, che fa a pugni con l'immagine che dà il suo aspetto, tutto ci si aspetterebbe tranne lealtà e disponibilità ma Zef ha un'innata voglia di aiutare il prossimo anche se la nasconde dietro modi sgarbati e a volte scontrosi.
Anche Sara, la ragazza arrivata dal nulla, avrà difficoltà a comprenderlo ma osservandolo ne coglierà le sfumature e questo le darà una visione completa dell'uomo che ha di fronte.
Passati non proprio limpidi, questo è ciò che li accomuna. Errori che torneranno a riscuotere i conti lasciati in sospeso. In tutto ciò due persone che desiderano aiutarsi ma che non hanno i mezzi per capirsi. A far da sfondo tutti i circensi, le dinamiche che ormai conosciamo e nuove storie che si intrecciano. Un viaggio che vi terrà avvinci fino all'ultima pagina.

"La sua vita era stata dura e strana, ma emozionante; aveva visto così tanto ed era stato amato da così tanta gente; odiato e temuto da altri perché era diverso. E anche io volevo bene a quel piccolo e strano uomo che parlava per enigmi, trasmettendo saggezza a ogni parola. 
Gli volevo bene ..."

Considerazioni

Vi dico subito che Jean Harvey-Berrick è riuscita a superarsi, in questo libro tocca argomenti delicati e lo fa in maniera elegante ma senza addolcire la pillola. Va dritta al punto della questione e ne fa assimilare i mille dubbi, le ripercussioni e ciò che hanno comportato a livello umano.
I personaggi si raccontano in prima persona, i capitoli sono alternati quando necessari ma mai ripetitivi. Emozioni, paure, timori giungono con forza al lettore.
Psicologicamente e caratterialmente i personaggi hanno uno schema ben stabilito e sviluppato al meglio, una crescita scandita da decisioni ponderate anche quando appaiono istintive.
L'amicizia e l'amore sono i tasselli che legano tutti.
La lealtà fa da scudo verso le avversità, l'orgoglio dei circensi e la loro capacità di aiutarsi e proteggersi, in qualsiasi circostanza, sono tutti elementi che in questo libro risaltano e rendono la storia intensa.
I rapporti umani e i legami del cuore sono talmente forti da riuscire a bucare lo schermo e giungere dirette al lettore ma a questi si contrappone la solitudine, sentimento profondo che si è ormai radicata nel cuore, germogliando in una sensazione di impotenza e tristezza.

"Gli altri motociclisti spericolati erano come fratelli per me, ma ora che avevano trovato delle compagne, io ero di nuovo escluso. E a volte mi sentivo dannatamente solo."

Imprevisti, tanti, e pericolo che toglie il fiato per l'incertezza del domani, elementi essenziali che aggiungono una punta di aspettativa e rendono il tutto ancor più incalzante.
Questa volta posso fare i complimenti per la traduzione perché rende merito alla storia, un po' meno alla revisione perché  il file che mi è stato passato presenta delle sviste ma, essendo un file ARC, confido in una rilettura prima della pubblicazione.
I libri sono autoconclusivi ma consiglio di leggerli tutti perché meritano.
Consiglio questa storia a tutti coloro che hanno seguito la serie, non mancherete di commuovervi e infervorarvi come è successo a me.
Lo consiglio anche a chi crede alla magia del circo, quel luogo capace di incantare, affascinare ma che nasconde mille volti, mille storie e talvolta pericoli.

"Che le luci non si affievoliscano mai. Che la Ruota non smetta mai di girare. Che la strada mai finisca. Che questo cammino continui per sempre."

Buona lettura!
Monica S.