RECENSIONE - "Blu cobalto" di Laura Costantini & Loredana Falcone

Titolo: Blu cobalto
Autore: Laura Costantini & Loredana Falcone
Editore: Dei Merangoli Editrice
Genere: Gialli su crimini internazionali
Pagine: 332
Data pubblicazione: 2 agosto 2019
Prezzo ebook: € 4,99
Prezzo cartaceo: € 13,60
Collana: Orti
Serie: autoconclusivo


Un intrigante eco-thriller si sta consumando intorno a Dagon, piccola isola greca nel mar Ionio. “Blu Cobalto” è l’esclusivo resort che occupa questo territorio incontaminato, destinato ad un turismo d’élite. Proprietaria e direttrice è Electre Samaras, erede di questa oasi inviolata, rifugio di cetacei e scrigno di una verità nascosta da millenni. Tutto questo viene messo in pericolo da una campagna di prospezioni sottomarine per la ricerca di idrati di metano. In un susseguirsi di colpi di scena, Electre non esita a richiamare sull’isola Kurt Petri, ambientalista al servizio di “Sestocontinente”, comandante di un’avveniristica imbarcazione per battaglie ecologiste e unico uomo che sia riuscito a spezzarle il cuore. Una presenza che non piace a Viki Samaras, suo braccio destro, suo consanguineo e custode genetico del segreto che da secoli i Samaras hanno preso in carico dai monaci di San Cosma degli Ziririmò.
Laura Costantini e Loredana Falcone, autrici romane, hanno iniziato a scrivere insieme dai tempi del liceo classico. Laureate entrambe in Lettere, indirizzo storia moderna e contemporanea, hanno coltivato la passione per la ricerca storica e linguistica. La loro scrittura è a quattro mani nel vero senso della parola. Una volta a settimana, sedute davanti a una tastiera nella cucina di Lory, pensano, creano e danno vita a capitoli e personaggi. Le accomuna non solo l’accurata documentazione, ma anche l’importanza fondamentale delle figure femminile nell’intreccio delle trame. Non amano le classificazioni e quindi spaziano fra i generi letterari perché per loro è importante narrare e costruire storie.
Tra le loro ultime uscite il thriller Il puzzle di Dio (goWare, 2014), il romanzo storico Ricardo y Carolina (goWare, 2015) e il romanzo Una voce nella nebbia (Edizioni Il Vento antico, 2016).
Eccomi a voi con una nuova recensione, quest'oggi vi parlo di "Blu cobalto" di Laura Costantini & Loredana Falcone, edito dalla Dei Merangoli Editrice. Il file mi è stato fornito dalle autrici.

Dagon è una piccola isola quasi celata al mondo, questo isolamento serve a preservarne un delicato e importante equilibrio naturale che nasconde segreti ben più importanti. 

Electre è la proprietaria e signora indiscussa dell'isola, nulla succede senza il suo consenso. Una donna dura, orgogliosa e per nulla incline al perdono.

Viki è un uomo di una bellezza unica, capace di affascinare per eleganza e modi ma schivo per carattere. Tende a mostrarsi solo per adempiere ai doveri che gli competono nel resort.

Kurt è un'ambientalista, per perseguire i propri ideali è disposto ad attraversare la sottile linea che divide la legalità dall'illegalità. Un uomo abituato a ottenere ciò che vuole senza pensare alle conseguenze, almeno fino a quando questo comportamento non gli è costato caro e ha perso l'unica donna che ha realmente amato.

"«Siete troppo giovani per capire che vivere è come tenere i piedi in un fiume. Si deve godere dell’acqua che ci scorre contro le caviglie, senza preoccuparci della piena che può prenderci alle spalle. Perché nulla possiamo per fermarla.» «Questa potrebbe non essere una piena, ma uno tsunami. E non è una metafora. Se quella nave trova ciò che cerca, cominceranno a trivellare il fondale per estrarre il metano. Toglieranno la base stessa al mare e il mare si ribellerà.» «Loro lo impediranno.» «Sì, ma a quale prezzo?»"

L'arrivo della nave Schatzderseen rischia di portare allo scoperto molto di più dei depositi di idrati di metano. Potrebbe compromettere un equilibrio delicato sia nell'ambiente che nei rapporti umani e sconvolgere tutto ciò che si crede di sapere sull'evoluzione.
Una battaglia all'ultimo colpo dove i giocatori in campo non sono del tutto consapevoli di cosa c'è in gioco. Una schermaglia che si gioca all'ultimo respiro tra realtà e mitologia.
Su tutto un segreto che se svelato rischia di soverchiare ogni convinzione, scienza e forse l'intero pianeta.
Una domanda su tutte: cosa si è disposti a fare affinché questo segreto resti tale? 

«È un nostro problema. L’impegno che i Samaras si sono assunti da più di due secoli parla chiaro.»

Considerazioni

Blu cobalto affronta temi attuali come l'inquinamento, l'ecologia e lo fa mescolandoli a miti e leggende che forse hanno un fondo di verità.
Un giallo dove le tracce vengono rincorse per svelare le incognite e i misteri.
Tanti i personaggi molto diversi tra loro ma simili per avidità di conoscenza, mancanza di scrupoli e talvolta senza inibizioni per raggiungere i propri obiettivi. Antagonisti che coabitano nello stesso pianeta ma che si sono divisi gli elementi.
Il segreto di Dagon si intreccia con la storia di tradimenti, delusioni e orgoglio che lega indissolubilmente i protagonisti. Interessante assistere anche a questa situazione che ha creato e crea disagio e malintesi.

La trama è fitta, si ha l'impressione di trovarsi di fronte a un set cinematografico dove le scene si alternano e i vari personaggi vivono in simultanea la loro esperienza, le riflessioni, le azioni, come un puzzle che si forma tassello dopo tassello fino a rivelare il quadro completo.

Le autrici hanno un buon affiatamento e si ha l'impressione che a scrivere sia solo una persona. Hanno fatto un ottimo lavoro di intrecci e di caratterizzazione di ambienti e personaggi che hanno a loro volta una storia da raccontare. 
La narrazione è in terza persona, il lettore ha un punto di vista privilegiato, vede e conosce tutto ma questo non toglie il piacere della lettura, anzi, l'aspettativa resta alta anche grazie all'introspezione dei vari personaggi.

Tutto questo mi porta a fare i complimenti alle autrici per il lavoro svolto. Rispondo qui al vostro quesito: certi segreti è bene che restino tali per la sopravvivenza di tutti. Questo, in particolare, lasciamo custodire ai Samaras.

Consiglio questa lettura agli appassionati di gialli a cui piacciono anche le leggende, preparatevi per un viaggio che vi farà trattenere il fiato.

Avviso per i lettori
Se nei mesi passati avete acquistato questo ebook su Amazon, dovete aggiornare il file. Durante il primo caricamento infatti il file ha subìto un qualche problema tecnico che ne comprometteva la lettura, lo so perché avendolo acquistato, mi sono trovata in questa situazione.
Mercoledì 3 dicembre ho provveduto a controllare e ora il file è corretto e leggibile. 

Buona lettura!
Monica S.


Commenti

Post popolari in questo blog

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "In-Moral" di Naike Ror

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "La sua tentazione" di Isabella Starling

RECENSIONE + GIVEAWAY - "La ragazza del faro" di Alessia Coppola