REVIEW TOUR - RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "La giara delle imperfezioni" di Erika Vanzin


Titolo: La giara delle imperfezioni
Autore: Erika Vanzin
Editore: self-published
Genere: New Adult Romance
Data uscita: 29 novembre 2019
Prezzo ebook: in prevendita € 0,99 - dal giorno del lancio € 2,99
Prezzo cartaceo: in prevendita (edizione speciale con dedica) 10€ + spedizione, dal giorno del lancio (su Amazon senza dedica) 10,40€

PREORDER
Daisy è cresciuta in un paesino del sud degli Stati Uniti, ha una storia famigliare alle spalle che le ha reso la vita difficile. Le è sempre stato detto di essere imperfetta, inadeguata, una che non riuscirà mai a fare niente nella vita, e lei ha cominciato a crederci.
Scott è cresciuto nei salotti ricchi dell’Upper East Side di Manhattan. Un’intelligenza fuori dal comune l’ha portato fin da piccolo a essere considerato perfetto, costringendolo a bruciare diverse tappe e crescere in fretta.
Daisy è imperfetta, Scott è perfetto, non hanno niente in comune se non il fatto di ritrovarsi, a un certo punto della loro vita, a condividere l’ansa di un fiume in un paese sperduto nel sud degli Stati Uniti. Perfezione e imperfezione si incontrano facendo diventare sempre meno evidente quella linea sottile che rende le loro esistenze profondamente diverse.
“La Giara delle Imperfezioni” racconta la storia di due anime malinconiche che si incontrano e si fondono andando a mescolare le loro differenze fino a non distinguerle più. È una storia che parla ribellione verso quelle etichette che vengono attribuite alle persone, facendole diventare ciò che la società ha deciso al posto loro.
Buongiorno a tutti, oggi inizia il review tour per "La giara delle imperfezioni" di Erika Vanzin che mi ha fornito il file per la lettura.

Daisy e Scott si incontrano per caso, il loro background è agli antipodi sia per esperienze che per possibilità, ma li unisce una forte sensibilità e un tormento che si portano dietro a causa di un dolore che li corrode e rende insicuri.

Daisy vive in un piccolo paese dove le malelingue e i pregiudizi possono distruggere la vita e i sogni di una persona, solo perché additata come diversa. Una lezione che impara fin dal primo giorno di scuola.

"Era rassicurante, ogni volta che il suo viso si trasformava, Daisy era sicura che tutto sarebbe andato bene, che la sua mamma avrebbe risolto qualsiasi problema avessero dovuto affrontare. Non aveva nessun dubbio a riguardo, infatti, anche quella volta, il cuore, che le rimbalzava nel petto fino a qualche secondo prima, cominciò a rallentare."

La ragazza è quasi rassegnata a essere giudicata poco più di uno scarto. Da sempre ostracizzata e maltrattata, si è via via convinta di meritare tutto questo odio e fa l'unica cosa che le sembra possibile, cerca di diventare invisibile per passare inosservata. Questo la rende infelice e pian piano le toglie ogni voglia di sognare e di credere in se stessa.
Ad affincarla in questo percorso di emarginazione ha solo un amico che da sempre le è vicino, Josh un suo coetaneo che subisce il suo stesso trattamento. Due anime che si uniscono e si sono scelte perché pure e ferite allo stesso modo.

"Daisy si avvicinò a Josh, l’aiutò a ripulirsi, usò il bordo della maglietta per asciugare un po’ del sangue che aveva sul mento, l’aiutò ad alzarsi, far sparire le tracce delle lacrime che gli rigavano il viso, e lo tenne stretto per tutto il tragitto fino a casa. Nessuno dei due osò dire una parola, non c’era voce che potesse descrivere la paura, l’ennesima umiliazione, la sconfitta bruciante che avevano appena subito."

Scott è uno sconosciuto arrivato da New York, un giovane uomo che alimenta l'interesse del piccolo paese e che fatica a comprendere il loro modo di pensare e agire. Bello, intelligente e convinto che ogni persona valga quanto le altre e per questo abbia il diritto di vivere come crede, senza timore di essere giudicato o peggio.

"Ogni volta che ho una conversazione con Liam, ogni volta che mi ricorda che dovrei tornare a New York e affrontare i miei demoni, mi sento sempre più piccolo, insignificante e impotente di fronte alla mia sofferenza."

Tra i due esiste un abisso, lei teme ogni giudizio, prima di agire pensa a che ripercussioni avranno le sue azioni e come verrà giudicata dai concittadini. Scott agisce e non comprende fino in fondo quel luogo chiuso e incentrato sul giudicare il prossimo.
Tra i due ragazzi nasce un sentimento che purtroppo le bugie e le verità taciute rischiano di rovinare ancor prima che possa consolidarsi. Entrambi segnano l'altro in un modo profondo e lo portano a rivedere le convinzioni, a scendere a patti con la propria coscienza e ad alzare la testa cercando di ottenere qualcosa di più lavorando per ottenerlo.

"Come ci procuriamo i soldi, quello che dobbiamo fare per sopravvivere in questo buco di posto non è quello che ci definisce, questi siamo io e Josh, due sognatori che lottano contro il mondo, a volte vincendo, molto più spesso subendone le conseguenze."

Considerazioni

Ho già letto Erika in passato e mi sono subito proposta per leggere questa nuova uscita. Leggere in anteprima La giara delle imperfezioni mi ha permesso di scoprire un'autrice più matura, che riesce a gestire le tempistiche tenendo alte le aspettative del lettore, alternando momenti di tensione a momenti di dolcezza.
I protagonisti hanno delle caratteristiche uniche che li rende subito realistici, ci si riesce ad affezionare e si avrebbe voglia di tender loro una mano per aiutarli o scuoterli per esigere una reazione.
I personaggi secondari assumono ruoli di rilievo sia nel bene che nel male, hanno a loro volta una buona caratterizzazione e, a modo loro, lasciano un segno.
Buona la parte psicologica che riesce a far comprendere lo stato emotivo dei personaggi e il loro punto di vista sulle esperienze che vivono. La crescita che subiscono è quasi netta cosa che avviene quando un elemento estraneo entra a sconvolgere il normale svolgimento delle cose.

"Per la prima volta in vita mia capisco cosa significhi davvero la felicità, la voglia di cambiare vita e la decisione di farlo per davvero."

I capitoli sono a pov alternati e grazie anche ai capitoli che ripercorrono fatti accaduti negli anni e nei mesi precedenti si riesce ad avere una visione completa del passato e del presente.
Ho ricevuto in lettura un file ARC che presenta solo piccole sviste qua e là.
Per tutto questo e per il lavoro svolto faccio i complimenti a Erika Vanzin

Questo libro affronta temi odierni e pregiudizi atavici, parla di emarginazione, di bullismo, di preconcetti, dell'odio per il diverso ma parla anche di amore, possibilità, della forza di resistere di fronte alle avversità e della voglia di ritornare a credere in sé, fino a riprendere le redini della propria vita.

Se vi piacciono i contemporanei e le storie travagliate che sanno scuotere e far emozionare, questo libro è quello che fa per voi.

Buona lettura!
Monica S.



Vi ricordo che sulla pagina Opinioni Librose c'è un giveaway che vi dà la possibilità di vincere un cartaceo di questo libro: QUI

VI INVITO A SEGUIRE TUTTE LE TAPPE DEL REVIEW TOUR,
MAGGIORI INFORMAZIONI SUL SITO DELL'AUTRICE



Commenti

Post popolari in questo blog

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "In-Moral" di Naike Ror

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "La sua tentazione" di Isabella Starling

RECENSIONE + GIVEAWAY - "La ragazza del faro" di Alessia Coppola