RECENSIONE "Il tuo cuore blindato" di Stella Bright

Titolo: Il tuo cuore blindato
Autore: Stella Bright
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Sport romance
Prezzo ebook: € 2,99
Prezzo cartaceo: € 9,00
Pagine: 158
Data pubblicazione: 14/03/2016
Serie: Cardiffs Rugby

Trama Lawrence Hall è un giovane atleta, spensierato, solare, un tipo che piace alle donne. Eccome! Secondo suo fratello Kian, però, Law è anche una gran zoccola. Pazienza, lui se ne è fatto una ragione, fino a quando Viktoria McLeod non incrocia la sua strada. Lei è l’antitesi del suo modello femminile. Di più, lei non è assolutamente interessata a un qualsiasi legame amoroso, men che meno con un rugbyman. Per qualcuno sarà estremamente facile redimersi, qualcun altro dovrà fare i conti con se stesso e scegliere. Una strana coppia, eppure…

Cari lettori, ho letto per voi un altro sport romance. Si tratta di “Il tuo cuore blindato”, secondo volume della serie Cardiffs Rugby, scritto da Stella Bright e pubblicato da Triskell Edizioni.

L’atmosfera ci è molto familiare, dopo aver letto “Perché proprio a me” ci troviamo a nostro agio nel mondo del rugby. I protagonisti sono Lawrence e Viktoria, nuovi personaggi rispetto al primo libro. Infatti si tratta di due volumi autoconclusivi. Nonostante sia una storia a sé, Glenna e Johann compaiono sporadicamente come a creare un filo conduttore. Ma concentriamoci sui Law e Vik.

Lawrence è un Vichingo, bello da morire e donnaiolo. Non ci si può aspettare altro da lui, eppure nasconde un lato gentile simpatico e genuino, caratteristiche che Vik non si aspetta di trovare in un uomo del suo genere. Vick ha sempre amato gli uomini grossi e muscolosi, ha sempre adorato il rugby, ma da anni ha deciso di allontanarsi da entrambi. Una brutta scottatura l’ha resa una donna schiva, fredda e dura, armata di una corazza che non riesce a togliersi di dosso.

“L’amore arriva a noi solo quando siamo pronti sebbene spesso sembra che capiti nel momento meno opportuno.” 

Ma Law è disarmante con la sua spontaneità. E se fosse quello giusto? Le difese di Vick non cadranno tanto facilmente, ma Law è disposto a investire tutto in quella donna che non rispecchia i suoi standard ma che l’ha completamente rapito.

“Due iridi grigie come l’acciaio e altrettanto brillanti gli sondarono severe le meningi. Erano gli occhi di una guerriera, eppure misteriosi e sensuali.” 

Che dire di questa storia? Law è sicuramente un rugbyman insolito e Vik una ragazza speciale. Il fatto che tra i due quella con più difficoltà a lasciarsi andare sia lei, aggiunge un pizzico di novità. Di solito i ruoli sono invertiti. Lo stile è semplice e scorrevole e concorre a rendere la lettura piacevole, ma nonostante l’ironia e la frizzantezza, alcuni discorsi tornano ripetutamente, determinando un calo di partecipazione. Tirando le somme però posso dire che è sicuramente una lettura che consiglio, soprattutto a chi ha già letto il primo volume.

Buona lettura.



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Le possibilità sospese" di Valentina Piazza

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Sergio" di Natasha Knight

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Il sorriso di Jesse" di Angelique Jurd