RECENSIONE - "Io + te" di Elle Kennedy e Sarina Bowen

Titolo: Io + te
Autori: Sarina Bowen, Elle Kennedy
Editore: Always Publishing
Genere: Contemporary romance – lgbt
Data pubblicazione: 22 Aprile 2019
Prezzo ebook: € 5,99
Prezzo cartaceo: € 13,90
Pagine: 304
Serie: autoconclusivo  (esiste uno spinoff)
ORDER

Jamie Canning non è mai riuscito a capire come mai ha perso il suo migliore amico. Dopo innumerevoli estati passate insieme al campo, il suo compagno di stanza sempre con la battuta sulla lingua e pronto a cacciarsi nei guai, lo ha tagliato fuori dalla sua vita senza una spiegazione. E una sfida stupida e una serata un po’ folle non possono bastare, per Jamie, a spezzare un legame di amicizia sincera. 
Ryan Wesley è la stella della sua squadra di Hockey, a un passo da una carriera luminosa nello sport che più ama. Ha solo un rimpianto: aver attirato, con dei secondi fini, il suo migliore amico in una sfida che ha spinto il loro legame oltre il limite e rovinato tutto. 
Ora la sua squadra dovrà affrontare quella del college di Jamie ai playoff del campionato nazionale, e Ryan ha finalmente la possibilità di scusarsi. Ma gli basterà rivedere solo una volta il ragazzo di cui in segreto è sempre stato innamorato, per ripiombare nel tormento. 
Dal loro incontro Jamie non troverà risposte, ma solo altre domande. Sarà solo quando Ryan si presenterà al loro vecchio campo estivo ad allenare al suo fianco per un’ultima estate bollente, che Jamie finalmente scoprirà una verità inaspettata sul suo migliore amico, su quella fatidica ultima sera di quattro anni prima, e soprattutto… una verità su stesso.
È con piacere che vi parlo di una lettura privata: Io + te di Alle Kennedy e Sarina Bowen, edito dalla Always publishing.
Faccio subito una premessa, il libro è autoconclusivo e ha un finale perfetto ma ho scoperto che esiste un secondo volume legato a questi personaggi, spero che venga tradotto perché Jamie e Wes sono davvero interessanti.
Due protagonisti completamente diversi che però si completano a vicenda.

Wes è strafottente, sicuro di sé, pronto a fare baldoria, divertirsi e a lanciare sfide col semplice gusto di vincere. Un provocatore nato che si cela dietro un sorriso scanzonato e a una leggerezza estrema nell'affrontare la vita, ma dietro questo suo esser frivolo nasconde molte insicurezze e paure di non essere accettano.

Jamie è un ragazzo calmo, riflessivo, pronto a mettersi in gioco ma senza prendersi troppo sul serio. Un amico fidato a cui appoggiarsi in ogni momento e un compagno di gioco su cui contare. Il carattere mite del ragazzo è frutto di un'anima pura che, anche grazie alla famiglia, si sente sereno con se stesso e sa di avere sempre qualcuno pronto a supportarlo in caso di bisogno. Pronto a cogliere le sfide e a mettersi in gioco ma sempre usando la testa.

I due si conoscono per puro caso perché frequentano lo stesso campo estivo, qui per 6 settimane all'anno sono inseparabili e la loro amicizia si salda ogni anno di più fino a un evento che sembra mandare tutto all'aria in maniera definitiva. Ma il destino è imprevedibile e quando il desiderio si scontra con la ragione tutto sembra possibile, soprattutto se ci si impegna mettendoci il cuore.

Considerazioni

Adoro i bei libri e le storie scritte bene, questo libro soddisfa entrambi i requisiti.
Un male to male che affronta, in maniera egregia, il conflitto interiore di due persone che si trovano a veder mutare i sentimenti che provano l'un l'altro e, che vivono uno stato di totale confusione per via della paura di perdersi.
Una lettura che emoziona, risulta scorrevole grazie a battute, dialoghi e scene ben definite ma senza esser pesanti. Buona la traduzione e la correzione che è stata fatta, cosa che apprezzo molto da lettrice.
I pov alternati e l'uso della prima persona aiutano ad avere la visione diretta degli avvenimenti, a questo si aggiunge un'ottima introspezione che permette al lettore di avere un quadro completo anche dei turbamenti e delle paure che vengono affrontate.
Due giovani che sperimentano, desiderano e a cui piace il sesso, preparatevi a lunghe e inebrianti scene sessuali, linguaggio diretto tipico degli mm e descrizioni da seccare le fauci.
Oltre a tutto questo mi è piaciuto il fatto che le autrici abbiano affrontato i problemi dei pregiudizi sociali, i timori dell'esser giudicati e la paura di perdere ciò che si ha solo perché quello è un porto sicuro e uno stato che fa star bene. 
Un mutamento è sempre un salto nel buio ma non vuol dire che debba essere in peggio.
Un buon libro che consiglio agli amanti del genere e a chi ha voglia di andare oltre alle apparenze, senza pregiudizi o timore di affrontare un cambiamento.

Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "In-Moral" di Naike Ror

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "La sua tentazione" di Isabella Starling

RECENSIONE + GIVEAWAY - "La ragazza del faro" di Alessia Coppola