RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Shaban" di Erika Cotza

Titolo: Shaban
Autore: Erika Cotza
Editore: Self
Genere: Romantic Suspense
Prezzo ebook: € 1,49
Prezzo cartaceo: € 8,81
Data pubblicazione: 8 Aprile 2019
Pagine: 236
Serie: Autoconclusivo

PREORDER EBOOK
ORDER CARTACEO


Cosa faresti se, inaspettatamente, rischiassi la vita? E se l'unico modo per salvarti fosse affidarsi totalmente a uno sconosciuto?
Raena trova Shaban in una situazione alquanto insolita e non ci pensa due volte ad aiutarlo, pur non sapendo nulla di lui. Chi è quell'uomo misterioso? E perché si sente fortemente attratta da lui?
Nonostante la ragione le dica di non lasciarsi sopraffare da quegli occhi verdi, Shaban è una forte tentazione per Raena e lei sa che dovrebbe resistergli. O forse no?
Dal canto suo, Shaban non vuole concentrarsi su nulla, se non sulla sua missione, ma Raena diventa per lui un chiodo fisso, una follia troppo grande, che rischia di farlo cedere a quella dolce donna. Raena lo attira più di ogni altra cosa al mondo e rischia di fargli perdere il controllo come nessuna.
Una storia di azione, coraggio e colpi di scena che vi lasceranno senza fiato.
Una storia in cui tutto è lecito.
Tranne innamorarsi.
Erika Cotza, classe 1988, è nata a Cagliari e cresciuta in un piccolo paesino della Sardegna. Adora la natura e gli animali. Eterna sognatrice, spera di continuare a scrivere romanzi per il resto della vita.

Buona domenica a tutti,
ho letto con vera delizia l'ultimo libro di Erika Cotza, si tratta di SHABAN pubblicazione self publishing che troverete online da domani.

I PERSONAGGI:

Raena è una ex modella, bella da mozzare il fiato, ricca e abituata a vivere a pieno la vita. Una ribelle viziata che nell'ultimo periodo ha deciso di redimersi per non deludere ulteriormente chi la ama.

Shaban è il mistero, affascinante e bello, è schivo e non permette a nessuno di avvicinarlo e conoscerlo. I suoi affetti si contano sulle punte delle dita di una mano. Sicuro, arrogante e maniaco del controllo, è come una macchina che agisce per portare a termine i progetti che si è prefissato.

Il loro incontro è casuale e del tutto inaspettato, la donna non potrebbe essere più diversa da questo guerriero dalla forza di volontà ferrea.
Ma qualcosa sembra unirli fin dal primo sguardo: il pericolo, la situazione anomala o che altro? Non è facile rispondere a questa domanda e neppure loro capiscono cosa è questa corrente che li attraversa e li sconcerta.

"«Raena, per favore, devi fidarti» mi prega, distrutto. Sembra stia per cedere, cosa molto probabile a causa di tutte le ferite che gli hanno inferto. Perché l’hanno fatto? Chi sono loro e chi è lui?"

Gli eventi si susseguono e la necessità di aiutarsi e sopportarsi l'un l'altra fa sì che entrambi debbano smussare lati del loro carattere e che debbano aprire qualche porta che cela dei segreti intimi.
Il mondo e tutti i suoi pericoli incombono su entrambi e le responsabilità spingono per riottenere il giusto posto nelle priorità.
Una conoscenza casuale la loro che gli farà mettere in discussioni le certezze. Una volta che ci si lascia andare forse non è possibile ricucire gli strappi che si formano nell'anima.

"Desidero che il tempo si fermi in questo istante. Desidero abbandonare tutto,... 
Ed è davvero strano detto da me, perché fino a poco tempo fa questo tutto era importante, pur essendo un incubo senza fine."

I pericoli, l'adrenalina e la passione faranno da collante o dissolveranno la nebbia di quiete che li ha avvolti e visti complici?
Per saperlo dovrete leggere la loro storia.

"Mi saluta, guardandomi per un millesimo di secondo, e sento che un male così grande non l’ho mai provato."

Considerazioni

Nonostante abbia quasi tutti i libri di Erika, questo è il primo che leggo. 
Shaban mi ha incuriosita fin dall'inizio, il nome mi rievoca immagini di esplosioni, qualcosa che sconvolge spazzando tutto ma non per forza in modo negativo.

L'approccio alla lettura non è stato idilliaco, perché Erika alterna momenti in cui narra ogni singolo movimento del personaggio (cosa che non sopporto) ad altri momenti, in cui l'azione prende velocità e tutto scivola in un susseguirsi di adrenalina che fa battere forte il cuore e scorrere la lettura a velocità folle (cosa che adoro).
Col senno di poi, credo di poter affermare che la scelta fatta sia stata ponderata, l'antipatia che ho sviluppato verso la protagonista è stata immediata e alcuni suoi ragionamenti non hanno fatto altro che acuirla. 

"Non ho alcuna intenzione di bagnarmi, rischiando di prendere una polmonite o, peggio, rovinare anche il resto della mia acconciatura."

Mentre per il protagonista mi sono trovata in uno stato altalenante tra ammirazione e voglia di fare la crocerossina.

"Non voglio che si accorga del mio turbamento. Questa ragazza riesce a confondermi e non va affatto bene. Devo rimanere concentrato o rischio di perderci la pelle."

I protagonisti raccontano direttamente ciò che gli avviene e le riflessioni che fanno, aiutano il lettore a comprenderli. Caratterialmente sono complessi e molte sfaccettature emergono durante la storia, psicologicamente subiscono una crescita e questo me li ha fatti apprezzare fino in fondo. 

La storia è differente ma come me l'ero immaginata ma ne sono colpita, l'autrice l'ha sviluppata in due tempi: il primo la conoscenza, il secondo l'azione e la parte militare.
I sentimenti sono i veri protagonisti e l'evoluzione è gestita al meglio, con tanto di passione (dove l'autrice non si è soffermata in dettagli ma è comunque riuscita a trasmetterne l'intensità), paure e incertezze ma anche determinazione, coraggio e tanta forza di volontà.

Ottimo il lavoro fatto in revisione che mi ha permesso di avere un file corretto al meglio. Faccio i complimenti a Erika per questo romanzo e per tutto il lavoro fatto.

Nell'insieme è una bella storia che regala emozioni e coinvolge, fino alla fine non si ha la certezza di nulla. La parte thriller lascia aperte alcune domande ma chissà che in futuro non giungano nuovi romanzi legati a questo.

Consigliato per gli amanti delle storie adrenaliniche e coinvolgenti ma che non trascurano la componente sentimentale.


"Questo bacio chiede una possibilità e io, anche con la consapevolezza che queste emozioni ci distruggeranno, cedo."


Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "In-Moral" di Naike Ror

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "La sua tentazione" di Isabella Starling

RECENSIONE + GIVEAWAY - "La ragazza del faro" di Alessia Coppola