RECENSIONE IN ANTEPRIMA "A un metro da te" di Rachel Lippincott

Titolo: A un metro da te
Autore: Rachel Lippincott
Editore: Mondadori
Prezzo ebook: 8.99 €
Prezzo cartaceo: 14.45  €
Genere: Young adult
Data pubblicazione: 5 Marzo 2019


Come puoi amare qualcuno che non puoi nemmeno sfiorare?

A Stella piace avere il controllo su tutto, il che è piuttosto ironico, visto che da quando è bambina è costretta a entrare e uscire dall'ospedale per colpa dei suoi polmoni totalmente fuori controllo. Lei però è determinata a tenere testa alla sua malattia, il che significa stare rigorosamente alla larga da chiunque o qualunque cosa possa passarle un'infezione e vanificare così la possibilità di un trapianto di polmoni. Una sola regola tra lei e il mondo: mantenere la "distanza di sicurezza". Nessuna eccezione.

L'unica cosa che Will vorrebbe poter controllare è la possibilità di uscire una volta per tutte dalla gabbia in cui è costretto praticamente da sempre. Non potrebbe essere meno interessato a curarsi o a provare la più recente e innovativa terapia sperimentale. L'importante, per lui, è che presto compirà diciotto anni e a quel punto nessuno potrà più impedirgli di voltare le spalle a quella vita vuota e non vissuta, un viaggio estenuante da una città all'altra, da un ospedale all'altro, e di andare finalmente a conoscerlo, il mondo.

Will è esattamente tutto ciò da cui Stella dovrebbe stare alla larga. Se solo lui le si avvicinasse troppo, infatti, lei potrebbe veder sfumare la possibilità di ricevere dei polmoni nuovi. Anzi, potrebbero rischiare la vita entrambi. L'unica soluzione per non correre rischi sarebbe rispettare la regola e stare lontani, troppo lontani, uno dall'altra. Però, più imparano a conoscersi, più quella "distanza di sicurezza" inizia ad assomigliare a "una punizione", che nessuno dei due si è meritato. Dopo tutto, che cosa mai potrebbe accadere se, per una volta, fossero loro a rubare qualcosa alla malattia, anche solo un po' dello spazio che questa ha sottratto alle loro vite? Sarebbe davvero così pericoloso fare un passo l'uno verso l'altra se questo significasse impedire ai loro cuori di spezzarsi?

Carissimi Librosi,
Sono tornata con un libro dal sapore dolce-amaro ma che rilascia infine un pò di speranza. Si tratta di "A un metro da te" scritto da Rachel Lippincott e i due sceneggiatori, Mikki Daughtry e Tobias Iaconis, pubblicato da Mondadori il 5 marzo. Il film, diretto da Justin Baldoni  arriva al cinema il 21 marzo, distribuito da Notorious Pictures. Ecco il trailer se volete vederlo.

Vi faccio una premessa:
Questo romanzo parla della Fibrosi Cistica, malattia che attacca i polmoni e che riduce di molto l'aspettativa di vita. Le persone affette devono stare almeno a un metro e mezzo di distanza di sicurezza, per non rischiare di trasmettersi tra loro batteri che potrebbero essere letali. Spero che questa storia possa contribuire a sensibilizzare l'opinione pubblica su questa grave malattia genetica e speriamo che la scienza trovi presto una cura. 


Stella, è maniaca del controllo. Crede che così facendo, seguendo le regole, riuscirà ad avere il trapianto di polmoni e vivere "normalmente" per un altro pò di tempo. È ricoverata al Grace Hospital ma questa volta per un po' di tosse che, in casi come i suoi con la Fibrosi Cistica, può essere pericolosa. Conosce molto bene questo posto, è come una seconda casa per lei, ci viene da quando aveva 6 anni. Oltre alla struttura in sè, conosce bene la dottoressa Hamid e le due infermiere che le sono affezionate oramai. Ma sopratutto conosce bene il suo miglior amico Poe. Senza di lui tutto sarebbe più triste e noioso, da quando la sorella Abby non c'è più. È entrata per un semplice raffreddore ma le cose si complicano e chissà se e quando uscirà questa volta.

Will, (già questo nome mi fa pensare a Io prima di te, chissà perché?😭) è un ragazzo ribelle. Lui in più della FC ha il batterio B. Cepacia, che rende la malattia ancor più letale. Ha una madre che fa di tutto per lui, per curarlo, ma sembra che vede solo la malattia e non più lui, suo figlio. La accontenta con tutte le terapie sperimentali ma questo finché non compirà 18 anni e allora scapperà e si godrà quel poco tempo che gli rimane. Poi incontra Stella e tutto cambia. Hanno caratteri diversi, quasi opposti direi, ma sin dal primo momento si piacciono. Lei lo aiuta con le terapie che lui non vorrebbe fare. E invece lei, prende un pò del suo ribellismo. È una fusione la loro, pensieri, anime ma non di corpi perché non possono nemmeno sfiorasi. Devono mantenere la distanza di sicurezza, ma ci riusciranno? La loro vita è piena di sfide inaspettate e questo renderà ancora più difficile il loro rapporto. Riusciranno a sconfiggere la malattia? Riusciranno a godersi la vita prima che sia troppo tardi?

“Perciò, dopo tutto quello che la FC mi ha tolto, ci ha tolto, mi riprendo qualcosa.” Alza la stecca da biliardo con aria di sfida, lottando per tutti noi. “Io mi riprendo dei centimetri. Dei cazzutissimi centimetri di spazio, distanza, lunghezza.” Fisso il video ammirato. “La fibrosi cistica non mi ruberà altro. D’ora in poi, la ladra sono io.”

Considerazioni
Rapita dalla trama e dal trailer, non ve lo nascondo, ho voluto leggerlo anche se ero cosciente che mi sarei fatta del male. Nel senso buono però. Non conoscevo la malattia, ammetto l'ignoranza, quindi anche questo era uno dei buoni motivi per leggerlo. Io amo i libri così, che trattano qualcosa di nuovo e che riescono a trasmettermi qualcosa. Un romanzo che cattura sin dalle prime pagine, e che ogni tanto lancia qualche bomba. Buona traduzione e caratterizzazione dei personaggi. Infatti è evidente la crescita interiore dei due. Oltre al tema principale, cioè la fibrosi cistica, vengono trattati temi come il complesso del sopravvissuto o come la perdita di un figlio può mettere in crisi una coppia. Ma sopratutto i protagonisti infondono una carica positiva vedendo come sono coraggiosi e speranzosi nonostante tutto. 
Beh di sicuro questo rientra nel top ten di quest'anno. Emozionante, romantico, indimenticabile. Consiglio la lettura a chi cerca questi aggettivi in un romanzo.

Buona lettura
XoXo
Jenny!



Commenti

Post popolari in questo blog

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "In-Moral" di Naike Ror

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "La sua tentazione" di Isabella Starling

RECENSIONE + GIVEAWAY - "La ragazza del faro" di Alessia Coppola