RECENSIONE “Save me” di Daniela Bellisano

Titolo: “Save me”
Autore: Daniela Bellisano
Editore: Self-publishing
Genere: Contemporary romance
Prezzo e-book: € 1,99
Prezzo Cartaceo: € 10,40
Data di pubblicazione: 11/12/2018
Pagine: 329
Serie: Moonlight Series


Siamo due pezzi di un puzzle mai finito.
Siamo due anime che vagano alla ricerca di se stesse.
Siamo luce e ombra.
Rachel Hale ha da poco compiuto trent’anni, è una donna in carriera, ha un lavoro che ama, amici invidiabili ma le manca qualcosa: l’amore. Ha un passato di cui si vergogna, che non ha rivelato nemmeno ai suoi più cari amici; ha tanti, forse troppi segreti che la portano a chiudersi in se stessa, a sentirsi sola, a cercare in un gesto o in delle frasi l’amore che però si rivela sempre un’illusione. Lei vuole solo una cosa dalla vita: essere amata incondizionatamente ma sembra che questo non le sia concesso, proprio a lei che ha collezionato numerose ferite al cuore, considerata sempre e solo “un’amica”. Dopo l’ennesima delusione decide che è ora di cambiare, di osare, di sfidare se stessa dicendo basta ai film mentali da romanzo rosa che le piace tanto leggere e sì, in segreto, anche scrivere. È ora che nasca una nuova Rachel, lasciando da parte le illusioni, e questo cambiamento, inaspettatamente, arriverà durante una festa al Moonlight, lì dove incontrerà la persona che stravolgerà la sua vita e soprattutto il suo cuore; un uomo avvolto dalle tenebre che riconoscerà nei suoi occhi il suo stesso dolore, la sua stessa solitudine. Alex Tucker è conosciuto come il Diavolo nero; ogni sera corre sulla sua moto su piste clandestine sfidando la sua eterna rivale: la morte. Alex è tormentato dai suoi errori, dalla sua vita passata, l’opposto di quella di adesso. Pensa di essere spacciato ormai, l’oscurità lo ha avvolto, ma una sera due occhi color caramello cambieranno ogni sua convinzione, gli mostreranno la luce in fondo a quel tunnel buio e infinito in cui è sprofondato tre anni prima. Quella sera, senza nemmeno saperlo, lui verrà salvato. 

Daniela Bellisano classe 1990 è una ragazza comune nata in un piccolo paese Calabrese dove tutt’ora abita. L’amore per la natura e gli animali la contraddistinguono fin da bambina, insieme alla timidezza che tutt’ora tiene ben stretta. La passione per la lettura si amplia durante gli ultimi anni delle superiori e da lì in poi prosegue sempre più forte, così come la scrittura. Inizia a scrivere fan fiction su un sito di scrittura, confrontandosi con svariate persone con la sua stessa passione e riesce a farsi apprezzare nel sito contraddistinguendosi per le storie d’amore ricche di colpi di scena. Ma dopo un po’ la voglia di scrivere qualcosa di veramente inedito e con personaggi suoi è così forte da farla piazzare davanti al Pc e dare così inizio a nuove storie. Witches’Destiny è il suo primo libro e fa parte di una serie Urban Fantasy, il cui seguito, Witches’Origins, lo ha pubblicato in self-publishing, seguito da due romanzi rosa: True Love e Eyes in the flame. Sul suo taccuino si aggiungono ogni giorno nuove trame di generi diversi che spera di riuscire a realizzare tutte. Il suo motto è: “Scrivere e come sognare. Sognare un mondo a cui puoi dar vita solo tu, per poi svegliarti ed accorgerti di averlo creato veramente.” 

Bentornate chiacchierine, oggi vi parlo del terzo libro della serie Moonlight, Save me di Daniela Bellisano, leggibile anche se non si sono letti i libri precedenti, come autoconclusivo, come ho fatto io. Rachel, pur essendo una bella ragazza, realizzata professionalmente si sente profondamente sola. Da sempre sogna l’amore, quello che legge nei libri, e che scrive in gran segreto. L’amore che legge negli occhi dei suoi amici, tutti felicemente fidanzati. Quando si trova in mezzo a loro, pur sapendo quanto le vogliono bene, non può far a meno che sentirsi sola.
La sua infanzia e la sua adolescenza non sono state semplici, e ci sono cose di cui si vergogna talmente tanto da non riuscirne a parlare con nessuno, nemmeno la sua migliore amica. Esattamente come nel più bel romanzo d’amore, crede di aver incontrato l’amore, ma la vita si sa non è un romanzo e lei si ritrova nuovamente col cuore spezzato.

“Mi sono sempre concentrata alla ricerca del ragazzo perfetto, innamorandomi per poi rimanere con un pugno di mosche in mano, come è successo con Edward. Mi sono illusa di poter avere un futuro con lui, costruendo un castello di carte pieno di sogni a occhi aperti, non riuscendo a vedere la realtà, forse anche troppo evidente.”
Alex Tucker era il miglior pediatra dell’ospedale di Chicago, quando tre anni prima commette quello che lui ritiene un errore imperdonabile. Da quel giorno ha abbandonato quella che per lui era una vera e propria vocazione, ed è diventato il diavolo nero. La notte sfida la morte partecipando a delle corse di moto clandestine.

“Alex Tucker non esiste, da tre anni sono solo Alex. Alex il diavolo nero, così mi chiamano molti amici notturni che non conoscono un emerito cazzo di quello che sono stato e sono veramente” Rachel decide di iniziare a cambiare, e una sera in cui si concede qualche pazzia, incontra Alex. Tra di loro scatta una forte passione, e poi diventano amici.“Noi ci siamo trovati, le nostre anime si sono riconosciute, i nostri occhi tormentati si sono parlati” 

Rachel, però deve ancora superare la vergogna per quello che è successo quando era poco più di una bambina e Alex deve comprendere i sentimenti per Rachel. 

Considerazioni
Fin dalle prime pagine, questo romanzo mi ha tenuto incollata fino alla fine. Dovevo assolutamente leggere come andava a finire tra Rachel e Alex.
Immedesimarsi in Rachel è stato facile per la sua insicurezza nel campo sentimentale anche se a volte è esageratamente vittimista e anche Alex è ben caratterizzato, così come tutti i personaggi secondari. I pov alternati permettono al lettore di entrare nella storia e dà una visuale completa della situazione, il ritmo è sempre incalzante e non annoia mai. Lo stile è fluido e scorrevole, e il romanzo si legge tutto in un fiato. Consigliato a chi ama le storie romantiche per eccellenza.
Buona lettura.

1 commento: