PRESENTAZIONE IN ANTEPRIMA - "La musica eri tu - La ragazza del maglione" di Rossana Lozzio



Titolo: La musica eri tu - La ragazza del maglione
Autore: Rossana Lozzio
Editore: Self publishing
Pagine (stimate):  200
Data di uscita:  08 marzo 2019
Genere: Romance
Prezzo: Euro 1,99 (ebook) Euro 9.00 (cartaceo)
Cover graphic: Alma Leonardi
Booktrailer - Pagina facebook

PREORDER



La morte è definitiva.
Poco importa se a morire è il tuo artista del cuore.
Con questa biografia romanzata, l’autrice ci accompagna in un viaggio introspettivo – che attraversa tre decenni – e ci conduce dalla luce potente al buio più totale.
Roberta è la protagonista della storia e nella vita l’accompagnano l’amore per la scrittura, per pochi ma buoni amici, per la città di Milano e soprattutto per un uomo speciale, in apparenza burbero e insensibile ma pronto a lasciarle scoprire molte altre sfaccettature del suo essere.
Sono tante le strade percorse in “La musica eri tu” e l’autrice le riassume nelle pagine di un libro che induce a sognare quanto a riflettere. 


Sto ancora sorridendo, quando sollevo lo sguardo per indirizzarlo alla porta dell’ufficio di Luca, tornando a chiedermi se il povero malcapitato di turno – che ha osato chiamarlo al telefono in un momento come quello che vorrebbe viversi in solitudine – abbia fatto una brutta fine e mi accorgo, intimorendomi non poco, che la porta non è più chiusa.
Non solo… in piedi sulla soglia, con le braccia incrociate davanti, c’è lo chef e sulla faccia, diversamente da me, non è dipinto alcun sorriso.
«Può venire, un attimo?» lo sento domandare e credo proprio che non sia intenzionato a farmi un qualsiasi elogio, quindi mi preparo a chissà quale altro genere di sfuriata che lo aiuterà a concludere in bruttezza la giornata.

***

Rimasti soli, cerco di affrettarmi nel raccogliere gli ultimi documenti nella cartelletta e sto per chiuderla, quando mi accorgo che Luca si è avvicinato, giusto in tempo per vedere le sue mani posarsi sulle mie per impedirmelo.
«Come mai, tanta fretta di preparare tutto per lunedì?» domanda, inducendomi a tremare appena.
So che è furibondo e che è reduce dall’inferno scatenato al ristorante. Non so come reagirebbe, se adesso gli dicessi la verità ma nello stesso tempo, preferirei non mentirgli. Potrebbe sempre scoprire che passerò domenica in compagnia di Samuele, soprattutto perché ha detto che verrà a prendermi qui.
«Non ha intenzione di tornare a casa, altrimenti non si troverebbe qui, a quest’ora» aggiunge, passando alcune dita con delicatezza sul dorso di una mano, quella che non sono riuscita a sottrargli.
«Ho un impegno per domani, fuori città» ammetto, raccontandogli una mezza verità. 
Mi manda il cervello fuori uso e il cuore sta già battendo più forte del normale, sarà il modo in cui mi sta fissando, il fatto che siamo così vicini da poterci toccare e che, effettivamente, mi sta toccando… ma io non so come reagire.
«Con lo scrittore di noir, scommetto» mi provoca, adottando un tono di voce basso che mi attraversa la pelle e arriva direttamente nel sangue che mi scorre nelle vene.

***

È così… c’è qualcosa che mi frena sempre. 
Saranno stati i suoi meravigliosi occhi scuri e profondi che mi guar-davano per la prima volta dritto in faccia… sarà stata la sua voce che pronunciava il mio nome e che ha prodotto un suono indefinibile: un suono che sapeva di casa e di famiglia. 
Sarà stata la mia cronica timidezza che mi ha spesso impedito di vi-vere il momento nel momento in cui avrei desiderato… ma non sono riuscita a dire a Giulio che ho appena pubblicato il romanzo dedicato a lui, con il preciso intento di sdebitarmi per tutti i doni ricevuti dalla sua infinita Arte.

***

Quando un amore va via, arriva il freddo.
Non esiste stagione, non c'è estate, non ci sono parole
che possano riempire quel vuoto che diventa gelo.
Quando un amore va via, per non tornare,
diventa tutto invisibile ma si fa luce intorno,
come se potessi vedere per la prima volta.
E allora, vedi il male che ti è stato fatto,
vedi quello che potresti avere fatto tu
e vedi il dolore farsi largo
e perdi il senso del tempo,
la voglia di reagire, 
cerchi spazi da colmare ma 
non esiste altro che il rumore dell'assenza.


Rossana Lozzio è nata e vive a Verbania. Ha pubblicato venticinque romanzi, ha curato la biografia di Alberto Fortis ed è presente in cinque antologie di racconti brevi. Cura e gestisce la FanPage Facebook ufficiale di Teo Teocoli, è direttore delle Collane Tsunami ed Erotico Contemporaneo per LA SIRENA EDIZIONI ed è stata Presidente dell'Associazione Culturale L'albero delle fate.

Pagina Facebook: http://www.facebook.com/rossanalozzioscrittrice
Profilo Twitter: https://twitter.com/sosroxie
Profilo Instagram: https://www.instagram.com/roxiet/


Nessun commento:

Posta un commento