COVER REVEAL "Seconda porta a sinistra" di Alessandra Paoloni


Titolo: Seconda porta a sinistra
Autore: Alessandra Paoloni
Progetto: Cose strane
Genere: horror
Editore: Delrai Edizioni
Pagine: 60
Prezzo: 2,99 (prezzo lancio solo primo giorno a 1,99)
Data pubblicazione: 28 Febbraio 2019

Accadono sempre Cose strane quando si sfidano realtà sconosciute e insondabili. Tentare la sorte in un gioco macabro può portare a conseguenze disastrose. Un gruppo di ragazzi, una casa fatiscente e abbandonata al centro di un fatto di cronaca, una notte da superare e un gioco a punti per chi affronta prove di coraggio… Così ha inizio la storia di Katy Salsbury che, pronta a tutto, non ha intenzione di farsi sopraffare dalla paura. Il male però è sempre in agguato e ha mutevoli forme, spesso confuse, spesso indecifrabili. Questo è il racconto di una porta dietro cui accadono fatti, una porta fisica, ma non solo, perché dentro ognuno di noi alberga qualcosa di davvero misterioso, non sempre comprensibile dalla ragione umana. Perché se la razionalità non può superare il limite impostole dal reale, cosa potrà mai farlo?



Il male genera altro male. Alle azioni malvagie seguono azioni altrettanto malvagie. Il male si prendeva ora la sua vittoria sulle risa degli stolti e partoriva incubi dalle tenebre. Gli ignari poi, quegli incubi, li vivevano.

Motivo della data di uscita, l’autrice:

Seconda porta a sinistra esce il 28 febbraio 2019.
Ho scelto questa data perché il 28 febbraio del 1829 moriva Frances Keeling Allan, la madre adottiva di Edgar Allan Poe. Poe è uno degli autori che maggiormente mi ha ispirato per la composizione di questo progetto. Uno degli scrittori della mia infanzia, che mi ha introdotta nel mondo e nella scrittura del soprannaturale.
Edgar Allan Poe nacque a Boston nel 1809 come Edgar Poe. Il cognome Allan si aggiungerà soltanto quando la famiglia adottiva lo accoglierà con sé. La madre biologica morì quando lui aveva soltanto due anni. Il padre adottivo non lo riconobbe mai come suo figlio. Frances al contrario, amica della madre naturale, si preoccupò dell'educazione del piccolo Edgar insegnandogli a leggere e a scrivere.
Frances è stata per Poe probabilmente una delle figure più positive incontrate lungo il suo problematico cammino, e la morte della donna lo segnò tanto terribilmente da innescargli quella malinconia che sarebbe sfociata poi nell'alcolismo e dunque alla morte, molti anni dopo.
Mi piace pensare che se Frances fosse vissuta fino alla maturità di Poe, forse alcuni dei suoi scritti non avrebbero mai visto la luce poiché figli della tristezza e del buio, seppur bellissimi.
Questo ci insegna che la produzione di un autore è direttamente proporzionata agli accadimenti della sua esistenza poiché la scrittura non è soltanto arte, ma è soprattutto vita.

PREQUEL

Titolo: Cose Strane
Titolo raccolta: High Wall
Autore: Alessandra Paoloni
Editore: Delrai Edizioni
Prezzo: 2,99
Formato: ebook
Genere: narrativa
ORDER

Disponibile in tutti gli store online


È la tua mente. Ecco dove sei giunta con il tuo silenzio autoimposto e forzato. Ora sei dissennata, malata, odi e vedi cose, persone che non dovresti né udire, né vedere. L’autolesionismo è stata la tua più grande virtù, il rifiuto il miglior pregio. E con la sola compagnia di te stessa hai aggravato la solitudine alla quale Dio ti aveva già condannata; è la tua stessa mente a generare follia.

In questa raccolta si trattano Cose strane. Tre racconti gotici, dove la Morte e la Vita, il Reale e le Realtà, lo Spazio e il Tempo si mescolano, si fondono e il loro confine diventa labile per creare delle trame fugaci, ma ricche di interrogativi, che mettono l’uomo a confronto con se stesso, con la propria vita e le scelte che compie. High Wall simboleggia la riflessione sull’inspiegabile tra il rapporto dell’io con se stesso e con l’altro, dove il trapasso non è chiaro e la normalità sfugge alla comprensione, per scoprire che niente è come sembra. Membra con membra è l’emblema delle fragilità umane, dove mancanze, difetti e peccati definiscono le personalità le cui vite si intrecciano e i cui sentimenti si mescolano. Vendetta esprime l’eterno viaggio dell’anima verso il suo inevitabile punto di arrivo.
La sfida è leggerli e capire a fondo quanto ci appartenga ogni parola scritta che può esserci d’aiuto o spaventarci, ma di fatto rappresenta La Verità. Alessandra Paoloni torna a sorprenderci con la sua penna che parla all’anima del lettore, che trafigge il cuore dell’uomo. 

Buona lettura!


RECENSIONE "Phi" di Akilah Azra Kohen

Titolo: PHI
Autore: Akilah Azra Kohen
Editore: Mondadori
Genere: Narrativa Contemporanea
Formato: ebook e cartaceo
Prezzo: ebook 9,99€, cartaceo 19,00€
Pagine: 520
Data Pubblicazione: 22 Gennaio 2019

Il primo volume della trilogia turca che ha venduto più di due milioni di copie e che, oltre al piacere di una storia appassionante, offre al lettore un percorso verso la consapevolezza di sé.
Unico nel panorama italiano, è un romanzo che unisce forti elementi inspirational a una grande storia d’amore, suspence e passione.

Can Manay è uno psicologo con molte ombre nel passato. Grazie alla sua filosofia di vita e ai suoi insegnamenti, ha ormai la popolarità di un guru ed è una potente – e capricciosa – star mediatica. Un giorno, mentre visita una proprietà da acquistare in un quartiere defilato della città, scorge tra le foglie una ragazza, una ballerina, che con una grazia e un’armonia uniche si esercita nel giardino di casa. Per Can è una vera e propria rivelazione: davanti a sé c’è l’incarnazione della perfezione estetica, di ogni ideale di bellezza, il PHI. L’uomo non può far altro che ricorrere a tutti i suoi mezzi e la sua ricchezza per conquistarla… Ma c’è qualcosa di più spietato dell’amore per una sola persona?
Inizia così la travolgente storia di Can e Duru, del suo fidanzato Deniz e di Özge, una giornalista che scoprirà scottanti segreti sul conto di Can. Quattro personaggi intramontabili perché ci somigliano da vicino, ciascuno con i suoi traguardi da raggiungere e le sue ossessioni. Una storia di passione, speranza, tradimento, come la vita vera, che condurrà il lettore a muovere i primi passi verso un percorso di consapevolezza. Come i personaggi di PHI, infatti, “ciascuno, nella vita, ha una cosa che gli riesce molto bene. Una soltanto. Ce la portiamo dentro sin dalla nascita” e il nostro compito è riconoscerla; in una parola, scoprire chi siamo davvero. PHI è il viaggio di chi, senza paura, è padrone della propria esperienza, e non si perde nei suoi mille rivoli.
AZRA KOHEN (1979) è una psicologa cognitivo comportamentale turca che ha studiato in Gran Bretagna e si è specializzata in studi motivazionali. La trilogia PHI, CHI, PI ha avuto un enorme successo in Turchia arrivando a vendere due milioni di copie. Da PHI è stata tratta una popolarissima serie tv.

Cari lettori, ben trovati! Ho il piacere di parlarvi di un libro che ha subito attratto la mia attenzione sia per la copertina che per il titolo: PHI, scritto da Azra Kohen, edito da Mondadori.
Si tratta di un libro particolare, una lettura nuova che si discosta dagli standard, come i suoi personaggi. Il punto di forza sta proprio in loro. Sono vivi, veri, bellissimi e orribili. Sono inquietanti e romantici, ossessionati e passionali, gentili e pericolosi.
Ce ne sono molti a dire il vero, ma il protagonista è Can Manay, uno psicologo famosissimo che tutti seguono con interesse, è una persona popolare con un certo potere. Potere che deriva anche dalla sua mente e dalla sua conoscenza. Can Manay ha sempre vissuto secondo i suoi principi, ma nasconde molte cose, ha degli scheletri nell’armadio che non riusciamo ancora a scoprire. La sua vita viene stravolta quando per la prima volta vede Duru. Vederla danzare è una rivelazione, lei è eterea, una dea, la perfezione, il PHI. Can diventa letteralmente ossessionato da lei, e da quel momento in poi tutto sarà fatto in funzione di Duru.

“E poi la vide. L’immagine non era nitida, lo spiraglio da cui guardava era molto piccolo. Era la musica, la sigaretta fumata a stomaco vuoto, oppure Lei? Non l’avrebbe mai saputo, in un millesimo di secondo processò tutti i file della sua mente per capire cosa stesse provando e gli si parò davanti una sola parola: “colpito”. Can era profondamente scosso. La ragazza era in equilibrio su una gamba sola, su un tronco, dritta come una statua, poi sollevò, lentamente ma senza tremare, l’altra gamba, con un’apertura di centottanta gradi. Il vestito non poté resistere alla gravità e scivolò, scoprendo quella gamba perfetta. Era muscolosa, solida, affusolata e femminile, come doveva essere... il Phi.”

Peccato che la ragazza sia impegnata con un uomo per cui Can nutre sentimenti contrastanti, Deniz, un musicista. Can dovrebbe odiarlo per quello che condivide con Duru, e lo fa, però allo stesso tempo capisce il potenziale dell’uomo e cosa lo rende così interessante.
Il quarto personaggio è Özge, una giornalista devota a portare alla luce i segreti di Can. È una ragazza forte e determinata, bella ma che ha deciso di nascondere la propria bellezza e farsi notare per il suo carattere e le sue capacità.
Ci sarebbe troppo da dire sui personaggi, così complessi, pieni di ombre e luci. L’autrice ha fatto un lavoro di chiaroscuro eccezionale.
Prendiamo Can, sembra intoccabile, ma anche lui ha delle debolezze. Cerca di essere sempre coerente con se stesso, ma spesso, a causa della sua ossessione, cede all’ipocrisia e usa tutte le tecniche manipolatrici che conosce per volgere gli eventi a suo favore. Premeditare ogni cosa rende Can un soggetto pericoloso.
Infatti c’è sempre un’aura attorno a lui che ci tiene in tensione, potrebbe succedere di tutto. Sembra che in molte situazioni sia in procinto di perdere il controllo e chissà cosa potrebbe succedere. La continua ricerca del PHI e il cercare di possederlo credo che lo porterà fuori di sé, o forse ad abbracciare il vero se stesso.

“Questa era la sua unica debolezza. Il Phi si era trasformato nella sua ossessione”“L’unico a non essere in armonia con il Phi era Can.”

Questi quattro personaggi, insieme alla compresenza di altri non meno rilevanti, creano un’atmosfera realistica e allo stesso tempo surreale. Quello che succede loro è assimilabile alla vita vera, ma vivere le vicende attraverso le loro menti innalza tutto su un altro piano. Il continuo viaggio all’interno delle loro coscienze ci porta ad addentrarci in un labirinto, ci stimola a farci domande, ad analizzare noi stessi e quello che ci circonda. Molte delle parole dei personaggi portano alla luce pensieri sul mondo e sulla società che, credo la maggior parte di noi, possa condividere.
La narrazione è scarna ma elegante, di un registro piuttosto elevato. dura e incisiva. Non si perde in fronzoli. La passione e l’amore sono presentati in modo insolito, non con il classico trasporto o romanticismo, ma in modo disturbante e con un erotismo spesso inquietante.
Il narratore è onnisciente, conosce ogni cosa, e lo notiamo da alcune frasi del tipo: “ancora non sapevano che” “per i successivi mesi”. Lascia intendere che accadranno cose importanti che i protagonisti e noi non sappiamo, ma che leggeremo in futuro negli altri volumi.
Di certo non è una lettura per alleggerire la mente, casomai il contrario. È impegnativa ma appassionante.
Sicuramene lo consiglio a chi, come me, ha bisogno ogni tanto di tornare alla narrativa, di abbandonare il romanzo romantico e addentarsi in qualcosa di più impegnativo, di sperimentare e anche di mettersi alla prova.

“Questo libro non è per tutti. È stato scritto per quelli tra noi che sono consapevoli del fatto che nulla è come sembra, che dal momento in cui nasciamo siamo bombardati da sollecitazioni che ci allontanano da ciò che siamo destinati a essere e ci trasformano in esseri sociali. Che nel corso della sua esistenza la cosa più importante per questo animale umano è scoprire la propria individualità mettendola al riparo dalla vita quotidiana. Che la nostra sacra “curiosità” è stata compromessa e indirizzata verso qualsiasi cosa tranne la conoscenza del nostro potenziale. Che alle cose davvero importanti è stata tolta importanza.”

Ricordo che l’autrice e il protagonista sono psicologi, quindi sarà un po’ come auto-psicanalizzarsi tramite i personaggi.


Buona lettura!

COVER REVEAL "Il segreto dello chef" di Marika Carrabino


Data pubblicazione: 8 marzo 2019
Prezzo ebook: 1.99
Genere: romance

«Si cucina per amore o per soldi.»

Bianca ha sempre cucinato per amore: cresciuta da un'anziana donna che ai fornelli è una vera e propria maestra, ha imparato a colmare i numerosi vuoti presenti nella propria vita impastando e mescolando. Non ha particolari ambizioni per il futuro, trascorre le sue giornate lavorando come lavapiatti presso uno dei locali più rinomati di tutta Taormina e spera ben presto di convolare a giuste nozze con Marco, neo-avvocato e storico fidanzato. 
Quando una mattina, dopo aver improvvisato un laboratorio di cucina con i piccoli residenti di una comunità, Bianca scopre un segreto tenutole nascosto dalla sua famiglia, si rende conto che quelle poche certezze che ha sempre creduto di possedere potrebbero pericolosamente vacillare...
Nicola ha sempre cucinato per soldi: diplomatosi a pieni voti all'interno della prestigiosa accademia culinaria francese "Le Cordon Bleu", punta alle stelle... in tutti i sensi! Il suo unico obiettivo nella vita, infatti, è quello di guadagnarsi un posto nella gloria culinaria conquistando quello che per ogni chef è il riconoscimento più prestigioso: una stella Michelin. Pur di arrivare al suo scopo è disposto a tutto, esige che i suoi dipendenti studino le basi della cucina dai suoi libri di testo e vieta categoricamente le relazioni tra colleghi.
Nel momento in cui diviene il nuovo proprietario del ristorante nel quale lavora Bianca, lo chef rimane subito impressionato dalla bravura e dalla maestria che la ragazza mostra di avere ai fornelli, propensione alquanto atipica per una semplice lavapiatti!
Entrambi amano cucinare ma lo fanno per motivi diametralmente opposti, non passerà molto tempo prima che una banale cucina diventi luogo di scontri, provocazioni e, sopratutto, competizione... può, una passione comune, unire due anime così diverse?
Un giorno una misteriosa cliente si siede ad uno dei tavoli e Nicola ne è sicuro: si tratta di un'ispettrice della commisione anonima Michelin. Quale sarà l'arma segreta capace di conquistarla? L'ambizione di Nicola o la semplicità di Bianca? 
Peccato però che il passato della famiglia di Bianca torni a vedere la luce, capovolgendo le carte in tavola e le carriere davanti alle pentole.

Buona lettura!

RECENSIONE - "Sei il mio destino" di Giulia Ross

Titolo: Sei il mio destino
Autore: Giulia Ross
Editore: Newton Compton
Genere: erotic romance
Prezzo ebook: € 1,99
Data pubblicazione: 4 febbraio 2019
Pagine: 247
Series: Colors

ORDER
Un nome. Un tatuaggio sul cuore e un ricordo doloroso. Questo è ciò che è rimasto di Emerald nella vita di Andrew. Lui ora vive con Eva, la sua mistress e insieme migliore amica, tentando di dimenticare il suo primo e perduto amore. I sentimenti per Emerald tuttavia sono troppo forti per soffocarli e adesso è arrivato il momento di affrontarli, in un modo o in un altro. È così che Andrew racconta la sua storia, dal primo incontro con il ragazzo dagli occhi color smeraldo, prigionieri nella villa di Madame, fino all’ultimo momento trascorso insieme e alla promessa di amarsi per sempre. Gli anni sono passati e ritrovarsi sembra ormai impossibile. Proprio quando tutto sembra perduto, però, un viaggio inaspettato e il matrimonio di un membro della famiglia di Eva aprono le porte a una nuova avventura. Le strade del destino sono come fiumi sulla terra, che scorrono separati per poi infine rincongiungersi nel mare. Sapranno Andrew ed Emerald ritrovarsi con la forza del loro amore?
Giulia Ross è nata a Milano nel 1981. Si è laureata in Biotecnologie e ha proseguito i suoi studi con un dottorato di ricerca in Immunologia. Insieme al suo amore per la scienza coltiva da sempre le sue due grandi passioni: la musica e la scrittura. La Newton Compton ha pubblicato con successo Ho scelto te, Una notte per non dimenticarti, Destini incrociati e in ebook Giochi pericolosi e Ai tuoi ordini.

Buongiorno a tutti,
lo letto "Sei il mio destino" di Giulia Ross, è il primo libro che leggo e l'ho scelto per due motivazioni: la curiosità di scroprirla come autrice e il fatto che mi piacciono gli mm.

Andrew è un uomo di 30 anni, provato da un passato complicato e pieno di sofferenza. Un passato dove aveva trovato il suo piccolo rifugio tra le braccia di Emerald ma vi è stato strappato in un modo duro che l'ha segnato e distrutto. Nonostante siano passati anni, non riesce a staccarsi da questo amore che custodisce e a cui non permette di sfiorire.

Emerald è unico, schivo, duro e irraggiungibile. Il suo inferno ha una doppia afflizione: quella che vive nel corpo e quella che vive nel suo cuore. Una colpa non gli permette di perdonarsi e lo logora lentamente. Lui così oscuro, trova in Andrew la dolcezza che riesce a domare le fiamme che bruciano in lui. Come acqua fresca lo rigenera e gli fa vedere un bagliore oltre quelle sofferenze ma tutto verrà soffocato per mano esterna.

Una storia che si svolge tra ricordi, che ripercorrono il passato, e il presente che ancora una volta fa vacillare le fragili basi su cui i due uomini hanno costruito il loro futuro.
Un percorso che li ha segnati nel corpo, nell'anima e continua a farlo, inesorabilmente perché la felicità sembra non volerli sfiorare.

Considerazioni

Giulia Ross ha messo nero su bianco tutte le perversioni, la meschinità e la cattiveria di cui gli esseri umani sono capaci. In tutta questa oscurità ha permesso all'amore di sbocciare, oltre ogni possibilità, e di crescere rischiarando piccoli angoli dove due giovani si rifugiano uno nelle braccia dell'altro.
Il destino, proprio lui, si fa beffa di tutto e ostacola ogni possibilità di vivere serenamente anche quei piccoli attimi.

Le due linee temporali sono gestite alla perfezione, i ricordi hanno la forza di sommergere il lettore e renderlo scioccato per ciò che accade. Completamente incredula mi sono trovata più volte a considerare la brutalità di alcuni personaggi e a sperare che fosse un incubo da cui il protagonista si sarebbe destato.
I personaggi principali e secondari sono ben caratterizzati e questo crea empatia durante la lettura.
Le scene sessuali sono descritte in modo velato ma a volte risultano rudi per poi sfociare in veri soprusi. Descrizioni dettagliate permettono di visualizzare le scene, di provare i sentimenti, tremare per le paure e temere per le ripercussioni, un immersione totale nella storia.

Alcune dinamiche, per me, non sono state spiegate e non hanno trovato una spiegazione e, anche se non erano il cardine della storia, mi sono mancate alcune soluzioni.

Complimenti a Giulia per aver affrontato una tematica così forte e per averla saputa gestire in maniera da mantenere il lettore in dubbio fino all'epilogo, in cui ho sperato ma non lo davo per scontato.

Ne consiglio la lettura a un pubblico adulto e che sia in grado di scindere le dinamiche in cui si trovano i protagonisti. Un libro intenso che non lascia indifferenti ma riesce a scuotere fin nel profondo.

Buona lettura!
Monica S.


PRESENTAZIONE IN ANTEPRIMA "Harem" di Brenda Mill


Titolo: Harem
Autore: Brenda Mill
Editore: Self-Publishing
Data di pubblicazione: 22 febbraio 2019
Genere: Dark suspence
Formato: Ebook e cartaceo
Pagine: 515
Prezzo: €2,99

Mi chiamo Karim Al Darkat, anzi, no. Ricominciamo: mi chiamo Karim Lokesh e, dopo una vita trascorsa tra stenti e sacrifici di ogni sorta all’interno del casinò Barazen, ho scoperto di essere l’ultimo maharaja al mondo. E se all’inizio pensavo di avere solo un problema dalle dimensioni titaniche da gestire, ossia il mio regno, in poco tempo ho scoperto che mi sbagliavo di grosso. È bastato un incrocio di sguardi, uno scambio di idee per mettere in crisi anche uno come me, uno che concede il proprio corpo solo per diletto. Elise, la concubina più famosa dell’harem, mi ha incantato all’istante come spesso succede quando rifiutiamo l’amore ma lui imperterrito ci viene a cercare. E cosa accade quando un sovrano viene attratto dalla protetta del proprio padre? Succede che un maharaja e quattro mogli iniziano a combattere la più sanguinosa delle guerre nella consapevolezza che non c’è nulla di più discutibile e pericoloso di una schiava che potrebbe diventare regina. Estratti: E, mentre vado via, cerco di riprendere fiato pensando alle mie dannate labbra che dicono esattamente il contrario di ciò che la mente pensa. Vorrei quella dannatissima donna con tutto me stesso, egoisticamente e prepotentemente. Ma ne ho paura. Perché non ho mai conosciuto l’amore. Lo descrivono intenso, meraviglioso, come mai nessun sentimento possa essere. Ma si sbagliano, sono certo che si tratti di un errore. Nulla di bello può essere così brutale e negarsi allo stesso tempo nel più atroce dei modi. Nankan Lokesh, mi ha lasciato il suo regno. Però l’eredità più pesante non si trova sulla corona che adorna la mia testa, ma nella catena d’acciaio che mi stritola il cuore. Perché mio padre non ha scelto un’altra donna come daas? Magari più insignificante, più succube, più anonima? Ve lo dico io il perché. Voleva torturarmi anche da morto. E c’è riuscito. Ca**o se c’è riuscito! Detesto l’uomo che ho dinanzi. La sua sfrontatezza e la sua capacità di mettere in discussione ogni certezza. Detesto il fisico che ostenta come se fosse lo scudo insanguinato del più potente dei guerrieri. Detesto la sua famiglia fatta di donne che mai amano, ma che da sempre cospirano. «Neanche le mie mogli possono parlami come hai fatto tu oggi!», Karim si allontana da me senza neanche degnarmi di uno sguardo. «Non ho paura di te», lo sfido, incrociando le braccia. «Male, dovresti averne e anche parecchia. Non sono un principe, non sono un gentiluomo, sono uno che accende candele per ricordarsi bene ogni sco**ta lungo il suo percorso di vita. Davvero, non capisci?», il maharaja mi indica nella penombra della stanza un numero infinito di candele accese che, prima coinvolta dalla discussione, non avevo assolutamente notato. Si avvicina alla miriade di lucine e, con il più contratto sorriso che abbia mai visto, inizia a spegnere le fiammelle una per una, lentamente. «Mia cara Elise, presto non sarai altro che una timida candela che una volta consumatasi farà questa fine», mi informa lui, indicando un cero ormai consunto di cui nessuno saprebbe cosa farsene. Nuda, mai così nuda come adesso, mi chiedo perché mai Karim Lokesh non voglia lasciar perdere l’idea di fare sua una donna che non potrà neanche dargli un erede. Sono l’ultimo gradino dello Stato, seppur un bellissimo gradino. E lo sappiamo bene entrambi. 

Brenda Mill nasce a Lecce. Nel suo nome e nelle sue vene scorre tanto il sangue del sud quanto il sangue americano. Appassionata fin da piccola di serie televisive statunitensi, ha coltivato la passione per la Grande Mela con gli anni. I suoi studi sono balzati dal liceo classico al sociopsicopedagogico, per approdare in conclusione alla facoltà di lettere e filosofia. Ha iniziato a scrivere per diversi giornali online fino a diventare un’articolista specializzata nel lusso. Detesta i rettili e le persone che non si fanno gli affari loro. Non esclude di essere stata nelle vite precedenti un incrocio tra Xena ed Elisa di Rivombrosa. Adora il caos e, come ogni donna, tutto ciò che brilla e non può permettersi. Inganno Globale è stato il suo romanzo d’esordio, da allora, come un fiume in piena, non si è più fermata nella stesura di opere dalle sfumature dark e fortemente suspense.




USCITE "IL CILIEGIO EDIZIONI" FEBBRAIO

Titolo: Diario di uno strafottente
Autore: Maurizio Giannini
Pagine: 160
Prezzo: € 11,00
Collana: Teeneger
Data uscita: febbraio 2019


Ivan, quindici anni e poca voglia di studiare, frequenta con scarso profitto il primo anno di liceo e, pur dichiarando subito di non essere intenzionato a tenere un diario, inizia a scrivere ogni giorno ciò che gli accade: le lezioni private da due ex professori, l’amicizia non molto costruttiva con Manuel e soprattutto l’amore per Ilenia, che “lo metterà in riga”. Alla fine sarà Betty, sorella minore di Ivan, a dirgli che quello che ha scritto è a tutti gli effetti un diario: il diario di uno strafottente.


Titolo: Il cacciatore di Orchi
Autrice: Rosella Quattrocchi
Pagine: 208
Prezzo: € 13,00
Collana: narrativa edizione
Data uscita: febbraio 2019


Il dramma di un bambino che ha perso la fiducia negli adulti e l’impegno di una donna affinché torni a sorridere. Una storia forte e delicata, un incrocio di forme emotive che affronta tematiche complesse. E che porta un messaggio foriero di positività e fiducia



Titolo: L'incontro
Autrice: Paola Picciocchi
Pagine: 208
Prezzo: € 13,00
Collana: narrativa edizione
Data uscita: febbraio 2019

Nessun Incontro è scontato. E meno che mai quello di Eva, insegnante precaria che decide di partire per l’Afghanistan insieme all’amica Penelope; e Hassan, un giovane talebano integralista costretto a vivere con il peso di non aver saputo aiutare la sorella, torturata e umiliata dai suoi fanatici compagni. La precarietà, l’incompreso terrorismo, la lotta tra valori diversi e la ricerca di un cambiamento sono solo alcuni dei temi trattati: questioni reali e di grande attualità che spingono chi legge a immedesimarsi; spunti di riflessione che fanno di questo dattiloscritto un romanzo fruibile soprattutto da un pubblico adulto, o comunque maturo.

COVER REVEAL "Volevo solo essere una STAR" di Elisabeth Norman


Genere: Racconto rosa-noir
Editore: Self Publishing
Data di uscita prevista 6 Marzo 2019
Costo: 0.99 cent


Cosa succede se devi uccidere la persona che scopri di amare? 

Los Angeles, anni ‘50
Lui è un agente dell'FBI, ombroso e mascalzone, playboy e con un segreto che lo tormenta.                           
Lei è un'attrice alle prime armi, bellissima quanto ingenua e determinata. Il suo sogno, la grande meta come la chiama, è diventare una famosa star del cinema. E naturalmente è disposta a tutto pur di riuscirci. Vivono in due mondi opposti. Niente all’apparenza li lega.         
Un giorno si incontrano al noto ristorante La Scala, ritrovo del jet set, delle star di Hollywood e della mafia.
John rimane affascinato dalla donna con l’abito rosso che, essendo un po' brilla, gli cade letteralmente addosso, tanto da proporle di rivedersi dopo i reciproci appuntamenti. Ma quando la cerca, lei non c’è più.
L’uomo sa solo il suo nome: Mary Queen.
A causa di una delicata missione a cui deve partecipare, però, non pensa alla ragazza nonostante, inconsciamente, sfogliando le riveste patinate, tra le tante pin-up, speri sempre di trovare anche lei.
Pochi giorni e quell’attrice sensibile e sexy, conosciuta per caso, si trasforma in un dolce ricordo. La vita di John continua normalmente.
O, almeno, così sembra.
Un mattino infatti, il capo lo chiama per affidargli un incarico che definisce di routine:  tenere d’occhio una divetta che ha una storia con un politico che si candiderà alla presidenza degli Stati Uniti. L’ordine è quello di convincerla a troncare la relazione e, in caso ci fossero problemi, ELIMINARLA.
Udite quelle parole, l’agente dell'FBI si rende conto che la sua insofferenza nei confronti dell’ambiente corrotto di cui, suo malgrado, fa parte, cresce sempre di più. 
Ma i problemi di coscienza sono nulla confronto alla realtà. 
Quando il suo capo pronuncia il nome dell’attrice che deve sorvegliare, infatti, il mondo di John Turner cade letteralmente a pezzi. 
È proprio lei, è Mary Queen la donna che deve uccidere.
In quel momento capisce di non averla mai dimenticata e decide di fare di tutto per proteggerla. 
Salvarla sarà la sua ultima missione.
Riuscirà l’agente dell'FBI a regalare un nuovo futuro a Mary, e lei sarà in grado di trovare la gioia di vivere in un destino diverso da quello che aveva scelto per sé sin da bambina? 
Vi sembra di aver capito tutto? In realtà non è esattamente così.
La vita è una strana cosa: non è mai quel che sembra, anzi, è tutta una sorpresa! Esattamente come questa storia. 

Buona lettura!



RECENSIONE per "La ragazza arrabbiata" di Elisabetta Capecci

Titolo: La ragazza arrabbiata
Autore:  Elisabetta Capecci
Formato: Ebook / Cartaceo
Prezzo: 2.99/ 9.90
Genere: Romanzo di formazione - Adolescenziale
Editore: Queen Edizioni
Data pubblicazione: 2 febbraio 2018
Pagine: 180
N.B. Libro disponibile in diversi store





Sara e Federico, due anime complicate.
Sara è una bella ragazza, ma non ha un carattere facile.
Dopo essere stata delusa, ancora adolescente, da un ragazzo di cui si era innamorata, decide di prendersela con il mondo intero. È arrabbiata e la felicità degli altri la innervosisce. Gli anni passano, ma la situazione non migliore, la cattiveria di Sara è incontenibile, come la sua bellezza.
Ma quando è costretta ad allontanarsi dalla città dove vive, ritrova Federico e scopre che con lui ha ancora voglia di vivere serenamente, sognare e sperare in un futuro migliore.
Riuscirà Sara a superare tutta la rabbia e ritrovare la felicità?



Marchigiana, 33 anni, scrive sin da quando era bambina. Le sue passioni più grandi sono il cinema americano e gli animali. Ha già quattro romanzi all’attivo e scrive per diversi blog, organizza eventi letterari, presentazioni e corsi di scrittura creativa. Il suo primo romanzo, L’Ombra del Drago, è stato premiato al Concorso Gadda 2016.



Buongiorno Librose, oggi sono qui per parlarvi de "La ragazza arrabbiata" di Elisabetta Capecci, edito dalla "Queen Edizioni".
Sono rimasta subito attratta da questa cover super colorata, tanto da restarne un po' spiazzata durante la lettura. Però poi ho capito... Sara è una ragazza difficile, delusa da una storia d'amore che riteneva importante e lasciata sola a se stessa con dei genitori pressochè assenti per motivi lavorativi. Si trova in un periodo difficile, forse anche complice l'età adolescienziale. Sara è una ragazza che dentro sè porta una miriade di colori, ma che se non dosati e suddivisi nel modo giusto, tirano fuori solo un triste e cupo grigio. Questo è ciò che succede a Sara incapace di dosare e capire le proprie emozioni, si trasforma in una ragazza arrabbiata col mondo e con tutti. Incapace di sopportare la felicità altrui prova piacere solo nel rovinare gli altri ingiustamente. Così dopo l'ennesimo guaio e atto vile, decide di scappare da quella che è la sua città e i suoi amici, se così si possono definire... e rifugiarsi nel paesino dove trascorre le vacanze insieme ai suoi genitori. Lì il tempo sembra essersi fermato, tutto scorre in modo più tranquillo e anche le persone sembrano più genuine e semplici. Qui si trova anche Federico, il ragazzo che da anni Sara spia di nascosto, attratta da quella sua carica solare, sempre amichevole con tutti e libero da ogni regola o moda imposta. In questo paesello riallaccia i rapporti con Cristina, unica amica che frequenta quando è lì, ma anche il loro rapporto non è così limpido come dovrebbe, specie da quando Sara capisce che anche Cristina è innamorata di Federico. Eppure grazie a lei e alla sua cerchia di amicizie riesce a stringere i rapporti con quest'ultimo. Anche lui non è completamente immune alle difficoltà giovanili, nonostante sia un ragazzo che dà poco peso alle "tragedie"esagerate, tipiche dell'età, che lo circondano. Federico da anni è succube di una ragazza più grande di lui, che lo cerca semplicemente nel periodo estivo che la riporta al paesello. Lui pensa di essere innamorato di lei e nonostante spesso la ragione gli faccia capire che per lei è solo un gioco e lo sta usando, lui non riesce mai a tirarsi indietro quando lei lo cerca. Tutto ciò fino al momento in cui il suo rapporto di conoscenza si stringe a Sara. Capisce subito che è una ragazza problematica, che scappa da qualcosa e che è poco sincera nei rapporti con gli altri, però capisce anche che con lui è diversa.
Tra liti e malintesi, amori freschi e spontanei, invidie e sotterfugi, aria di vacanze estive lungo i piccoli borghi che conducono al mare, ci ritroveremo a respirare quegli amori giovanili che sono anche tanto complicati. Dove i protagonisti matureranno insieme, evolvendosi e fortunatamente alcuni migliorandosi più di altri. Un racconto che mi ha portato costantemente a chiedermi come sarebbe finita...

Considerazioni

Oltre alla copertina ho preso questo libro incuriosita anche dalla categoria di appartenenza, viene descritto come: romanzo di formazione, adolescenziale, non so a quale fascia di età si riferisse ma sinceramente mi aspettavo tutt'altro. Io lo descriverei più come un new adult visto che copre una fascia di età dai 19 ai 25 anni, ma di certo non lo definirei un libro per ragazzi... in quanto in questo libro sono presenti scene di sesso e spesso e volentieri si parla anche di droghe leggere, perciò la categoria dei 14 anni è sicuramente da escludere. Non solo per la categoria fuorviante, questo libro mi è piaciuto come trama, ma non mi ha catturata come doveva, l'ho letto in modo estraneo senza tanti coinvolgimenti emotivi probabilmente dovuto al racconto in terza persona che ci fa vivere la storia in modo piuttosto distaccato. Peccato perchè probabilmente raccontato in prima persona poteva essere molto più coinvolgente eppure è comunque stata una lettura piacevole. Lo consiglio a chi ama il genere young adult o new adult e non disdegna la lettura in terza persona.

Buona lettura!



RECENSIONE "Darkest Minds 2 - Una ragazza pericolosa" di Alexandra Bracken

Titolo: Darkest Minds 2 - Una ragazza pericolosa
Autore: Alexandra Bracken
Editore: Sperling & Kupfer
Data pubblicazione: 30 ottobre 2018
Pagine: 383
Genere: Young Adult /Distopic
Serie: Secondo vol di #DarkestMinds






Continua con un nuovo, sorprendente capitolo la serie che ha conquistato il primo posto delle classifiche americane. Un successo straordinario arrivato dalla libreria al cinema: dal primo volume, Darkest Minds, è stato infatti tratto l'omonimo film dai produttori di Stranger Things e Arrival. 

Di fronte alla decisione più difficile della sua vita, Ruby ha fatto una scelta: ha sacrificato se stessa. E ora si ritrova costretta a usare ogni giorno le sue abilità per irrompere nella mente di prigionieri nemici o per condurre delicatissime operazioni sul campo. Abilità che di certo non ha mai né chiesto né desiderato, ma che la rendono preziosa e temuta al tempo stesso. Gli altri ragazzi della Lega dei Bambini la chiamano Leader, anche se lei si sente semplicemente un mostro. Quando poi le viene affidato un segreto esplosivo, s'imbarca nella sua missione più pericolosa: attraversare un Paese disperato e senza legge in cerca di risposte sulla malattia che ha decimato la popolazione e squarciato la sua vita e l'America. Ma per trovarle dovrà prima trovare Liam. Perché la verità è in una memory card nelle sue mani. La riuscita della missione potrebbe cambiare il destino di un'intera generazione, e di un intero Paese. Non c'è spazio per errori. E Ruby, ancora una volta, farà di tutto per proteggere le persone che ama, fino all'ultimo.

Alexandra Bracken (1987) è nata e cresciuta a Scottsdale, in Arizona. Si è laureata in letteratura inglese e storia in Virginia e per sei anni ha lavorato a New York nel campo dell'editoria. Ha raggiunto il successo con la trilogia The Darkest Minds e con la serie Passenger, pubblicate in Italia da Sperling & Kupfer. Nel 2018 ha pubblicato Il malefico caso Alastor contro Redding (Piemme) e Darkest Minds 3, l'ultimo bagliore (Sperling & Kupfer).
Buongiorno  Librosi,
sono tornata e questa volta con il sequel di Darkest Minds di Alexandra Bracken, "Una ragazza pericolosa". Appunto, come dice il titolo stesso Ruby è una ragazza pericolosa. Infatti già il titolo è un bell' avviso, e poi il ghiaccio, la bussola, dettagli dei quali comprendo il significato solo ora. Se solo avessi chiesto un consulto alla mia collega Monica, la #LeggiCover XD...
Ruby ora sta con la Lega dei Bambini, è addestrata e sa come usare i suoi poteri, e gli altri la temono. Primo per il fatto di essere un Arancione, che è di per sé un elemento di pericolo. Ruby che per ora "sta" con la Lega, non smette di pensare e di sperare di tornare insieme ai suoi vecchi amici: Zu, Cicco e Liam.
La nostra Ruby, nonostante sia una ragazza giovane ha tutte le caratteristiche di una eroina. Si sacrifica per gli altri, prende delle scelte difficili, mette il bene comune davanti a tutto. Questo non significa che sia una brava persona, spesso è "costretta" a commettere degli atti orribili. Si spinge così oltre che rischia di smarrirsi, di perdere se stessa. Lavorare per la Lega le fa perdere di vista per un pò il suo obiettivo principale, e cioè liberare i ragazzi dai campi e riunire la vecchia squadra. Infatti quando le si presenta davanti la possibilità di trovare Liam anche se per questioni "politiche" non esita un secondo. Affronta varie sfide e fa di tutto per riuscire nella missione cercando di tenere viva anche la sua nuova squadra: Jude e Vida. Nonostante non dovrebbe fidarsi di loro perchè sono della Lega, non vuole che muoiano. Alla fine sono solo dei ragazzi come lei e lei ci tiene a loro, forse anche troppo. Quando finalmente incontra Ciccio e Liam è divisa tra fare la cosa giusta o seguire il suo cuore. Dovrà scegliere tra Liam e la Lega e portare a termine la sua missione. Ci riuscirà?
Lei aveva cancellato i suoi ricordi dalla mente di Liam cercando di proteggerlo, ma se non avesse funzionato? Se lo avesse messo solo nei guai peggiori? Potrà Liam perdonarla e lei potrà perdonare se stessa?

«Io volevo te, maledizione!» Liam mi afferrò le braccia, stringendo le dita come se potesse farmi comprendere il suo dolore in quel modo. «Più di qualunque altra cosa! E tu… ti sei schiantata nella mia mente e hai sigillato tutto, come se ne avessi il diritto, come se io non avessi bisogno di te. Quello che mi fa morire è che mi fidavo di te… ero così sicuro che tu lo sapessi. Sarei stato bene, perché ci saresti stata tu insieme a me!» 

Nella prima parte è un pò lento e noioso, dettagli sulla politica, geografia che per carità arricchiscono la storia e la rendono più realistica però secondo me sono un po' troppe. Forse perchè mi sarebbe piaciuto che la storia si fosse concretata su di lei e gli altri ragazzi, su di lei e quello che prova per Liam. Ecco questo elemento è poco elaborato, mi sarebbe piaciuto che venisse messo più in risalto. Ci sono delle parti, degli estratti così belli che mi sono emozionata. In questo romanzo viene messa in evidenza l'amicizia più dell'amore.  Consiglio la lettura agli amanti del genere. Sono molto curiosa di leggere il sequel e intanto... vi dico di seguirci perchè faremo un giveaway con questo cartaceo :-)


Buona lettura,
XoXo
Jenny



PRESENTAZIONE IN ANTEPRIMA "L'assaggiatrice di tè" di Giulia Dal Mas

Titolo: L'assaggiatrice di tè
Autore: Giulia Dal Mas
Editore: Amazon Publishing
Genere: Narrativa contemporanea
Prezzo ebook: 3,99 €
Prezzo cartaceo: 9,99 €
Data pubblicazione: 19/02/19
Serie: Villa Matilde, la casa degli amori ritrovati #3

PRE-ORDER

Tra preziosi tè giapponesi e il ricordo di un antico amore, lo svelarsi di un segreto nascosto nel cuore di Siena

Vanessa vive a Siena dove è arrivata dal Giappone: là sua nonna Magiku le ha insegnato l’arte del tè quando era ancora una bambina. Nella città toscana ha aperto una raffinata sala da tè, dove accoglie i clienti con sorprendenti miscele personalizzate. Magiku e Vanessa. Nonna e nipote. Geisha e assaggiatrice di tè. Un legame profondo per la ragazza, anche ora che la nonna non c’è più, velato dal mistero della vecchia lettera che ha trovato tra le sue cose: un addio, intriso di sentimenti e spedito da lontano. Un giorno Vanessa incontra Giorgio, il proprietario del vecchio edificio, nella contrada della Civetta, che la sua amica Celeste intende trasformare in una scuola di danza. L’intesa è immediata e il desiderio di conoscersi li porta a trascorrere sempre più tempo insieme: accompagnata dal fervore del Palio e dalla passione generata dagli eventi che lo scandiscono, l’attrazione tra i due si rafforza finché, durante una breve vacanza in un casale sulle colline, si scoprono involontari protagonisti di una storia iniziata molti anni prima. È una vicenda lontana, che ha segnato il loro passato e minaccia di sconvolgere irrimediabilmente anche il loro futuro. Riuscirà Vanessa a trovare le risposte che cerca su Magiku e su quel misterioso e profondo amore di cui non le ha mai parlato? La sua storia con Giorgio riuscirà a sopravvivere ai colpi che le riserverà il destino?

Giulia Dal Mas è nata a Pordenone e vive a Maniago con il marito, i tre figli e due chihuahua. Laureata in Giurisprudenza, ha una grande passione per la lettura e la scrittura, ama la cucina, i giardini, i vecchi edifici da rimettere in piedi e tutto ciò che sappia regalare emozioni. Con il racconto The secret door ha vinto il concorso “Chrysalide Mondadori”. Il suo racconto La vita di Vera Walsh è stato pubblicato da Sperling&Kupfer in un’antologia con prefazione di Sveva Casati Modignani. Nel 2014 ha scritto la novella La sposa nella torre (Delos Digital). Con Rizzoli ha pubblicato: Un perfetto angolo di cielo (per incontrare Mr Big) (2015) e Provenza mon amour (2016). Per Amazon Publishing sono usciti Quando fioriranno le rose (2018) e La cucitrice di sogni (2018), primo e secondo episodio della serie Villa Matilde. Sui social si possono trovare le ultime notizie sulle sue pubblicazioni. www.facebook.com/DalMasGiulia/ - www.instagram.com/giuliadalmas_autrice/ - www.giuliadalmas.it)

Buona lettura!

PRESENTAZIONE "Clichè Noir" & "Sonnifera " di Riccardo Gramazio

Titolo: Clichè Noir
Autore: Riccardo Gramazio
Editore: Lettere Animate
Genere: Pulp/Hard Boiled
Prezzo ebook: € 2,99
Prezzo cartaceo: € 9,50
Data pubblicazione: 2017
Pagine: 158
Serie: Autoconclusivo
Un grossista da colpire, una squadra da allestire e parecchi soldi da intascare. Un viaggio scomodo da nord a sud per raggiungere la fittizia Purple Beach, città in cui risiede l’Alieno, il grande e meticoloso capo banda. Personaggi ambigui, violenti e dai tratti folli. Imprevisti, aneddoti, sangue e immoralità in abbondanza. Cliché noir è un omaggio sincero alla tradizione pulp, un romanzo che spiazza e diverte al contempo.



Titolo: Sonnifera
Autore: Riccardo Gramazio
Genere: Thriller psicologico, Commedia Nera, Introspettivo
Editore: Lettere Animate
Data Pubblicazione: 2014
Formato: Cartaceo, Epub


Terry Stones, cantante fallito e ben presto dimenticato, si risveglia nudo e frastornato in una sconosciuta abitazione. Ad attenderlo Selene, misteriosa guida al servizio di un ricco e inquietante imprenditore. Quello che sembra solo un incubo si trasforma in un viaggio frenetico negli abissi della mente, del passato e dello show-business. In una Los Angeles più rovente che mai, Terry cercherà la verità sfuggita allamemoria, il nodo che lo ha legato all'enigmatico poeta Icaro.

Biografia autore (con foto se vuole) Riccardo Gramazio nasce a Milano il 30/9/1986. Inizia a scrivere molto presto racconti, poesie e canzoni. Il suo primo romanzo, Petali cadenti, arriva nel 2010. Per Lettere Animate pubblica Sonnifera e Cliché Noir, rispettivamente nel 2014 e nel 2017. Ricky Rage è il nome d’arte utilizzato dall’autore in ambito musicale. Tre album all’attivo.