RECENSIONE "La vita di noi due" di Marcella Ricci

Titolo: La vita di noi due
Autore:  Marcella Ricci
Formato: Ebook / Cartaceo
Prezzo: 2.48 / 15.00
Genere: Romance
Editore: PubMe - Collana Floreale
Data pubblicazione: Marzo 2018
Pagine: 257




Francesco ha trentotto anni ed è un pilota di voli di linea a lungo raggio; ama il suo lavoro, che è anche la sua grande passione, ma questa vita fatta di spostamenti in giro per il mondo gli è costata un doloroso divorzio e tante storie sentimentali interrotte.
Ma Francesco è un uomo intelligente e affascinante, e le donne non gli mancano; soprattutto una collega, Elisa, che si innamora di lui ma che non è ricambiata come vorrebbe. Francesco non vuole legami stabili, è troppo scottato dall’esperienza fallimentare con la moglie, ma durante una lunga vacanza natalizia alle Maldive troverà l’amore: una giovane donna che lavora in un villaggio turistico lo farà capitolare, anche se le avversità si faranno presto presenti. Francesco tornerà in Italia dopo la vacanza, e cosa ne sarà della loro storia d’amore?
Intanto un intrigo sull’isola, che li coinvolge direttamente, rischia di rovinare sia la permanenza di Francesco alle Maldive che la loro vita… ma il 26 dicembre del 2004 si avvicina, e le forze della natura stanno per scatenare l’inferno nel paradiso tropicale: lo tsunami che devastò le coste dell’Oceano Indiano deciderà, alla fine, che cosa ne sarà loro futuro insieme.


Ciao, sono laureata in Biologia, e mi occupato da sempre di educazione ambientale e divulgazione naturalistica in giro per in mondo e in Italia. Ho visitato e soggiornato per lavoro, e anche per vacanza, in molti paesi in Europa e nel resto del mondo: Kenya, Zanzibar, Egitto, Maldive, Messico, Polinesia, Galapagos, Caraibi, Stati Uniti, Canada.
Sono appassionata di animali, natura, scienza e astronomia, nonché di viaggi, lettura, vela, cinema e fantascienza; una delle passioni più grandi, oltre all’amore per la natura, è la scrittura, che pratico “in proprio” fin da quando era ragazzina, con storie che spaziano dallo storico, al drammatico e romantico e alla favola/fantasy, nonché alle fanfiction ispirate a personaggi già esistenti. Attualmente gestisco un’attività di divulgazione naturalistica rivolta a hotel e resort nel mondo e in Italia, e insegna Scienze e Biologia alle scuole superiori. Ho pubblicato da poco il mio primo libro, con una CE, la Pubme, e ne ho altri sia in valutazione da altre CE sia in prossima uscita.


Cari lettori, ho letto per voi “La vita di noi due” di Marcella Ricci, pubblicato da Pubme. Si tratta della storia di Francesco, un pilota di aerei che vive a Milano, ma in realtà la sua casa è il cielo. Solo in aereo si sente felice, volare è tutto per lui e lo fa sentire completo. Purtroppo questo lavoro, che per lui è anche una fortissima passione, lo porta a separarsi da sua moglie e soprattutto da suo figlio. La cosa lo addolora molto e non cerca nuove storie serie. Tuttavia si imbatte in Elisa, che sembra essere un buon compromesso tra una relazione seria e una superficiale. Elisa però vorrebbe molto di più, per questo Francesco prende subito le distanze e parte per una vacanza con il cugino. Proprio qui incontra Aurora, una donna diverse dalle altre che lo intriga.

“«Che cosa ti affascina quando voli? Scusa, io non riesco a capire la tua passione, ma vorrei provarci… Magari mi passa un po’ la paura di volare» mormorò Aurora. Francesco si voltò verso di lei e sorrise. «Ti posso fare tanti esempi: mi piace la sensazione di staccarmi da terra, è stata la cosa più forte che ho provato nel mio primo volo quando avevo tredici anni. Sensazione che non mi ha mai abbandonato, mi piace il momento in cui l’aereo smette di essere una macchina con le ruote e diventa una macchina con le ali: mi sembra di realizzare il sogno dell’uomo di poter volare come gli uccelli. Lo sai che a casa mia ho parecchi quadri con le riproduzioni dei disegni delle macchine volanti di Leonardo Da Vinci?»”

La vacanza, tra passione e avventura, si trasforma in tragedia sia per cause naturali che per quello che si scopre avvenire sull’isola dove si trovano.
La storia di Francesco è singolare in quanto non mi è mai capitato di leggere di un protagonista pilota e la cosa mi ha affascinato. Traspare la passione del protagonista come la sua filosofia di vita. Nonostante questo l’ho trovato un personaggio che sull’argomento donne perde coerenza, a volte. Per quanto riguarda i personaggi femminili, li ho trovati leggermente stereotipati, tranne Aurora. 
La narrazione in terza persona ci dà una visione a tutto tondo, ma non riesce a farci entrare completamente nella storia. Infatti, sebbene sia scritto molto bene, i luoghi descritti con particolare attenzione, soprattutto le Maldive, non mi sono sentita coinvolta.
È sicuramente una buona lettura che però non è riuscita a regalarmi troppe emozioni.
Comunque lo consiglio, soprattutto a chi è incuriosito dalla figura del pilota e ama il mare e i luoghi esotici.


Buona lettura!



Commenti

Post popolari in questo blog

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "In-Moral" di Naike Ror

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "La sua tentazione" di Isabella Starling

RECENSIONE + GIVEAWAY - "La ragazza del faro" di Alessia Coppola