REVIEW PARTY - RECENSIONE - "Il respiro dei ricordi" di Linda Bertasi



Titolo: Il Respiro dei Ricordi
Autore: Linda Bertasi
Editore: Self-Publishing
Genere: Romance Storico
Data di pubblicazione: 16 ottobre 2018
Formato: Ebook
Prezzo: Offerta Lancio € 0,99

ORDER

CORNOVAGLIA 1812 – È l’alba di un giorno di settembre, quando Kirstin salva Elise da una drammatica caduta oltre la scogliera. Preoccupata per le condizioni della ragazza, la donna la conduce nella sua dimora. Poco dopo, bussa alla porta il barone Thomas Percy, accorso per avere notizie della figlia. Il primo incontro con l’aristocratico è intenso e struggente, e innescherà nel cuore di Kirstin un sentimento che non è destinato a smorzarsi.
Quando il barone propone alla donna di seguirlo nel suo castello a Lizard Point, per diventare l’insegnante di Elise, si prospetta una nuova vita per Kirstin, lontana dal cicaleccio del paese e dall’estenuante controllo di sua sorella.
Sembra l’inizio di un sogno: spumeggianti onde che sfidano l’ululato del vento e scogliere ricoperte di erica. Ma il castello nasconde segreti dietro porte sigillate e, durante la notte, un sussurro si propaga nei corridoi deserti.
Cosa si cela nel maniero e dietro la morte della baronessa Percy?
Tra gli affascinanti scenari della Cornovaglia e gli sconvolgimenti politici di un’Inghilterra governata dagli Hannover, una storia misteriosa sul potere di un sentimento più forte del tempo e sulla magia dei dettagli che possono condurre alla soluzione dell’enigma.

CONTIENE LA PREFAZIONE DI Alessandra Paoloni.


LINDA BERTASI nasce nel 1978.
Appassionata di storia e letteratura inglese, gestisce il suo blog Linda Bertasi Blog dove offre servizi GRATUITI agli emergenti.
Collabora con Magazine, Lit-Blog, Case Editrici e Web-site.
È una delle Co-Founder del Gruppo Facebook Io Leggo Il Romanzo Storico ed Editor de La Bussola – Servizi Editoriali.

PUBBLICAZIONI:

Romanzi:
Destino di un Amore (2010, La Caravella Editrice)
Il Rifugio – Un amore senza tempo (2011, La Caravella Editrice)
Il Profumo del Sud (2015, II EDIZIONE)
Il Silenzio del Peccato (2015, Delos Digital)
L’Erede di Tahira (2016, II EDIZIONE)

Antologie a cui ha partecipato:
Italia: Terra d’amori, arte e sapori (2015, EWWA)
Profumi di Storia e d’Estate (2015, IO LEGGO IL ROMANZO STORICO)
Un Natale Speziato (2015, HAREM’S BOOK)
Profumi di Storia e d’Amore (2016, IO LEGGO IL ROMANZO STORICO)

PREMI:
II CLASSIFICATO al XXIII Premio Letterario VALLE SENIO 2012 con Il Rifugio –Un amore senza tempo.
AUTORE COMMENDEVOLE al VII Premio Letterario Europeo MASSA CITTA’ DI MARE E MARMO 2013 con Il Profumo del Sud.
PENNA D’ORO DEL LIONS CLUB 2016


Cari lettori, vi parlo di un Romance Storico scritto da Linda Bertasi.
Siamo in Cornovaglia nei primi del 1800. Kirstin, la protagonista, si sente intrappolata dalle convenzioni del suo tempo, soffocata dai comportamenti di sua sorella. La vita scorre piatta e senza troppe emozioni. Un giorno però Kirstin salva Elise, una ragazza, da una brutta caduta e da quel giorno le cose cambiano. Kirstin conosce il padre della ragazza, il barone Thomas Percy che le offre un lavoro da insegnante di pianoforte per la figlia. Ma perché si sente così scombussolata accanto al barone, il castello le sembra familiare, eppure è terrorizzata da alcune voci che sente nella notte.
Quale mistero si cela nella vita di Thomas Percy? Cosa ne sarà di Kirstin?


“Una strana inquietudine la dominava. Cosa nascondevano le parole di Gwen? Aveva parlato di una camera, e la paura pareva albergare in lei. Cosa la spaventava a tal punto da temere per la sua incolumità?”

“Cosa le nascondeva ancora? E cosa celavano i Percy? Un segreto sembrava sepolto tra le mura di quella stanza battuta dall’ululato del vento, e lei voleva scoprire quale.”

Il romanzo ci narra una storia non troppo originale, resa curiosa però dal fatto che è strutturata al contrario. Capirete leggendo.
Le ambientazioni e gli usi dell’epoca sono ben descritti e creano una certa atmosfera. La narrazione risulta abbastanza scorrevole e ci porta fino alla fine senza troppe difficoltà. Onestamente, in alcuni punti, ho trovato la storia poco interessante e leggermente ripetitiva, mentre in altri abbastanza coinvolgente.
La lettura si è svolta, quindi, tra alti e bassi ma le sfumature mistery che tingono il romanzo dopo la prima metà del libro, lo rendono più interessante.
Il mio giudizio finale è 3,5/5.
Lo consiglio a tutti, soprattutto agli amanti degli storici.

Buona lettura!



Una recensione doppia per Il respiro dei ricordi. 

Ho acquistato questo libro e l'ho letto a tempo di record perché mi mancava immergermi in uno storico e farmi ammaliare dalla magia di un'altra epoca. Avendo già letto Linda Bertasi e conoscendone le capacità, mi sono gettata a capofitto nella storia di Kirstin e Thomas.

Kirstin è una giovane donna che vorrebbe sfuggire agli obblighi dell'etichetta ma non può. In lei arde la fiamma della ribelle ma un'educazione rigida la porta a comportarsi come ogni signorina per bene dovrebbe fare. Di lei conosciamo subito il temperamento e il coraggio ma si avverte anche un'insicurezza che la fa sottostare ai rigidi consigli della sorella e sopportare la condizione in cui si trova.

"Lei si volse a guardarla, con aria di sfida: «È finito il tempo dei rimproveri, Gwen» poi sussurrò: «non ti perdonerò mai.» Puntò gli occhi sulla baia immersa nelle luci della sera e mosse qualche passo verso il sentiero. «Ciò che ho fatto, l’ho fatto solo per il tuo bene. Per proteggerti!» Gwen alzò la voce. Quelle parole immobilizzarono Kirstin; tornò sotto la veranda, fermandosi a un soffio dalla sorella: «Non mentire, non qui e non con me. Non si protegge chi si ama, costringendolo a una vita priva di felicità.»!

Thomas è un uomo avvenente che appare forte e solido sia nei propositi che nell'amore che riserva alla figlia Elisa. Il suo incontro con Kirstin è fortuito ma tra i due si avverte subito un'attrazione che va oltre le convenzioni e la logica.

"Il vento li tormentava, frapponendosi tra loro per poi sfuggire in tracciati tortuosi, incuneandosi tra la stoffa degli abiti, giocando con i boccoli di Kirstin che le scivolavano inevitabilmente davanti al viso. Thomas allungò una mano e le sfiorò la guancia con le dita inguantate, accompagnando la ciocca ribelle dietro il suo orecchio. Lei chiuse gli occhi per un istante, mentre l’uomo univa una carezza alla movenza."

Da questo incontro nascerà tutto e i due vivranno momenti davvero intensi dove la forza di volontà verrà messa alla prova da un forte interesse e dal bisogno di scoprire i misteri che si celano tra le mura di Howlstone Castle.

Considerazioni

Fin dalle prime pagine e grazie alla narrazione in terza persona mi sono trovata in un'atmosfera misteriosa, dove un tarlo mi diceva che c'era un elemento che mi sfuggiva, e questo non ha fatto altro che accendere il mio interesse e rendermi vorace di scoprire tutta la verità.
La scrittura ricercata ed elegante è supportata da una ricostruzione perfetta dei linguaggi, dei modi e dei costumi del ventesimo secolo. Un regency di tutto rispetto dove nulla è lasciato al caso.
Le descrizioni dei luoghi sono dettagliate e particolareggiare, al punto che sembra realmente di trovarsi sulla scogliera in Cornovaglia dove il vento investe con la sua forza dirompente mentre le onde si infrangono negli scogli sottostanti. Mi sono ritrovata a visualizzare le scene e a immaginare quelle sferzate per uscirne rinvigorita dalla forza della natura, cosa che succede alla stessa Kirstin che, a Lizard Point, sembra ritrovarsi nel suo elemento.
Il romanzo è ambientato in luoghi che esistono realmente e questo permette, a chi ne ha voglia, di vedere i luoghi e ammirarne le bellezze, creando ancor più empatia attraverso la lettura.

"Lizard Point era un angolo fuori dal mondo, un luogo in cui vivere e morire senza sentire la mancanza di alcunché. Come si poteva desiderare di essere altrove, dopo aver sperimentato l’incanto di quel territorio ameno?
"
I personaggi sono ben studiati, di ognuno si avverte la forza e il carattere, più complicato è carpirne i segreti. Sia quelli principali che quelli secondari hanno un forte impatto nella storia e la loro presenza ha una motivazione precisa che verrà svelata a tempo debito.
Le emozioni si susseguono e sono vivide, è elettrizzante assistere ai dialoghi ricreati alla perfezione e partecipare agli eventi. Che sia una cena, un ballo o un corteggiamento i dialoghi evocativi e suggestivi mantengono fede a quelli che si sarebbero tenuti nel 1800.
La sensualità del corteggiamento mette i brividi per l'intensità che può sprigionarsi da un semplice sfiorarsi dei polpastrelli.

Il mistero, su cui si basa tutta la storia, ha un forte peso sia sul lettore che sulla vita dei personaggi, ho avvertito il bisogno e la necessità di svelarlo. Anche se ho formulato delle ipotesi, Linda è riuscita e mantenere alta l'aspettativa perché non ha rivelato nulla che potesse farmele verificare se non quando l'ha tenuto necessario per la storia. Cosa che denota un'attenzione estrema da parte sua.
Vengono citati fatti realmente accaduti e l'autrice ha avuto l'accortezza di fare delle note a piè pagina per approfondirne gli eventi. Una ricostruzione meticolosa che fa capire l'attenzione e le ricerche svolte.

Sul piano tecnico posso dire che è stato svolto un ottimo lavoro per editing e correzioni, cosa che non do mai per scontata e per cui faccio i miei complimenti.
Come avrete capito mi sono sentita rapita da questa storia e l'ho adorata, Linda Bertasi mi ha conquistata di nuovo e si conferma l'autrice straordinaria che conosco. La sua capacità narrativa è tale da ricrea atmosfere che sfuggono dai tempi e portano a vivere epoche che altrimenti non si potrebbero conoscere.
Un romanzo dalle tinte gotiche dove vita e misteri viaggiano sullo stesso binario mettendo in scena uno spettacolo dove tutto sembra possibile eppure sfugge alla ragione.

Se vi piacciono i misteri e adorate gli storici dovete assolutamente leggere questo libro.
Mi raccomando fateci sapere le vostre opinioni perché i libri regalano emozioni differenti a ogni lettore.


Buona lettura!
Monica S.



Ecco il calendario di tutto il Review Party e se non volete perdervi nulla vi lascio anche  il link per l'evento facebook 



2 commenti:

  1. Grazie infinite per questa bella recensione e per la minuziosa analisi <3

    RispondiElimina
  2. È stato un piacere leggerti, in bocca al lupo <3

    RispondiElimina