REVIEW PARTY - RECENSIONE per "L'ESCA" di Jade West

Titolo: L’Esca
Titolo originale: Bait
Ambientazione: Inghilterra
Autore: Jade West
Traduzione: Mirta Augusto
Genere: Erotic Romance
Pagine: 418
Prezzo ebook: 4,99 €
Data di uscita: 18 settembre 2018



Un estraneo online.
Capelli scuri e occhi cupi, che conoscono i miei più sporchi desideri ancora prima di me.
Una fantasia di cui non si dovrebbe mai parlare. Eppure, lui è riuscito a strapparmi una confessione.
E adesso verrà a cercarmi.
Rude. Perverso. Pericoloso.
Sarà una notte fatta per abbandonarsi e dimenticare.
Mi farà sua e fingerò di non volerlo.
Scapperò e lui mi inseguirà.
Perché gliel’ho chiesto io.
L’ho supplicato.
Stanotte, nelle tenebre, lui è il cacciatore.
E io sono l’esca.

Jade ha sempre meno da dire su se stessa, con il passare del tempo, oltre al fatto di essere un’autrice, ma di questo è molto felice. Vivere in realtà immaginarie, e avere una scusa legittima è veramente tutto ciò che ha sempre desiderato.
Jade è perversa, proprio come ci si aspetta dai suoi romanzi, e parlare di porcherie la fa sorridere.
Vive nella campagna gallese con una coppia di segugi e un tizio che è in grado di gestire la sua intrinseca stranezza.


Buongiorno cari lettori, oggi vi parlerò del libro che mi ha risucchiata in questi 2 giorni. "L'Esca" di Jade West, un libro oscuro, viscerale, crudo, violento e molto erotico. Ma non solo...

Abigail è una ragazza che vive la sua vita come un fantasma, tira avanti lasciandosi scorrere le giornate, una dietro l'altra, come fosse invisibile. Il suo unico scopo, ormai, è riuscire ad arrivare a sera. Un nuovo lavoro la porta ogni giorno fuori di casa, non mostra più nessun interesse nelle sue attività né nelle persone. La sua vita si è spezzata tempo fa, strappandogli qualcosa di molto prezioso e restando sola nel momento più buio della sua vita. Vita che per lei ormai ha perso qualsiasi interesse. C'è solo una cosa che la fa sentire lievemente viva... e sono i suoi "incubi". Un pallino fisso, che sogna da molto tempo, terribile, inconscio, incomprensibile. Eppure è l'unica cosa che le fa sentire ancora battere il cuore all'impazzata, euforico, in preda al terrore e all'eccitazione.

Una notte in preda al solito sconforto per la sua piatta esistenza, decide di fare ciò che non ha mai avuto il coraggio di fare. Iscriversi in un sito d'incontri e scrivere un messaggio. Una richiesta insolita, proibita, perversa e molto, molto, rischiosa. Tanto che l'incontro con una persona sbagliata potrebbe mettere a rischio la sua vita.
Ma tra tanti messaggi ce n'è uno in particolare, diverso da tutti gli altri osceni che invadono la sua posta in poco tempo.

"Che cosa ti è successo?"
Basta questo breve messaggio, una semplice domanda che nessuno le ha mai posto, ad aprire una breccia nell'animo crepato di Abigail.

Phoenix è un uomo che ha perso un pezzo importante della sua vita, il suo bambino è l'unica cosa che gli è rimasto che lo tenga ancora in piedi e per cui valga la pena ancora vivere. Eppure una parte di lui è sepolta insieme a sua moglie, la quale si è portata via con sé numerosi segreti. Il Cacciatore che è in lui ora è assopito, correre è l'unica valvola di sfogo che gli è rimasta che lo aiuta a pensare e a ricordare...
Eppure quella richiesta di aiuto particolare risveglia il demone che è in lui. Solo lui sa che può soddisfare quella richiesta, una parte di sé teme che questa incosciente ragazza capiti nelle mani di uno psicopatico e nonostante anche lui sia un "Mostro", è cosciente che lei ha bisogno di lui, come lui ne ha di lei.
I patti saranno chiari: una sola notte, nessun nome, nessun volto... ed è meglio che lei corra molto, molto, in fretta!



Il "Cacciatore" dopo un lungo periodo si è risvegliato e ha finalmente trovato la sua "Esca".


"I miei demoni sono a piede libero, danzano insieme al diavolo sopra la mia spalla. Ho messo a tacere da tempo la mia sensibilità, e al suo posto c'è un senso di dissolutezza che ancora non riconosco come mio, ma lo desidero."

Come possono due anime così spezzate e incasinate completarsi a vicenda? Perché l'attesa per quella folle notte li porta a guarire lentamente e a risollevarsi dalle ingiustizie subite e dal loro perfido destino. Una notte che nessuno dei due riuscirà a dimenticare. Concludere come avevano promesso sarà la cosa più difficile che possano fare, perché sanno molto bene che con i demoni di entrambi e le loro vite spezzate non potrebbe finire bene.

"Lei è uno specchio infranto che riflette la mia stessa fragilità. Un bellissimo demone nell'oscurità che sussurra il mio nome."

Jade West ha creato una storia forte e proibita, elevatamente erotica, ma anche di rinascita e speranza. Audace ma azzardata, dove la realizzazione di una fantasia proibita può rischiare di urtare persone più sensibili. Ma in realtà penso che andrebbe semplicemente interpretato come un "gioco" di ruoli, consenziente da entrambe le parti.
Questo libro non è una lettura per chiunque, lo consiglio a chi ama il dark, il genere erotico senza limiti mentali, e a chi ama i libri che profumano di redenzione.
La scrittura della West è fluida e accattivante, scorre velocemente e ci permette di vivere questo libro tutto d'un fiato. Sono certa che gli amanti del genere lo adoreranno. Phoenix e Abigail sono dei personaggi a cui vi affezionerete e che difficilmente dimenticherete. Vi sfido a contraddirmi! ;)

Buona lettura!


Nessun commento:

Posta un commento