RECENSIONE "Occhi Neri" di Lia Carnevale

Titolo: Occhi Neri
Autore:  Lia Carnevale
Formato: Ebook / Cartaceo
Prezzo: 0.99 / 9.36
Genere: Contemporary Romance
Editore: Self Publishing
Data pubblicazione: 13 Marzo 2018
Pagine: 223




Viola è una giovane donna dal passato doloroso, abbandonata alla nascita, ha trascorso gran parte della sua vita in un istituto. Costretta a crescere troppo in fretta, non ama le relazioni, preferisce restare single piuttosto che legarsi a qualcuno e rischiare di soffrire ancora.
L'incontro con un uomo misterioso, però, metterà in crisi i suoi piani. Alessandro cercherà di rompere la corazza di ghiaccio che avvolge il suo cuore, ma un pericolo incombe su di lei.
Ben presto si renderà conto che non tutto è come sembra e che niente accade per caso.

Buongiorno Lettori, oggi vorrei parlarvi di un libro uscito diversi mesi fa "Occhi Neri" di Lia Carnevale.

Viola non ha mai conosciuto famiglia è vissuta in un orfanotrofio fin dalla tenera età, i suoi unici legami sono quelli che si è creata nella scuola, Anna la sua amica d'infanzia con la quale vive tutt'ora e con la quale ha aperto un negozio di sartoria e Federico, il suo migliore amico, anche lui ha vissuto il suo stesso passato e l'infanzia con lei.
Viola è una ragazza che più che vivere, sopravvive alle giornate. Perseguitata da un ex che non accetta la fine della loro storia, ma che comunque riesce a gestire. Viola trascorre le sue giornate tra lavoro e orfanotrofio, dove va a trovare Bella, una bambina che le ricorda molto se stessa, ma molto sensibile e intelligente.
"Non è facile nascondere le cicatrici che la vita ti infligge, cancellare i ricordi, non sentirli come spilli conficcati nella pelle. Sono ferite invisibili, solo chi le porta le vede e le nasconde agli occhi del mondo."
Un giorno per caso nel suo negozio entra Alessandro. Viola viene rapita dai suoi occhi scuri che sembrano scavarle dentro e conoscerla fin dentro l'anima. Ma nonostante la forte attrazione tra i due, Viola non è pronta per iniziare una storia, il suo cuore è ancora troppo malandato per potersi permettere altre delusioni. Perciò continua a rifiutare le avances di Alessandro e a sfuggirgli continuamente, fino a quando a causa di un episodio e del suo tempestivo intervento, lei accetta di uscire con lui. 
"Quello che mi spaventa di Alessandro non è la possibilità che mi tolga i vestiti. A farmi paura è l'intensità del suo sguardo che riesce ad arrivarmi dentro, la sua capacità di accelerare i battiti del mio cuore in un modo che non ho mai conosciuto."
Questo sarà solo l'inizio di una bella storia, e Viola finalmente imparerà a lasciarsi andare e a far entrare i colori nella sua esistenza oscura. Eppure Alessandro non sembra del tutto sincero con lei, qualcosa nei suoi occhi la mettono in guardia che c'è altro, eppure accantona questa sensazione lasciandosi trasportare dai suoi sentimenti.

"Lui è stato la causa dei miei incubi più recenti, dei miei sogni proibiti e, a quanto pare, riesce a pormi dei limiti, anche quando è assente. Provo una strana sensazione di malessere e questo non fa che aumentare l'odio che provo nei confronti di me stessa. Tanti anni passati a proteggermi dalle emozioni e ora le mie barriere stanno crollando."
A tutto ciò si aggiungono episodi inquietanti che prima sembravano dei semplici gesti di un ammiratore segreto ma che poi, via via, si sono rivelati essere sempre più minacciosi e preoccupanti.
Da metà libro in poi, saremo travolti da un susseguirsi di colpi di scena che terranno il lettore in continua suspense e con la continua curiosità di scoprire tutti i tasselli mancanti.

"Nessuno, se non chi ha vissuto la nostra situazione, sa che l'abbandono può ferire i sentimenti, può uccidere il cuore e far impazzire la mente."

È il primo libro che leggo di questa autrice e devo ammettere che lo stile semplice e lineare mi è piaciuto. Il libro si legge molto velocemente in poche ore, qualche piccolo refuso è presente, ma sono certa verrà presto sistemato. Questo non ha tolto però interesse alla storia, che si è dimostrata comunque originale e molto introspettiva. È una storia che parla di abbandono, di amicizia, di amore e soprattutto di perdono e rinascita. Una bella storia d'amore con i suoi risvolti intriganti, di imbrogli e segreti da affrontare.
"Un cuore che cerca sente bene che qualcosa gli manca; ma un cuore che ha perduto sa di cosa è stato privato."
Consiglio questa lettura a chi vuol passare qualche ora senza qualcosa di impegnativo e a chi ama le storie d'amore.

Buona Lettura!



Nessun commento:

Posta un commento