RECENSIONE - "Honor" di Jay Crownover

Titolo: Honor
Autore: Jay Crownover
Editore: Newton Compton
Genere: Contemporaneo
Prezzo eBook: € 5,99
Prezzo cartaceo: € 10,00
Data pubblicazione: 22 febbraio 2018
Serie: The Breaking Point
#1 Honor


Non farti ingannare. Non cercare giustificazioni per me. Non sono un uomo per bene. Ho visto cose che non avrei dovuto vedere, fatto cose di cui nessuno dovrebbe parlare. Nella mia vita non c’è posto per onore e coscienza. Ma ho combattuto e sono sopravvissuto. Ho dovuto farlo. Quando l’ho vista ballare in uno strip club, ho sentito il cuore battere per la prima volta. Keelyn Foster era troppo giovane, troppo piena di vita per quel posto, e mi sono reso conto in un istante che doveva essere mia. Ma prima di averla, sarei dovuto diventare l’uomo più temuto di The Point. Per avere qualcosa di decente da offrirle. Adesso è così. I soldi non sono più un problema e non c’è niente che io non possa ottenere. Eccetto lei. È scomparsa, introvabile. Ma non intendo arrendermi. La troverò e la reclamerò. Sarà mia. Perché, come ho detto, non devi farti ingannare. Non sono un diavolo sotto mentite spoglie... Sono un diavolo che padroneggia la scena.


Jay Crownover

Vive in Colorado. Ama i tatuaggi e l’arte di modificare il corpo, e cerca di fare in modo che la sua scrittura sia permeata da tutto ciò che vede. Le piace leggere, soprattutto storie che la coinvolgano e appassionino; naturalmente, se c’è un bad boy bello e tatuato è sempre meglio. La Newton Compton ha pubblicato la Tattoo Series (Oltre le regole, Oltre noi l’infinito, Oltre l’amore, Oltre i segreti, Oltre il destino e Oltre le leggi dell’attrazione), la Welcome Series (Bad Love, Big Love, Love Forever). Honor è il primo libro della serie The Breaking Point. Per saperne di più: www.jaycrownover.com

Salve, ho letto per voi Honor di Jay Crownover, primo volume della serie The Breaking Point.
È il primo libro dell’autrice che leggo, ed essendomi stata consigliata, ero curiosa di conoscere Nassir e Keelyn.

Nassir è il re indiscusso della malavita di The Point, amministra e governa tutta la parte losca della città. Tiene sotto controllo chiunque e ha vari legami che lo mantengono al sicuro da eventuali ritorsioni, almeno così crede… Un uomo dal passato oscuro che l'ha segnato nel profondo e l’ha portato a essere la persona che è oggi. È in egual misura temuto e rispettato, il pugno duro che usa per punire chi lo contraddice lo rende spietato. Ma qual è la vera natura di Nassir? Cosa nasconde nel suo passato e soprattutto, ha un punto debole?

Keelyn è un ex-spogliarellista, una donna fiera e caparbia, capace di mettersi in discussione e di render pan per focaccia a chi cerca di distoglierla dai suoi obiettivi. In vita sua ha assistito a ogni genere di abusi e non si è posta alcun problema quando è dovuta scendere a compromessi. Key ha un sogno ma realizzarlo non è facile, soprattutto quando la posta in gioco è troppo alta: perdere una parte di se stessa. La domanda è perché?
Ciò che desidera e ciò che crede essere il meglio per lei sono davvero due cose così impossibili da conciliare?

Due personaggi forti e, lasciatemelo dire, finalmente, una protagonista che non aspetta che sia il principe azzurro a salvarla ma, anzi, si dà da fare per salvarsi e salvarlo.
Una storia particolare che voglio analizzare con calma: la prefazione dell’autrice mi ha catalizzata e portata a sperare in una storia forte e diversa dal solito; tesi supportata dal prologo, in cui Nassir si racconta e spiega chi è e cosa ha dovuto affrontare nella sua vita. A bloccare questo crescendo di aspettativa è l’inizio della storia; un capitolo dal POV di Keelyn che serve a spiegare come stanno le cose ma, per me, rappresenta una battuta d’arresto. Da qui in poi ho sperato che il ritmo decollasse e arrivasse il momento in cui rivelazioni e avvenimenti avrebbero rappresentato la svolta.

Una lettura a tratti adrenalinici e in altri più lenta, quasi statica. Alcuni concetti sono spiegati in modo strano, non so se si tratti di una traduzione letterale o di una non corretta scelta di termini, ma mi trovo a leggere una cosa che poi non corrisponde a quanto trovo poche pagine dopo. Una situazione abbastanza particolare che mi ha tolto parte del piacere della lettura.

Nassir, a mio avviso, poteva dare molto di più, invece resta come in un bozzo: in attesa, sempre sul filo del rasoio. Anche quando prende delle decisioni mi trovo a chiedermi: ma come, solo questo? Forse erano troppo alte le mie aspettative ma mi è venuto a mancare qualcosa.
Key, per fortuna, ha più carattere e riesce a darmi quel qualcosa di più che mi ha permesso di voler scoprire cosa accadesse; forte, decisa e capace di prendere decisioni drastiche, è lei la star indiscussa del libro.
La storia ha un buon svolgimento, i personaggi hanno un’evoluzione e i fatti narrati hanno una buona dinamica. I POV alternati e la prima persona aiutano a capire i protagonisti e le azioni che fanno. Forte la capacità descrittiva, specie nelle scene hot, decisamente intriganti ed erotiche.
Probabilmente, non conoscendo lo stile dell’autrice, non sono riuscita a cogliere qualche sfumatura o forse ho proprio mancato l’anello di connessione ma questo libro non mi ha convinta del tutto.
Credo, che il punto debole sia stata la scelta di inserire troppi personaggi secondari che troveranno il loro momento nei libri successivi, ma in questo distolgono dalla storia principale.
In attesa del secondo volume, vi invito a leggere questo e a dirmi cosa ne pensate, lo consiglio a chi cerca una storia capace di ribaltare le solite dinamiche e a chi piace lo stile dell’autrice.


Buona lettura!


Commenti

Post popolari in questo blog

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "In-Moral" di Naike Ror

REVIEW PARTY - RECENSIONE - "La sua tentazione" di Isabella Starling

RECENSIONE + GIVEAWAY - "La ragazza del faro" di Alessia Coppola