REVIEW PARTY RECENSIONE - "Quello giusto per me" di Natasha Madison



Titolo : Quello giusto per me
Autrice: Natasha Madison
Editore: Quixote Edizioni
Genere: Erotic, Sport,  Contemporary Romance
Formato: ebook / cartaceo
Prezzo: 4,99 €/ 12,39 €
Data pubblicazione: 22 Settembre 2017
Protagonisti: Parker Moore, Cooper Stone
Pagine: 302
Serie : Something so series:
1) Quello giusto per me
2) Somenthing so perfect
3) Somenthing so irresistible
Fan page


Il momento in cui tutto è cambiato non è stato come un fuoco d’artificio, bensì un incubo. Ho beccato mio marito, il mio fidanzato del liceo, il padre dei miei figli, coinvolto in una sordida relazione. 
È stato in quel momento che ho deciso di rinunciare agli uomini e all’amore.
Non ho però tenuto conto del ragazzo d’oro dell’NHL, il bellissimo e arrogante Cooper Stone, che ha sconvolto la mia vita e il mio lavoro da cima a fondo.
I miei figli sono l’unica ragione per la quale mi sveglio al mattino.
L’hockey è la ragione di vita di Cooper.
Arriviamo da mondi e luoghi diversi, ma quando i nostri cuori si sono scontrati, qualcosa di totalmente sbagliato si è trasformato nella cosa giusta. Lui è quello giusto per me.



Cari lettori, bentrovati! Ho letto per voi Quello giusto per me, scritto da Natasha Madison, tradotto da Francesca Giraudo e pubblicato da Quixote Edizioni. Si tratta un Erotic Contemporary Sport Romance con protagonisti Parker Moore e Cooper Stone.
Parker è una donna di 35 anni con un divorzio alle spalle e due figli, Matthew di 15 anni e Allison di 5 anni. La sua storia d’amore è finita bruscamente, a causa del tradimento di suo marito James. La separazione le ha causato molta sofferenza, le ha fatto perdere fiducia in se stessa, come donna, e negli uomini. Per il bene dei propri figli, che ama sopra ogni cosa, si è fatta forza per andare avanti e ha cominciato a lavorare sodo per rimettersi in carreggiata e per trovare uno scopo oltre al suo essere madre. Gestisce la pista di pattinaggio, messa su dal nonno anni prima, e che ora è diventata abbastanza importante da ospitare atleti professionisti e famosi per la riabilitazione.
Proprio così incontra Cooper Stone, giocatore professionista di hockey e campione dell’NHL, che si affida al centro di Parker per riprendersi da un infortunio. Lui ha 30 anni, è bello, irriverente, arrogante e presuntuoso. I primi incontri con Parker non sono dei migliori, anzi, sembra si detestino, ma lui rimane colpito da questa donna che non gli si è gettata ai piedi, come le altre e che gli tiene testa.

“Alcune volte mi fa anche venire le farfalle nello stomaco, mentre delle altre, vorrei solo prendere la sua mazza da hockey e cavargli gli occhi. A seconda delle situazioni, il cinquanta per cento delle volte ho il primo tipo di reazione, e il cinquanta per cento delle altre volte, la seconda.”

Tra loro scatta una scintilla che accenderà una passione sfrenata. All’inizio entrambi cercano di mantenere la cosa sul piano sessuale, ma il loro legame diventa sempre più profondo e Cooper si ritaglia, prepotentemente, il suo spazio nella vita di Parker. Lei ha paura di fidarsi di nuovo, non si sente pronta né all’altezza di un uomo così bello e giovane, anche perché la sua permanenza è temporanea. Cooper farà di tutto per farle capire che è lei quella che vuole e Parker capirà che Cooper è quello giusto per lei.

“Non sono sicura di essere pronta ad accettare ciò che Cooper ha da offrire, ma quello che so è che non sono forte abbastanza da allontanarlo. So che sarebbe la cosa migliore da fare per entrambi, ma per questa volta voglio essere egoista.”

Il libro ci parla della relazione tra Parker e Cooper, che dopo un inizio burrascoso si sviluppa in un vortice di passione. L’attrazione tra loro è molto forte, ma ho avuto l’impressione che sia nata un po’ troppo velocemente. Dal non sopportarsi finiscono avvinghiati in poco tempo. Anche tutta la storia in generale è uno svolgersi di vari eventi che avvengono piuttosto rapidamente, dove le scene di sesso sono frequenti e molto dettagliate. So che è un libro erotico e il genere non mi dispiace, però in certe occasioni il gergo usato ha un po’ infastidito la mia lettura, soprattutto perché non si limitava alle scene erotiche, ma spesso veniva ripreso durante le battute. In certe occasioni rendeva gli scambi tra i personaggi ironici e piccanti, ma in altre scene non c’era motivo di usare determinate parole, a parer mio.
A parte questo, ho trovato una certa intensità che compariva soprattutto nei momenti in cui Parker si relazionava con i suoi figli e quando Cooper ha iniziato a conoscerli.
Ho apprezzato Parker, forte e ironica, che riscopre la fiducia in se stessa e nell’amore dopo molta sofferenza. Mi è piaciuto molto anche Cooper che, sotto il suo carattere arrogante, nasconde un cuore grande e un pizzico di dolcezza. Diciamocelo, è un uomo che fa gola per la sua bellezza e anche per come riesce a far sentire la sua donna, la più bella e la più importante. Anche lui ha bisogno d’amore e, in Parker e i suoi figli, trova quello che mai si sarebbe aspettato.

“ «È la sensazione più bella del mondo averti qui, stasera» dice continuando a muovere le dita. « Tu, i ragazzi… Mi sono sentito invincibile. Come se avessi voluto strapparmi la maglia di dosso. È la prima volta che sono stato così orgoglioso di avere la mia famiglia alla partita.»”
La narrazione comincia in medias res, per poi tornare a due mesi prima e raccontarci tutto dall’inizio. Il prologo accenna a ciò che metterà in discussione il rapporto tra Parker e Cooper, presentando l’antagonista della situazione: l’ex ragazza di Cooper che non vuole affatto essere ex. La sua comparsa comporterà non pochi problemi e movimenterà un po’ le cose.
La narrazione è in prima persona, principalmente dal punto di vista di Parker, ma dopo circa metà libro cominciano a comparire capitoli dal punto di vista di Cooper. Ho apprezzato questa scelta di ritardare la comparsa del pov maschile, è stato come un colpo di scena, perché ormai non me lo aspettavo più. La lettura scorre abbastanza velocemente, la scrittura è corretta e la traduzione è stata eseguita molto bene.
Quindi, a parte alcune scelte linguistiche che non condivido e un lieve eccesso di scene erotiche, l’ho trovato un romanzo piacevole, divertente e sensuale e lo valuto con un 3,5/5.
Lo consiglio a tutti e in particolar modo agli amanti del genere.

Buona lettura!



Nessun commento:

Posta un commento