RECENSIONE "Uno Chef milionario" di Olivia Spencer

Titolo:  UNO CHEF MILIONARIO
Autrice: OLIVIA SPENCER
Editore: self -publishing
Genere:  ROMANCE CONTEMPORANEO
Formato: ebook
Prezzo:   € 2,99
Data pubblicazione:  8 SETTEMBRE
Protagonisti: Pier Paolo Farnese  e Margot Duc de Sablé,
Pagine: 306
Serie: Sexy Millionaire Stories #1


Quando Pier Paolo Farnese, affascinante chef italo-americano, multimilionario e habitué delle cronache rosa, è costretto a rimpiazzare il suo event manager alla vigilia della stagione turistica, resta interdetto nello scoprire che il nuovo professionista, “il migliore nel suo campo”, è una ventenne bella da togliere il fiato. Come potrà una ragazza del genere gestire i capricci dei tanti uomini d’affari che prenotano ogni anno un soggiorno sul Fascino Latino, yacht ammiraglio della flotta Farnese? E com’è possibile che quella piccola Venere col volto di bambina e il fisico da pin-up abbia stregato proprio lui, playboy navigato che ha sempre preferito il sesso disimpegnato a qualsiasi pensiero d’amore? Ma Pier Paolo imparerà presto che la dolce Margot Duc de Sablé è molto diversa dalle donne che frequenta di solito, e i suoi sforzi per liberarsene prima, e conquistarla poi, falliranno uno dopo l’altro. Ostacolati da incomprensioni e malintesi, confusi da caratteri orgogliosi e pregiudizi difficili da combattere, Pier Paolo e Margot si inseguono e si sfuggono al ritmo infuocato dell’estate di Ibiza. Un romanzo frizzante nel quale teneri ricordi d’infanzia si mescolano a dolorosi segreti di famiglia e passioni incontenibili, e la realtà rivela molti più… sapori del previsto.


Quando ancora non aveva un nom de plume, Olivia Spencer ha lavorato a lungo come assistente personale: caffè, ore di riunioni e valigia sempre pronta. Oggi si dedica alla scrittura di romanzi rosa, che sono anche la sua passione. Riservata e tranquilla, ama i bambini, gli animali e le persone gentili; non le piace parlare tra le righe e non capisce quando lo fanno gli altri. Nella prossima vita prevede di rinascere più bella della top-model Sara Sampaio e avere l’intelligenza di un genio informatico della Silicon Valley, parlare almeno cinque lingue – al momento solo quattro – e risolvere l’emergenza idrica mondiale. Uno chef milionario è il suo primo romanzo, che inaugura la serie Sexy Millionaire Stories.


Benvenute lettrici, oggi vi parlerò di “Uno chef milionario",  un contemporary romance di Olivia Spencer.
Protagonisti della storia:
Pier Paolo Farnese, affascinante chef italo- americano; un uomo che “si è fatto da sé” raggiungendo il successo spinto dalla voglia di rivalsa verso un passato difficile. E' il proprietario di Fascino Latino, uno yatch super lussuoso che offre svago e divertimento a ricchi uomini d'affari e rampolli di famiglie altolocate.
Margot Duc du Sablè, ragazza bella, semplice e di nobili origini che, purtroppo, per alcuni  problemi finanziari causati dal tenore di vita sconsiderato di alcuni membri della sua famiglia e di ex-fidanzati approfittatori, si ritrova a dover accettare una serie di lavori fra cui quello di event-manager sullo yatch di proprietà di Farnese.
Già da queste breve descrizione dei personaggi e dalla trama , probabilmente, starete già traendo le conclusioni che erroneamente avevo tratto io: solita storia, già sentita, un libro fra i tanti. Vi assicuro che non è così. L'autrice è stata brava a creare una bella storia, non banale. La prima volta che Pier vede Margot ne rimane completamente ammaliato.

“Trascorsi altri cinque minuti, il giovane magnate era ancora immobilizzato sulla soglia, in silenzio, completamente assorbito dalla visione a più alto tasso erotico di tutta la sua vita. Proprio lì, a due passi da lui, stesa al centro del grande letto della suite accanto alla sua”.

Essendo lui un uomo abituato ad avere tutto e subito, proverà in tutti i modi a sedurre l'ingenua Margot, convinto che una volta riuscito nell' impresa otterrà due cose fondamentali: liberarsi dall'ossessione di cui è preda nei confronti della bella Margot e riuscire a sbarazzarsi di lei come dipendente, in quanto non la ritiene all' altezza delle mansioni per le quali è stata assunta. Pier Paolo troverà pane per i suoi denti. Margot, infatti, non solo si rivelerà un'ottima event-manager, di cui ben presto non riuscirà a fare a meno, ma cosa più importante, non è intenzionata a cedere alle avances di Farnese per paura di dover poi rinunciare a un lavoro di cui ha bisogno, per poter salvare le proprietà di famiglia. Per gran parte del romanzo si andrà avanti fra esilaranti battibecchi fra i due e una crescente tensione sessuale.

“«Puoi chiudere la bocca, tesoro» le disse, notando che lei non aveva più ripreso fiato da quando lui era comparso . «So di essere bello, ma facciamo finta di nulla, vuoi?» disse col consueto sarcasmo mentre oltrepassava la soglia con arroganza, sospingendola dentro insieme a lui. Una volta richiusasi la porta alle loro spalle, Farnese le circondò la vita, traendola contro il suo petto, mentre le infilava la mano tra i capelli, inducendola a inarcare il capo all’indietro. Iniziò a ricoprirle la pelle delicata del collo con piccoli baci irruenti, mentre con movimenti circolari le accarezzava la schiena e le costole, risalendo con i pollici fino a sfiorare il seno.
Margot sussultò, sorpresa da quell’intrusione, tuttavia fu incapace di opporvisi, ubriacata da quella delizia troppo a lungo desiderata. «Cosa… cosa stai facendo?» si limitò a chiedergli, ansimando, mentre cercava di nascondere il piacere che i suoi baci le trasmettevano.”


 Quando Pier si rende conto di provare sensazioni e sentimenti mai provati prima, per meccanismo di difesa,  inizia a trattare male Margot, offendendola e umiliandola ripetutamente. Se da un lato il comportamento burbero del suo datore di lavoro la ferisce, dall'altro non riesce a fare a meno di lui e delle emozioni che le suscita.

“<<Sono abbastanza lucida da sapere che è quello che desidero fare dalla prima volta che ti ho visto>> gli comunicò  infine. … <<Ma al contempo, sono sufficientemente ebbra da evitare di chiedermi come sarà il risveglio domani>> aggiunse Margot, regalandogli un sorriso dolce. <<Semplice,>> rispose Pier, deciso a non lasciarsi sfuggire la sua occasione <<domani ti sveglierai tra le mie braccia e ricominceremo da dove abbiamo lasciato quando ci siamo addormentati>>.

Ma non tutto va sempre come sperato. Nonostante Pier si renda ormai conto di essere innamorato, una serie di malintesi, di cose taciute e pregiudizi radicati , lo porteranno a compiere una scelta sbagliata dopo l'altra e a rischiare di perdere l'unica donna che gli abbia mai fatto battere il cuore. A questo punto entrerà in gioco un altro bel personaggio del libro, che farà aprire gli occhi a Farnese spingendolo a dare tutto se stesso per  provare a riconquistare ciò che ha perduto.

Per quanto riguarda le mie considerazioni personali, posso dire che ho trovato la lettura scorrevole e, nonostante la narrazione in terza persona che io non amo particolarmente, la presenza dei numerosi dialoghi fra i personaggi, ha reso la lettura molto fluida e piacevole, facendomi arrivare alla fine del romanzo senza rendermene conto. Inoltre, oltre ai protagonisti, ci sono dei personaggi di tutto rispetto che amerete quasi quanto loro, ma per evitare spoiler, non vi dico nulla di più. La storia è semplice, forse anche un po' scontata (lui ricco e bellissimo, lei bella ma povera), ma anche nella sua prevedibilità è riuscita a catturare la mia attenzione, a farmi sorridere ed emozionare.
L'unico appunto che mi ritrovo a fare è che alcuni pensieri e stati d'animo dei protagonisti,  sono stati ripetuti un po' troppo nel corso del romanzo, rendendo la continua lettura degli stessi concetti un pochino pesante. Per il resto nulla da eccepire: non ho trovato errori e anche i refusi sono quasi inesistenti. Non posso che complimentarmi con Olivia Spencer per questo ottimo esordio.

Buona lettura!!!




3 commenti:

  1. E io invece sono rimasta senza parole per questa recensione così bella. Grazie, davvero grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di averti lasciata senza parole. L'importante è che trovi le parole per scrivere il tuo prossimo romanzo. In bocca al lupo!

      Elimina
  2. Scherzi? Sono già al lavoro da agosto! Crepi il lupo!!

    RispondiElimina

PRESENTAZIONI - SELF PUBLISHING