RECENSIONE - "La lettera segreta" di Chloé Duval

Titolo: La lettera segreta
Autore: Chloé Duval
Genere: Romanzo rosa
Editore: Garzanti
Data Pubblicazione: 7 Settembre 2017
Formato: ebook / cartaceo
Prezzo:   9,99 € / 14,37 €








Le parole di uno sconosciuto sono la chiave per aprire il tuo cuore.
La lettera arrivò un martedì. Cosa poteva avere di così speciale? In fin dei conti, di lettere se ne scambiano ogni giorno. Ma non era una lettera come le altre. Non pubblicizzava nulla, non era nemmeno una fattura e non era indirizzata a me.
Era una lettera scritta a mano da un uomo, per una donna. Una lettera imbucata nel 1971 che giungeva a destinazione solo oggi, quarantatré anni dopo.


Può la lettera di uno sconosciuto cambiarti la vita? È quello che si chiede Flavie quando si vede recapitare una busta misteriosa datata 1971. Una busta arrivata con quarantatré anni di ritardo. Non ha idea di chi possa essere Lili, la destinataria. Eppure la curiosità è così forte che Flavie decide di aprirla. Il contenuto, scritto a mano in una calligrafia elegante, la sorprende: perché quelle righe le ricordano i romanzi che ama scrivere. Quelle righe nascondono una storia d’amore in cui un uomo supplica Lili di raggiungerlo e di sposarlo. Un uomo che si firma solo con E. Flavie non ha altri indizi. Non altre informazioni se non una richiesta fatta con il cuore che forse non è mai stata ascoltata. Forse quelle parole, perse nel vento, hanno modificato il destino di due persone per sempre. Flavie deve trovarle. Deve sapere se sono state divise tutti questi anni da una lettera mai arrivata. Perché ha bisogno di credere anche lei che possa esistere qualcosa più forte di tutto. Più forte del tempo, degli sbagli, delle scelte, degli imprevisti. Qualcosa che Flavie ha trovato solo nei romanzi, mai nella realtà.

La ricerca la porta nel Sud della Francia, dove scopre che forse non tutto è perduto. Che forse è ancora possibile riannodare i fili spezzato del passato. Perché ci sono amori che non si possono dimenticare. Ci sono emozioni che cambiano ogni cosa. E Flavie, trascinata da quello che la lettera ha rivelato, è pronta finalmente a viverle.

La lettera segreta è un grandissimo successo del passaparola. Pubblicato inizialmente solo in e-book, è stato amato dai lettori le cui recensioni hanno suscitato l’interesse degli editori di tutto il mondo. Un romanzo sugli imprevisti che solo l’amore più vero può superare. Un romanzo che insegna come anche la cosa più banale, come una lettera nella cassetta della posta, possa cambiare il destino. Basta aver voglia di cercare, di crederci, di sperare.    

Chloé Duval, francese d’origine e canadese d’adozione, vive a Montréal con il suo principe azzurro e le decine di personaggi che affollano la sua testa.


Bentornati sul nostro blog, oggi per voi ho recensito, un romanzo edito Garzanti, pubblicato il 7 Settembre, "La lettera segreta" di Chloé Duval.

Posso iniziare col dirvi che la protagonista di questo romanzo è Flavie, giovane insegnante di un paese chiamato  Kerouac, Bretagna.
La giovane protagonista un giorno al rientro dal suo lavoro trova, nella buca delle lettere, una lettera molto particolare, indirizzata a una certa Amelie da parte di un misterioso uomo che si firma E.
Essendo Flavie una ragazza molto curiosa e scrittrice per diletto, rimane colpita da questa lettera d'amore e inizia così a tessere nella sua mente una storia per i due giovani amanti.
Vi starete chiedendo cosa ci trovi Flavie di così particolare in questa lettera? La misteriosa lettera è datata 1971, ben 43 anni fa.
La protagonista, incuriosita dalla data e dai due corrispondenti, è decisa a indagare e a trovare l'autore e la destinataria della lettera, il quale contenuto potrebbe cambiare la vita dei due.
Quando Flavie incomincia a indagare, scopre che Amelie ed E. Si sono conosciuti 43 anni addietro in quella cittadina durante i festeggiamenti del 14 Luglio, si sono innamorati intensamente, ma il destino ha voluto diversamente per loro.
Riuscirà Flavie con la sua tenacia a trovarli e farli incontrare di nuovo?

«Ci incontrammo a un ballo, il 14 luglio 1971, quarantatré anni fa. Lei aveva un vestito rosa ed era la donna più bella che avessi mai visto...»
Ho scelto di leggere questo libro spinta dal titolo, generalmente non leggo mai la trama e così è stato anche per questo romanzo.
Il genere, non è dei miei preferiti, ma il titolo, mi sapeva di mistero e mi sono detta: Perché no?
Ed eccomi qui, entusiasta della mia scelta.
Come Flavie anche io sono rimasta incuriosita da questa misteriosa lettera e come lei ho fantastico sulla vita degli altri due protagonisti.
Ebbene sì, Flavie non è l'unica protagonista della storia e forse in base al punto di vista del lettore potrebbe anche non essere la principale.
Infatti dal mio punto di vista e proprio così, nonostante abbia avuto un ruolo importante, nel mio cuore i due veri protagonisti di questa stupenda storia d'amore, sono Amelie e il suo misterioso cavaliere E.

«Le si avvicinò e senza dire una parola la prese tra le braccia e la strinse forte, come se volesse fondersi con lei, farle attraversare la barriera della sua pelle per poterla custodire nel cuore per sempre. Poi, dopo quella che parve un’eternità, si staccò e la fissò negli occhi. «Amélie, io...» «Sst...» lo interruppe lei posandogli un dito sulle labbra. «Non dire nulla. Non voglio promesse. Ti amo troppo per incatenarti con un giuramento che forse non potrai mante- nere.» «Ti amo, Amélie. Più di tutto...» Sentendo quelle parole, il suo sguardo si colmò di tristezza. «Allora quando puoi scrivimi, se lo vorrai. Torna da me, se ti sarà possibile. Non dimenticarmi.» Mai. Non ti dimenticherò mai, Amélie. Mia Lili.»

Il tempo passato insieme dai due giovani è stato poco, ma hanno vissuto un amore intenso e travolgente che mi sono chiesta se fosse durato 43 anni.
L'autrice mi ha svelato solo alla fine questo mistero tenendomi incollata pagina dopo pagina facendomi sognare, a ogni pagina, pensare come fosse stata la vita dei due giovani se il destino avesse deciso diversamente per loro.
Dal punto di vista tecnico il romanzo è scritto molto bene, non ho trovato refusi, avrei approfondito di più la figura di Amelie che rispetto a E. è rimasta un po' nell'ombra.
Ho apprezzato l'alternare il presente, con sprazzi del passato trasmettendo al pieno i sentimenti, le emozioni del protagonista.
Una parte che non ho apprezzato a pieno, ma per mio gusto personale, è stata una parte dove l'autrice ha accantonato la storia tra E. e Amelie per dedicarsi alla vita di Flavie, ho trovato questa piccola parte un po' lenta.
Per il resto un romanzo ricco di emozioni, basato molto sui ricordi e sull'amore che supera il tempo.
Consiglio assolutamente questo romanzo a chiunque ami le storie d'amore profonde.

Buona Lettura!!!





Nessun commento:

Posta un commento

PRESENTAZIONI - SELF PUBLISHING