RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Logan" di Veronica Scalmazzi


Titolo: Logan
Autore: Veronica Scalmazzi
Formato: ebook - cartaceo
Prezzo: € 1,99 - € 8,94
Casa editrice: Self pubblishing
Genere: romance m/m - erotico
Data pubblicazione: 8 Settembre 2017
Serie: Destini incrociati (spin-off della serie I sospiri del cuore) #2
Protagonisti: Logan Collins e Jay Carter
Booktrailer:



Sono Logan Collins e sono sempre stato alle regole, ho vissuto la mia intera esistenza indossando una maschera. Mai mostrarsi, mai cedere alla voglia di essere me stesso, ma poi è arrivato lui e tutto è cambiato.
Jay Carter ha sconvolto il mio lato nascosto, mi ha sfidato e ha preso a pugni le mie bugie.
Ho lottato, giuro. Ma era un match già perso in partenza.
Lui era la parte nascosta di me. La mia sfida più grande.
E adesso siamo fuoco che divampa fra segreti e demoni del passato.

L'incontro è iniziato, la sfida aperta.

Veronica nasce nel 1981 e vive in un piccolo paese della provincia di Brescia.
Lavora come impiegata presso un'azienda, ma il suo grande sogno è quello di dedicarsi alla scrittura a tempo pieno.
Ama leggere, viaggiare e sognare.

Salve carissimi,
Le vacanze sono ufficialmente finite e io in questo periodo ho letto per voi “Logan” di Veronica Scalmazzi, è il suo primo romanzo M/M e fa parte della serie Destini incrociati, di cui avevo letto già il primo capitolo “Cuore contro Cuore”,  qui potete leggerne la recensione .
Ma seguitemi e vi farò conoscere Logan e Jay, tanta roba ma mai una gioia. Scusate pensavo a voce alta!

I Personaggi:

Logan Collins  è un ex campione di pugilato che a causa di un incidente sul ring si è trovato a dover abbandonare la carriera, attualmente è il proprietario di una palestra dove prosegue la sua passione allenando altri pugili. Un uomo che è tutto una contraddizione perché è duro e determinato nell’ambito lavorativo, un amico pronto a sostenere chi ne ha bisogno ma un caos completo per ciò che riguarda lui stesso e la sua vita sentimentale. Vi interessa la descrizione fisica? È un atleta, con muscoli ben sviluppati, spalle larghe e occhi verdi. Credo possa bastare

Jay Carter è testosterone allo stato puro, determinato, è una macchina da guerra nel perseguire il suo obiettivo: PRENDERSI Logan. Il suo tallone d’Achille è proprio quest’ultimo. Un agente che affronta il pericolo e ne accetta le conseguenze, pronto a lottate ma estremamente legato e fedele alla gente che ama e fa parte della sua vita. Fisico possente, alto più di un metro e ottanta, spalle larghe, capelli neri e ribelli, barba incolta e occhi neri come la notte. Asciugatevi la bava ahahah

Se non vi ho perso, già alle descrizioni dei due protagonisti, vi dico che cosa andrete a leggere.
La sinossi vi promette ciò che la storia dà.
Tra Logan e Jay, c’è stato un incontro che ne ha segnato i ricordi e minato il futuro perché, la fiamma è durata il tempo di una notte e Logan non ha mia perdonato l’allontanamento di Jay.
Il rapporto tra i due è dinamite, basta un’occhiata per farli implodere di desiderio e un tocco per farli esplodere nella passione.
Ma che succede se corpo e mente viaggiano su due binari differenti? Una bomba di energia che scoppiando annienta tutto e ricostruire la devastazione è un duro lavoro.
Tra la vita tranquilla e organizzata di Logan, che nella sua città ha la sua dimensione, arriva o meglio ritorna un uragano di nome Jay.
È palese a tutti che tra i due c’è stato qualcosa ma mentre Jay vive in libertà e senza problemi la sua omosessualità, Logan la cela e tenta in tutti i modi di non rivelarla per non farsi giudicare da chi lo conosce seppur con lui condivide la sua vita.
È interessante il rapporto tra i due, se a parole si scontrano i loro corpi si cercano e non rispondono ai comandi mentali. Due uomini, due caratteri forti, due teste che vogliono cose differenti, due corpi che desiderano cose simili. Gli incontri scontri dei due hanno come testimoni gli amici di Logan, che avete già conosciuto nel volume precedente, si tratta: di CJ Carter e  Sky, di Laura e di suo marito Noah, dei ragazzi della palestra, di Cassie e della famiglia di Jay, che è costituita dalla sorella Twiggy e da suo padre.
Tutti loro inconsapevolmente sono  i giudici che teme Logan e consapevolmente si schierano a favore di Jay. Una situazione che rischia di compromettere la poca stabilità psichica dei personaggi che, quando riguarda il rapporto con l’altro, viene a mancare.
La storia è fitta, in continuo mutamento e quando si vede un barlume di speranza all’orizzonte ecco che tutto svanisce.
Un libro che tiene anche il lettore diviso tra due fronti: quello sentimentale e quello passionale, tra l’incertezza degli eventi e la voglia di avere un momento di tranquillità. Preparatevi a rimanere con il fiato sospeso e a urlare, ad avere le palpitazioni e a invocare un attimo di tregua. Fino alla fine non ci sarà nulla di certo e le poche sicurezze verranno a mancare in un ottovolante che destabilizza e confonde.

Considerazioni

Non ditemi che sono stata avara di informazioni, perché questa volta vi ho dato parecchio su cui riflettere e altrettanti motivi per correre a leggere.
Sapete già che nel blog mi occupo io della lettura di romanzi mm, quindi qualcuno l’ho già letto anche per voi.
Come ho specificato è il primo lavoro della Scalmazzi in questo senso e temevo che cascasse su alcuni cliché, i più sanno che la conosco personalmente ma questo non la esenta dal mio giudizio obiettivo ma anche molto critico.
Inizio dai personaggi secondari, ritrovarli anche in questo capitolo mi permette di saziare la mia voglia di sapere e conoscendoli già adoro vederne le reazioni e anticiparne i pensieri. Quella che mi fa sorridere di più è Cassie che con la sua verve dà parola ai miei pensieri, lei è la voce delle donne e quando leggerete il romanzo saprà strapparvi più di un sorriso. Ps. Voglio la sua storia e la voglio subito!!!

Logan, lui è un protagonista che mi istiga sentimenti contrastanti. I suoi timori, la sua insicurezza e la testardaggine spesso mi portano a volergli fare del male. È instabile su ciò che vuole essere e spesso è l’anello debole della storia, colui che si ritrae mandando tutto a… ehm… scatafascio.
Ha le sue motivazioni, e questo lo si capisce man mano che la storia evolve, ma tante cose sono intrinseche del suo carattere. Vive la sua omosessualità con timore, sembra non accettarsi per primo e in alcuni casi addirittura temersi. Ci viene svelato poco del suo timore o meglio rifiuto a lasciarsi andare e accettarsi. Alcune questioni non mi sono del tutto chiare mentre altre trovano un riscontro ma devo essere onesta: certe perplessità sul suo personaggio mi restano.
Jay ha un segreto, qualcosa di non detto che minaccia la sua credibilità, da questo lato pur avendo intuito parecchie cose che lo riguardano mi trovo comunque interessata a scoprirlo e capirne le ragioni.
Lui è il partner ideale sia che si tratti di una storia d’amore sia che si tratti di una serata al bar, quest’uomo è perfetto, un disgraziato ma è perfetto. Un cattivo ragazzo per certi versi ma a me piacciono quando sono nei romanzi. 
Il suo personaggio è complesso, cristallino per quanto concerne la sua sessualità e i suoi affetti ma ha un’anima oscura per ciò che affronta nel suo lavoro; essendo un agente che lavora sotto copertura non può rivelarsi e deve agire d’astuzia, anche andando contro i suoi ideali. Questo credo che sia la cosa che gli fornisce il sangue freddo per non stendere Logan con un gancio, cosa che io farei!

Come avete compreso dal punto di vista fisico e caratteriale i personaggi sono ben gestiti, tutto collima e le piccole perplessità che mi restano sono poca cosa rispetto al lavoro svolto dall'autrice.
Passiamo alla parte hot, sì perché l’autrice si è divertita a far dare il meglio di loro a questi due. Contatti intimi al limite dell’autocombustione, sia per loro che per il lettore, con descrizioni particolareggiate e molto realistiche. Ma state tranquilli perché seppur cariche di erotismo non sfociano mai nella volgarità. Anche qui è stato ben bilanciato la componente attivo-passivo e quindi non c’è la sensazione di trovarsi di fronte a un azzardo.
I POV alternati e la narrazione in prima persona permettono di vivere la storia gomito a gomito coi protagonisti e di sentirne anche le emozioni che giungono forti e dirette, cosa che favorisce la lettura rendendola scorrevole e interessante.
Una nota benevola va anche alla revisione, il file che ho avuto in lettura è curato.
Il finale è un po’ affrettato o meglio ci si arriva col batticuore e la sensazione che ho è quella di non esser pronta a lasciar andare questi due, potrebbe essere una cosa mia. Però già in passato Veronica ci ha abituati a questi finali a effetto, quindi devo sperare di ritrovare al più presto Logan e Jay.
Se siete arrivati fino a qua devo farvi i complimenti, le mie recensioni non sono certo brevi, quindi mi avvio alla fine.
Faccio i complimenti a Scalmazzi, anche questa volta sei riuscita a emozionarmi e a farmi sognare ma ti devo un grazie per non avermi portata alle lacrime. L’ultima la capirà solo chi ti ha già letta.
Consiglio il libro a chi ama le storie d’amore, a chi non ha pregiudizi e a chi non giudica.
Se vi piacciono le storie MM con una forte componente erotica questo è il libro che fa per voi.

Buona Lettura!
Monica S.



Nessun commento:

Posta un commento

PRESENTAZIONI - SELF PUBLISHING