PRESENTAZIONE IN ANTEPRIMA "La rosa del deserto. Ishtar La Sacerdotessa" di Maria e Lina Giudetti

·        
 Titolo:   La rosa del deserto – Ishtar La Sacerdotessa
·         Autrice: Maria e Lina Giudetti
·         Editore: Self publishing
·         Genere: Romance storico
·         Formato: ebook/cartaceo
·         Prezzo:   €  2,99 /€  10,00
·         Data pubblicazione: 12 Settembre 2017
·         Protagonisti: Ishtar, Dungir
·
·         Pagina autrice
       Booktrailer




Lei è Ishtar, la somma sacerdotessa di Uruk e lui è Dungir, il re della Sumeria. 
Bella e orgogliosa, con i capelli rosso fuoco e gli occhi verde smeraldo, lei cattura da subito l'attenzione di lui. Figlia e unica erede di un potente re barbaro, Ishtar è ancora in fasce quando l'aspra guerra tra i due popoli che vede vittoriosi i Sumeri, muta per sempre il suo destino rendendola una schiava. Schiava di una razza che non le appartiene e schiava d'amore del re sumero che la sceglie come concubina quando lei è ancora giovanissima. 
Nonostante il sangue barbaro che scorre nelle sue vene le urli che sottomettersi non sia il suo destino, Ishtar cede agli ordini del suo sovrano. Lui può tutto, anche decidere della sua vita, mentre lei non può nulla. A legarla a lui tuttavia, non è il comando di un'indiscutibile autorità reale ma è il richiamo del suo cuore. 
Dal primo sguardo, un sentimento forte e passionale li soggioga fino a renderli dipendenti l'uno dall'altra. Dungir è affascinante, sensuale e caparbio ma alterna con lei dolcezza a crudeltà, ricordandole il suo ruolo di schiava. Lei rappresenta per lui l'appagamento di una semplice lussuria finché una serie di eventi, cambierà tutto. Potrà mai scoprire anche lui di amarla e di volere solo lei al suo fianco? E se quando questo accadesse fosse già troppo tardi?

La Rosa del Deserto – Ishtar La Sacerdotessa è il primo romanzo di una trilogia romantico-erotica a sfondo storico. Presto saranno online gli altri due volumi:
La Rosa del Deserto – Ishtar La Sumera
La Rosa del Deserto – Ishtar La Guerriera




Maria Giudetti nasce a Taranto, ma da più di vent'anni risiede all'estero. Vive nei sobborghi di Philadelphia, negli Stati Uniti dove lavora nel settore aereospaziale come ingegnere meccanico. È appassionata di arte e di musica. Oltre a scrivere, le piace dipingere quadri naïf e cantare le canzoni di Mina e di Giorgia. Ha cominciato a scrivere quando aveva solo otto anni e ama leggere e scrivere sia fantasy che romanzi storici. Bertrice Small e Iris Johansen sono le autrici che più l'hanno ispirata nel corso degli anni. "Ishtar - La Sacerdotessa" è la prima opera da lei pubblicata e fa parte della trilogia La Rosa del Deserto, composta da altri due volumi, "Ishtar - La Sumera" e "Ishtar - La Guerriera" disponibili su Amazon prossimamente.

Lina Giudetti è nata a Taranto sotto il segno del leone. È una web designer che ama l'arte in generale. Adora leggere e scrive per passione e diletto. In particolare, è appassionata di mitologia, di religione e storia, ma anche di horror, fantasy e romance.
Il suo primo libro lo scrisse a mano a quattordici anni, quando gli eBooks ancora non esistevano, ma non lo pubblicò mai.
Gli scrittori che da sempre le piacciono e stimolano la sua immaginazione sono Gaston Leroux, Anne Rice, Stephen King, Michael Crichton e Bertrice Small, ma ama leggere molto anche quanto scritto da Oscar Wilde, Platone, Origene, Ovidio, (le “Metamorfosi” in modo particolare) Ermete Trismegisto, Edgar Cayce e Brian Weiss.
Pubblicò per la prima volta una sua opera, "Anime Eterne", nel 2003, con una casa editrice della sua città. Era l'epoca pre-eBooks e quindi, a quei tempi, il romanzo venne distribuito solo in formato cartaceo in tutte le librerie di Taranto. In seguito lo revisionò e lo ripubblicò con Lettere Animate fino a ripubblicarlo ancora, ma in self, in una terza versione.
Queste, tutte le sue pubblicazioni self disponibili su Amazon:
1. Anime Eterne
2. Vlad Tepes e il suo patto segreto (spin off di Anime Eterne)
3. Il mio Angelo (parte di una duologia rosa)
4. Il mio Matador (sequel de' "Il mio Angelo" e parte di una duologia rosa)
5. Atlantide e gli Dèi dell'Olimpo (saggio)

____________

I loro sguardi s'incontrarono fissandosi solo per un istante e Dungir vide gli occhi di lei brillare di una luce intensa, in un crescendo simile all'onda di una marea che si infrange con forza sulla riva. Fu allora che capì che lei gli apparteneva e che la sua scelta ormai era fatta.

«Non sono il vostro pupazzo.» obiettò.
«Non ho mai pensato che tu lo fossi, ma non sei libera di scegliere. Io sono il re e tu una schiava. Il tuo primo dovere è verso di me che sono l'autorità suprema di questa terra.»

«Pensi davvero che riuscirei a farlo? Che potrei cancellarti dalla mia mente con un semplice schiocco di dita?» esitò prima di continuare. «Non ci riesco. Non posso, anche se l'ho desiderato.» le prese il viso tra le mani e la baciò di nuovo.
Ishtar non si oppose. Era l'inferno e il paradiso insieme.

Fremette, avvolta in un turbine di sensazioni meravigliose mentre le braccia di Dungir la strinsero possessivamente e Ishtar sentì che nulla avrebbe mai potuto cambiare l'amore che li legava. A un tratto lui sollevò la testa e la guardò negli occhi.
«Sei mia... per sempre.»

«E tu, mi ami, Ishtar?» chiese ancora Dungir con voce piena di angoscia quando non ricevette risposta.
«Semmai vi amassi, che importanza avrebbe? Non potremo mai essere felici insieme. Si tratterebbe di un amore represso che vivrebbe nell'ombra, nascosto come il più mostruoso dei peccati.» si voltò a guardarlo




Nessun commento:

Posta un commento

PRESENTAZIONI - SELF PUBLISHING