RECENSIONE "A time for love trilogy" - REVIEW PARTY " Tutto il tempo tra noi" di Sara Purpura



Buongiorno Lettori, oggi ho il piacere di parlarvi della trilogia “A time for love” di Sara Purpura.
Come avrete modo di scoprire la recensione che segue sarà diversa dalle solite, quindi se non avete già letto tutta la serie fermatevi e leggete solo la recensione del libro che intendete iniziare o rischiate di trovare degli spoiler.
All’uscita dei primi 2 libri sapendo che si trattava di una trilogia li ho acquistati e tenuti da parte per poterli leggere tutti insieme.
Sì, sono una di quelle lettrici che non sopporta l’attesa, la cosa mi rende insopportabile, quindi faccio un favore all’autrice aspettando a iniziare la lettura. E finalmente il 28 giugno il terzo libro è stato pubblicato, quindi quando Sara Purpura ci ha proposto di leggerli mi ha fatto un’immenso piacere ed eccomi a leggere, senza attese ;) In verità ho letto l’intera trilogia in una settimana.
Come sapete non è nel mio stile raccontare la trama in ogni sua evoluzione, è una cosa che da lettrice non mi piace trovare nelle recensioni e come blogger (ahahah scusate ma ancora non mi riesco a definire così) cerco di non fare.
In una recensione così complessa e trattandosi di ben 3 libri, sono stata forse più ermetica del solito anche se qualche indicazione ve l’ho dato. Spero di incuriosirvi e di spronarvi a leggere la storia di questi due ragazzi che lottano contro loro stessi e contro tutti per amarsi.




Sara Purpura nasce a Palermo nel 1981. Coltiva da sempre la passione per la scrittura, ma il destino la mette di fronte a una scelta ed è costretta a riporre le idee nel cassetto per un po'.
In questo frattempo non smette mai di scrivere, perché questo è il modo in cui si sente libera. Quando decide di farsi conoscere tramite i social network, inizia quest’avventura pubblicando per la Genesis Publishing. I suoi romanzi, Profumo di zagara e Oltre il buio, hanno ottenuto un discreto successo grazie al passaparola dei lettori.
Il dono della felicità è il suo primo lavoro da self, cui è seguito La mia luce sei tu, sequel di Oltre il buio, e Le ombre del cuore, l’ultimo capitolo della trilogia “Buio e Luce”.
Ha poi pubblicato Come il sole di notte: un romance ad ambientazione storica con cui si è misurata per la prima volta.
Tutto il tempo del mondo è il primo volume della sua nuova trilogia New Adult, “A time for love”. Tutto il tempo con te è il suo seguito e Tutto il tempo tra noi il capitolo finale.
Sposata e madre di due figli che adora, Sara ama leggere qualsiasi cosa. Per questo si definisce una lettrice onnivora.
Crea storie che le piacerebbe leggere e si emoziona mentre lo fa, sperando di riversare nei suoi racconti parte della trepidazione che prova scrivendoli.
Ama i romance, i grandi romanzi d'autore, i classici e gli storici.
Scrive, legge e ama. La sua vita si ciba di questo.

Pagina Autrice



Titolo: Tutto il tempo del mondo
Autore: Sara Purpura
Genere: New adult
Editore: Self publishing
Pagine: 316
Formato: ebook e cartaceo
Prezzo: 1,99 € / € 10,00
Data di pubblicazione: 31 ottobre 2016
Protagonisti: Desmond Ward e Anais Kerper
Serie: A time for love trilogy vol. 1
           Tutto il tempo del mondo #1
           Tutto il tempo con te #2
           Tutto il tempo tra noi #3






San Diego. California.
Quando Desmond Ward viene dato in affido ai Kerper, non riesce a nascondere la sua rabbia. È l’ennesimo tentativo da parte del sistema di trovargli una casa e sa che presto, memore delle volte precedenti, verrà rimandato al mittente come un pacco non gradito. Tuttavia, abitare con quella famiglia facoltosa potrebbe significare diventare un giocatore professionista di football, ma la sua voglia di riscatto si scontra con l’attrazione per Anais Kerper, colei che con molta probabilità diventerà sua sorella.
Anais lo calma, gli fa sentire di meritare qualcosa, di essere giusto e per la prima volta amato. Des, invece, sembra essere l’unico a capirla veramente. Non importa se le sta vicino mentre riversa l’anima sul fondo di un WC, o mentre finge che la sua vita sia perfetta, dopo essersi tagliata perché non lo è affatto.
Lui la guarda, vedendola davvero, ed è quello a cui Anais si aggrappa per combattere il dolore.
Per loro è proibito volersi, lo sanno entrambi, eppure si cercano, si scontrano per poi capire di essere affini e sentirsi pericolosamente vicini.
Riusciranno due anime sole a guardare oltre se stesse?
Due ragazzi feriti impareranno che non c’è vincolo in grado di impedire a un altro di diventare indelebile.
Non ci sono muri oltre i quali nascondersi, se il cuore suona un battito nuovo. Basta solo ascoltarlo e convincersi di meritarlo.





Desmond Ward è un ragazzo di 17 anni, con un trascorso cupo e sofferto che lo rende molto più adulto della sua età. Un bad boy con le carte tutte in regola per esserlo. Scontroso, chiuso e incapace di farsi avvicinare dagli altri.

Anais Kerper una ragazza di 17 anni, figlia di una famiglia ricca che compensa la mancanza di affetto tramite i soldi. Da loro riceve anche doveri e biasimo per tutto ciò che le piace. La ragazza vive in una bolla che la vede costantemente sotto i riflettori. La più bella della scuola, il capo delle cheerleader, fidanzata col quaterback della squadra di football. La sua vita sembra perfetta ma la vera Anais è una sconosciuta ai più.

Devo rivedere la mia affermazione: “ i libri con personaggi giovani non fanno per me” in effetti i libri scritti bene non hanno target e per questo conquistano, annientano e graffiano il cuore.

La storia di Desmon e Anais si presenta come una storia semplice, un ragazzo che viene preso in affido da una famiglia facoltosa e conosce così quella che potrebbe diventare, in caso di adozione, sua sorella.
Certo come no!!! In realtà le vite dei due ragazzi tutto sono tranne che semplici.
L’attrazione tra i due è immediata, un riconoscersi oltre la conoscenza. Entrambi hanno dei demoni che custodiscono e tengono nascosti al mondo, questo li rende simili e fa sì che le loro anime si riconoscano.
La logica e le costrizioni famigliari li vorrebbero lontani e la lotta che essi stessi fanno per non avvicinarsi è forte.
Al cuor non si comanda, recita il detto e la logica può esser bypassata, dico io.
Complicata, dolce, combattuta e insicura, questo primo volume ci permette ci conoscere a fondo Anais e scoprirne i punti deboli. Il suo carattere vacilla e la sua necessità primaria è quella di non scontentare chi la circonda. Questa cosa non giova a lei e le conseguenze che si scoprono sono dure da capire.
Des dal canto suo nonostante l’aria da bullo ha un grande cuore che dona, a piccoli pezzi, alle persone che riescono a scalfire il muro dietro cui si barrica. Il ragazzo non è del tutto consapevole di ciò che regala agli altri con la sua forza. Intuiamo che il suo passato non è stato per nulla limpido ma non ne scopriamo fino in fondo la vastità.
In un susseguirsi di tira e molla, avvicinamenti, allontanamenti, negazioni e voglia di riappropriarsi dei propri spazi, veniamo a conoscenza di  alcuni drammi e delle conseguenze che questi hanno nella vita dei  due giovani.
Un amore puro che coinvolge anima,  corpo, cuore e mente, totalizzante e intenso al punto da far male. Al centro di tutto la fiducia e il bisogno di appartenersi, riusciranno Anais e Des a trovare il giusto equilibrio?
Posso dirvi che il finale è commovente e vi sfido a rimanere distaccati.

Considerazioni

La trama è ben gestita e ogni avvenimento ha il giusto spazio di sviluppo. I segreti sono ben celati e gli indizi, che l’autrice ci fa dare dagli stessi personaggi, ci aiutano a farci un’idea di cosa sia il loro passato.
Il POV alternato è utile per conoscere Anais e Desmond. Sono loro stessi infatti a raccontare cosa gli succede, cosa provano, ciò che desiderano e quello che agognano. Questo, insieme a tanti dialoghi e a una scrittura semplice rende la lettura veloce e intensa.
I due protagonisti sono descritti perfettamente sia dal punto di vista fisico che caratteriale, come anche i personaggi secondari che hanno un buon peso nella storia.
Da segnalare l'ottimo lavoro fatto con la revisione.
Faccio i complimenti a Sara Purpura per aver dato vita a una storia così bella, pura e dura. Hai miscelato tutto in modo impeccabile, riuscendo a farmi vivere ciò che provano Anais e Desmond.
Emozionante, questa storia arriva a toccare il cuore e la forza delle sensazioni come quella delle rivelazioni giungono a graffiare l’anima, lasciando uno squarcio che sanguina.
Se cercate una storia che vi coinvolga, faccia sognare e commuovere questo è il libro che fa per voi. Consigliatissimo.



Buona lettura!




--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Titolo: Tutto il tempo con te
Autore: Sara Purpura
Genere: New adult
Editore: Self publishing
Pagine: 277
Formato: ebook e cartaceo
Prezzo: 1,99 € / € 10,00
Data di pubblicazione: 8 febbraio 2017
Protagonisti: Desmond Ward e Anais Kerper
Serie: A time for love trilogy vol.2
           Tutto il tempo del mondo #1
           Tutto il tempo con te #2
           Tutto il tempo tra noi #3





Li abbiamo lasciati così, Desmond e Anais, a guardare verso l'oceano e le sue onde che si infrangevano sugli scogli, come il destino stava facendo sulle loro vite. Tutte le ferite sono ancora aperte, su due cuori squarciati ora dagli sbagli. Nei ricordi resta il timbro della loro voce confuso nel vento, uno in particolare, quello di Des che allontana Anais sancendo il loro addio.
Alcuni mesi dopo il college è una salita dura da affrontare, se il rimorso tinge di nero ogni giorno. Desmond e Anais sono vicini eppure si sfuggono, ma quando si incontrano, ogni sentimento sepolto torna alla luce più struggente di prima. Sono cambiati, però, e Des ricade vittima di quel passato che credeva ormai archiviato.
Riusciranno a tenere a bada l'amore che li ha sconvolti una volta, o si lasceranno travolgere come un tempo, senza più colpe, promesse o sfide?
Tutto il tempo con te è il secondo volume della trilogia “A time for love”, atteso seguito di Tutto il tempo del mondo.

“Talvolta l’amore può essere la più buia delle prigioni.”
“Sul corpo si possono portare tanti segni, ma solo la persona che amiamo può lasciarci addosso il più indelebile.”
“Una parte di me ti appartiene da adesso. Il resto era tuo prima ancora che lo capissi.”





E rieccomi da voi per parlare del secondo capitolo della trilogia.
La storia inizia con un salto temporale di circa 6 mesi dopo la fine del primo libro, Des e Anais sono ormai al college e ognuno cerca di affrontare al meglio la nuova esperienza di vita.

Des pare essere intenzionato a proseguire la sua vita da solo, senza coinvolgimenti emotivi e con il desiderio di realizzare il suo sogno, diventare un giocatore professionista di football, gioco che lo vede tra i migliori in campo.
Anais arranca a trovare la propria dimensione, lotta ancora coi suoi demoni ma sembra venirne sopraffatta. Le sue amiche storiche Bre e Faith le stanno vicine ma non comprendono fino in fondo il suo problema o meglio faticano a trovare il modo giusto per aiutarla.

Vedere Des iniziare una nuova conoscenza mi crea non poco scompiglio, vorrei vederlo felice ma con Anais! Però come sapete il destino ci ha messo lo zampino, l’autrice ci ha messo di suo e a me non resta che farmene una ragione.
Questa storia inizia con un ritmo scanzonato, come dovrebbe essere la vita di ragazzi di diciannove e diciotto anni: feste, studio, amici, feste, impegni scolastici.
Ma mi è chiaro fin dall’inizio che è tutto troppo semplice per esser reale e infatti… Le cose si smuovono eccome! Quando le strade di Des e Anais si incrociano il risultato non può essere che scoppiettante. Da una parte c’è lei che, nonostante tutto remi contro, vuole il suo Des ma non sa come riprenderselo. Dall’altra c’è lui che lotta contro i rimorsi, i sensi di colpa e la ragione per tenere a bada il cuore che lo vorrebbe di nuovo al fianco di Anais.
In una sorta di tira e molla i due si avvicinano e si ritraggono, facendosi ingelosire a vicenda e tentando l’altro.
Divertenti alcune scene mentre altre mi creano proprio dei patemi. I problemi di bulimia e autolesionismo di Anais sono sempre presenti e aleggiano in tutta la storia, come brutti fantasmi pronti a pretendere un pegno ogni volta che la ragazza sembra averli chiusi in gabbia. È intenso il lavoro che la ragazza intende fare su se stessa per riuscire a superarli ma la ricaduta è sempre dietro l’angolo.
Ogni volta che il rapporto dei due sembra prendere il giusto ritmo all’orizzonte appare qualcosa che getta ombre sulla loro felicità. Fino a quando il passato più brutale presenta il proprio conto e chiede lo scotto della felicità avuta. Tachicardia ecco cosa provo alla fine del capitolo, per mia fortuna avevo già il terzo libro nel kindle.

Considerazioni

Sara ha fatto un ottimo lavoro proseguendo la storia senza farla infossare, l’ha anzi plasmata e resa nuova ricreandola e dandole nuovo sprint.
I protagonisti sono effettivamente cresciuti e hanno fatto tesoro delle esperienze passate, la lotta interiore contro i sentimenti e la ragione è evidente e mi viene trasmessa in maniera egregia.
L’entrata di nuovi personaggi rende le dinamiche ancor più fitte e questo lo trovo un valore aggiunto, in quanto l’autrice non si limita a gestire le due figure principali ma ci fornisce una trama ricca e complessa. Riuscendo anche a guidarmi alla scoperta di nuovi elementi che mi aiutano a fare un quadro completo della situazione.
Ottimo il lavoro che l’autrice ha svolto sul piano psicologico e sul modo di affrontare e rivelare i demoni del passato.
Posso dire che questo libro ha il sapore dolce dell’amore e amaro della sofferenza, ma avendo trovato un buon equilibro risulta un libro intenso e bilanciato.
Anche in questo caso il POV alternato, la narrazione in prima persona e i dialoghi rendono coinvolgente e veloce la lettura.
Buono editing e correzioni, sono presenti solo piccole sviste probabilmente imputabili alle eccessive letture, come io stessa ho imparato.
Complimenti Sara, ottimo lavoro.
Libro consigliato a chi ha letto il precedente e a chi cerca una storia che emozioni e coinvolga.



Buona lettura!






--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------




Titolo: Tutto il tempo tra noi
Autore: Sara Purpura
Genere: New adult
Editore: Self publishing
Pagine: 330
Formato: ebook e cartaceo
Prezzo: 1,99 € / 10,00 €
Data di pubblicazione: 28 giugno 2017
Protagonisti: Desmond Ward e Anais Kerper
Serie: A time for love trilogy Vol. 3
           Tutto il tempo del mondo #1
           Tutto il tempo con te #2
           Tutto il tempo tra noi #3





Quando Jeremiah Spector piomba nella sua nuova vita, Desmond è costretto a rivivere i ricordi orribili della sua travagliata infanzia. Adesso che ha l’amore, gli amici, una famiglia e il football, privarsi di tutto è inconcepibile.
La priorità è proteggere Anais, ma lei non sa come affrontare l’allontanamento a cui lui la obbliga e resta travolta dall’impatto emotivo che il suo passato ha provocato.
Rimettere insieme i pezzi, distruggendo l’uomo che lo ha danneggiato, è l’obiettivo di Des, ma per farlo sarà costretto a sacrificare se stesso e forse anche il futuro che si è guadagnato.
L’amore non sempre vince su tutto e Des e Anais saranno vicini a scoprirlo, ma quando il passato reclama la felicità che la vita finalmente ti ha concesso, cosa resta da fare?
Arrendersi o lottare per non perdere l’amore?
Tutto il tempo tra noi è l’ultimo capitolo della trilogia A time for love.



"Leggere un libro di Sara Purpura è sempre un viaggio. 
Un viaggio alla scoperta di sentimenti forti, un viaggio che ti permette di denudare la tua anima, un viaggio che difficilmente scorderai perché vorrai portartelo dentro per sempre."
Giovanna Mazzilli





Giungo a parlarvi del capitolo conclusivo della storia di Anais e Desmond.
La storia inizia dopo qualche giorno rispetto alla conclusione di “Tutto il tempo con te”.
Un'altra dura prova metterà a rischio il rapporto dei due ragazzi.
Una dura prova e la testardaggine di Des, per dirla tutta.
Il passato riemerge con brutalità e il mostro che ne fa parte chiede uno scotto che nessuno dei due è disposto a pagare. Desmond a suo modo vuole tenere tutti al di fuori da ciò che lo riguarda, sembra che non si renda conto che così facendo crea solo ansia a chi gli vuole bene. Neppure Brandon, il ragazzo che per lui è un fratello, riesce a farlo rinsanire e ragionare.
Anais che finalmente è maturata ed è consapevole di ciò che deve fare per aiutare se stessa, si trova a dover lottare e sopportare contro e per un Des ancor più testardo e taciturno.
La famiglia, intesa come persone che amano e accettano, è questa la vera risorsa quando tutto sembra andare alla deriva e non si vede via d’uscita.
Un susseguirsi di colpi di scena, un rivivere il passato, il tentativo di scoprire cosa è successo e quali danni hanno lasciato le esperienze subite, questo e ancora di più in un avvicendarsi di ricordi e rivelazioni. Come un vaso di Pandora che una volta aperto lascia fluire un mare di mali e sofferenza, un gesto estremo è l'unica soluzione che sembra profilarsi all'orizzonte.
Lasciar perdere o lottare, farsi sopraffare o risalire la china è difficile la scelta e vi assicuro che leggendo ho temuto che non andasse a finire come desideravo.

Considerazioni

Quest’ultimo capitolo per certi versi risulta più lento. Si alternano periodi di stasi, in cui non succede nulla o quasi, questo è dovuto alla lotta interiore e all’insicurezza che il pericolo imminente crea.
Ad altri periodi in cui gli eventi evolvono a una velocità tale che leggendoli ho l’affanno, questo è dovuto al susseguirsi degli eventi e alle decisioni che prendono i protagonisti.
Dal lato psicologico non poteva esser altrimenti, l’autrice parla infatti di temi difficili vissuti da ragazzi e non da supereroi che affrontano i pericoli senza riflettere.

La crescita di Anais e Des è palpabile, caratterialmente fanno esperienza delle cose che hanno vissuto e si comportano in modo ponderato, senza colpi di testa il più delle volte almeno.
Il passaggio tra la solitudine al rendersi conto di essere amati è ben studiato e strutturato, arriva a commuovermi nella sua naturalezza. Ben sviluppata anche la presa di coscienza dei personaggi nell'affrontare e decidere cosa vogliono fare l’uno per l’altro.
Duro, difficile, complicato e sofferto questo è ciò che mi viene da dire pensando a quest’ultimo capitolo, caratteristiche lo rappresentano in pieno.
Amore, devozione, sacrificio, rinascita queste le emozioni che fioriscono tra le pagine e tra i personaggi.
Faccio i miei sinceri complimenti all’autrice, ogni volta che la leggo mi stupisce e la trovo sempre più padrona di ciò che scrive. Sara, hai tessuto e intrecciato la trama con emozioni che mi travolgono. Sia quelle positive che quelle negative mi ammantano cuore e anima facendomi emozionare e commuovere, arrabbiare e gioire. Che dirti se non brava e grazie per aver dato vita a Anais e Desmond.
I temi trattati sono duri ma reali, ben sviluppati cosa non facile vista la risma di emozioni che entrano in campo. L’autrice è riuscita a far raccontare ai protagonisti cose difficili senza mai farli cadere nella commiserazione, creando anzi empatia. Da lettore colgo i loro turbamenti e riesco a comprenderli, ecco che mi trovo a sorridere con loro e a rattristarmi per loro.
Ho adorato l'epilogo, non potevo sperare in finale migliore, Luc sapevo che mi avresti stupita!!!
POV alternati, dialoghi e tanta introspezione sono gli elementi che contribuiscono a render complessa la storia. Anche in questo volume buono il lavoro di revisione.

Consiglio questa trilogia a chi cerca una storia coinvolgente, commovente e per certi versi brutale come lo può esser la vita. La consiglio a chi cerca sempre una storia nuova che sappia stupire ma anche far riflettere.

Concedetemi un'ultima riga per ringraziare Barbara per lo splendido teaser a inizio recensione.



Buona lettura!



Commenti

Post popolari in questo blog

GIVEAWAY 2000 iscritti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "È solo colpa tua" di Robin C

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Izabella" di Kristen Kyle