RECENSIONE "D'Ark" di Cristina Silvestri e Mirela Minkova Georgieva

Titolo: D'ARK - Il gioco dell'alfiere
Autore: Cristina Silvestri e Mirela Minkova Georgieva
Pagine: 126
Genere: Thriller Dark
Prezzo: 0,99
Formato: Ebook
Serie: Autoconclusivo
Protagonisti: Giorgia e Michele

Fun page


 La città di Rocha è costantemente minacciata dalla malavita e dalla corruzione e il pericolo è sempre dietro l’angolo. Sembra non esserci più onestà in un mondo pieno di corruzione ma questa volta, come baluardo della giustizia sorge un vigilante, D’Ark, che cerca di aiutare la città a rialzarsi da questo baratro d’illegalità. La storia segue parallelamente la vita di due fratelli: Giorgia e Michele Mestri. Giorgia, una ragazza forte e determinata che ama il suo nuovo lavoro, parteciperà alla ricerca di un noto serial killer di nome Guignol che trascina dietro di sé le sue povere anime in una lotta senza fine. La squadra dei profiler, insieme alle forze dell’ordine, si batterà con grande dedizione per la sicurezza e per la sopravvivenza dei cittadini. Mentre suo fratello Michele, il giornalista, seguirà il caso del vigilante occupandosi di scrivere la verità su chi sia questa famosa celebrità. Aiutati dal loro intuito e dalla loro forza di volontà, entrambi si renderanno conto di quanto la realtà che li circonda sia più complicata di quanto appaia. Esiste davvero questo eroe oppure è una mera invenzione di una società senza giustizieri? Riuscirà Rocha a distinguere il bene dal male? Ciò che è reale da ciò che non lo è?

 Cristina Silvestri, nata a Napoli il 13 giugno 1990, frequenta il liceo classico e si laurea prima alla triennale di Scienze per l'Investigazione e la Sicurezza e poi alla magistrale di Ricerca Sociale per la Sicurezza Interna ed Esterna. Ha vissuto in Inghilterra per un anno, facendo tirocinio grazie alla borsa di studio Erasmus+, presso l'Universita' di Portsmouth. Mirela Minkova è nata a Sofia(Bulgaria) nell'ottobre del 1989, trasferitasi in Italia nel 2002, anch'essa laureata in Scienze per l'Investigazione e la Sicurezza, dove ha conosciuto la sua co-scrittrice. Attualmente risiede nel Regno Unito. L’interesse per la scrittura nasce già in tenera età per entrambe. L’amore per la lettura è sempre stata una parte importante delle loro vite, ma la vera svolta si è presentata quando, colleghe di corso, hanno deciso di rendere una semplice idea qualcosa di reale e concreto. La trilogia di D’Ark nasce con l’intento di, non solo appassionare lettori di ogni età e tipologia con storie intriganti dove i draghi travestiti da esseri umani, ma soprattutto dall’amore travolgente per le storie di eroi e cavalieri di altri tempi.



Giorgia e Michele Mestri sono due fratelli dalla vita apparentemente normale, un lavoro, una casa, una famiglia degli amici.
Sono due ragazzi con un forte senso di giustizia insito in loro. Entrambi sono molto determinati a raggiungere il loro obiettivo, ossia la sicurezza e la legalità del loro paese. Giorgia è una apprendista profiler alle prese con un caso che tormenta la città di Rocha. Il Serial Killer Guignol colpisce ormai da tempo non lasciando indizi se non delle frasi che sanno di mistero. “Il cuore della ragazza sembrava quasi farsi strada per uscire dal petto per quanto batteva veloce e in quel momento la paura di dire la verità e la negazione di un dato di fatto la portarono ad una lotta interiore che fino a quel momento non considerava neanche possibile. Sapeva quel era la cosa giusta da fare, era solo difficile da ammettere: <<Credo di sapere chi sia>>.”Michele è un giornalista alle prime armi che prova ad emergere, anche lui assetato di verità e giustizia... “Se vi siete chiesti perché sono qui, adesso, a scrivervi questo pezzo vuol dire che agognate la verità come l’agogno io.”...ma forse anche lui nasconde qualcosa e questo metterà in discussione la sua integrità. “<<Come la prenderà tua sorella quando saprà che cosa stai facendo?>> disse: <<Lei capirà>>.”

Ma Rocha ormai è sommersa dall’illegalità e dalla corruzione, anche se si parla di un Vigilante che come un super Eroe cerca di mantenere l’equilibrio e lotta per il bene. Michele crede fortemente in lui ma Giorgia? Giorgia nutre dei dubbi, sulla sua esistenza fin quando... <<Potrà sembrarti strano e forse lo è, ma chi sono è il motivo per il quale ora tu sei qui>> Come cambierà la vita di Giorgia e Michele? Quali inspiegabili situazioni dovranno affrontare? Quante domande Michele ancora dovrà porsi e quanti dubbi Giorgia dovrà chiarire? Ho sentito parlare molto e bene di questo romanzo, essendo anche uno dei generi che preferisco, un Thriller , ho intrapreso questa lettura. Inizialmente pensavo che la storia fosse incentrata unicamente sulla storia del famoso Serial Killer Guignol ma pian piano, i pezzi del puzzle sono andati al loro posto, lasciando comunque tante domande che solo il seguito può svelarci. Infatti il romanzo non è autoconclusivo, ha una trama molto intrecciata e complessa, non scontata, è sicuramente una lettura impegnativa che richiede attenzione! I personaggi sono ben caratterizzati, il linguaggio scorrevole, buono il ritmo, non noioso.

Il mio parere su questo romanzo è positivissimo, ho apprezzato i temi trattati, molto attuali e di grande rilevante, e il modo in cui le autrici hanno poi tessuto la trama intorno a essa, rendendola originale. La prima parte inizialmente ha sviato un po', ma la fine è stata di grande impatto! La seconda parte ha svelato quel pochino che è bastato per tenermi incollata alle pagine, una tela molto fitta di eventi e intrisa di mistero. Un romanzo che ti lascia sospesa e affamata del suo seguito. Consiglio questa lettura, ma non se pensate di leggere un romanzo spensierato, è una lettura molto bella, ma impegnativa. Concludo con questa frase tratta dal romanzo  <<Lasciati andare ragazza … non esiste nessun Dio per cui valga la pena lottare>>.
E voi siete disposti a lasciarvi andare a D’Ark????

Buona lettura!



Commenti

Post popolari in questo blog

GIVEAWAY 2000 iscritti

GIVEAWAY "C'era una volta a New York" di CECILE BERTOD

RECENSIONE - "Troppo vicino" di R. Phoenix