RECENSIONE "Darkness Within" di Laura Pellegrini

Titolo: Darkness Within
Autrice: Laura Pellegrini
Editore: Self Publisher
Genere: Contemporary romance
Formato: ebook/cartaceo
Prezzo: 2,99 € / 13.52 €
Data pubblicazione: 25 maggio 2017
Protagonisti: Jonathan Maier (Jonathan Reys Meyers – Andrea Anderson (Cara Delle Vingne)
Pagine: 389 cartaceo
Serie: Autoconclusivo
Link di acquisto
Pagina autrice
Booktrailer





Jonathan Maier è il cantante di una band di successo, i Dead Strippers. Andrea Anderson, una regista della BBC, rappresenta invece il suo incubo peggiore. Egoisti, arroganti e cinici entrambi, saranno costretti a vivere l’uno la vita dell’altra a causa di un programma televisivo che entrambi non hanno la benché minima intenzione di portare a termine, condividendo così una gabbia fatta di imposizioni, sfottò, sesso e arroganza, odiandosi, disprezzandosi, pur volendosi irrimediabilmente.
Ma si può rimanere stoici e fermi malgrado il cuore che si sente battere nel petto?
C’è stato un tempo in cui ho creduto che tutto ciò di cui avevo bisogno fosse solo sesso, alcol, depravazione e musica. C’è stato un tempo, neppure tanto lontano, in cui mi bastava salire su un palco, suonare la mia chitarra e ubriacarmi delle urla del mio pubblico per sentirmi un dio onnipotente e sedare i miei demoni. C’è stato un tempo in cui la perdizione, la decadenza morale, hanno rappresentato l’unico baluardo da raggiungere.
E quel fondo, il baratro, l’ho toccato con mano, sbattendo in faccia al mondo il mio sorriso più dannato.
Distruggersi per non sentire, scopare per riuscire a vivere.
Quel tempo è esistito, ma quel tempo è anche terminato e la svolta, la luce che mi ha colpito gli occhi, porta solo un nome: Andrea.



Buongiorno Lettori,
Il libro di cui voglio parlarvi oggi è l'ultimo edito dell'autrice Laura Pellegrini. Conobbi la Pellegrini grazie al suo libro "Prima che faccia buio" e mi innamorai perdutamente della sua scrittura affascinante e ipnotica. Vera e pura poesia nei momenti di maggior pathos.
In questo libro l'autrice affronta un ambiente nuovo nel suo genere, un ambiente che suscita indubbiamente curiosità, passione e grande coinvolgimento per chi ama la musica e tutto il panorama che lo circonda.

Jonathan Maier è il leader band dei Dead Strippers, in pieno delirio emotivo, tormentato, incattivito, deluso dalla vita, ma soprattutto oscuro dentro, per qualcosa che lo tormenta del suo passato di cui non riesce a liberarsi, e che trova sfogo solo nella sua musica.

"Peccato, lui è il peccato fatto carne. Lui è la follia, la mia follia."

Andrea, detta Andy, è l'ultima di 4 fratelli, cresciuta nell' Oxfordshire tra le campagne inglesi. Appassionata, grintosa, testarda e che finalmente ha realizzato il suo sogno di diventare una regista. Ma quando il suo capo gli offre il prossimo lavoro, questo non è proprio ciò che si aspettava, "un Reality", dove dovrà seguire giorno e notte e nei backstage una delle star più popolari del momento.

Andrea odierà questo lavoro che è al di sotto di ciò che sperava per la sua carriera, almeno quanto Jonathan Maier. Per Andrea questo è solo un escamotage per ripulire, o meglio cercar di lucidare l'immagine della Star, con il passato da bad boy, dopo essere stato arrestato per dinamiche non molto chiare e che lui non ha voluto giustificare.  "Nat" non sopporterà di vedere la sua vita spiattellata in mondo visione, ogni singolo momento, ma purtroppo dovrà sottostare agli ordini del suo agente per poter recuperare un po' la sua immagine da Rockstar, uscito un po' troppo fuori dagli schemi, agli occhi della società. Sesso e alcol hanno alimentato le sue giornate in modo irragionevole, non rendendolo sempre al pieno delle proprie capacità e avrà bisogno di darsi una regolata. 

Ciò che non sanno è che l'anima di Nat è un'anima tormentata dai suoi oscuri segreti che lo rendono come un animale in gabbia, nervoso, arrogante, schivo e irritante... questo è ciò che appare agli occhi di Andrea. Questo è ciò che appare agli altri.
Eppure per Andrea non è solo questo, ciò che Jonathan Maier cerca di mostrare non è realmente ciò che è dentro. E questo sarà ciò che lo sconvolgerà, perché per la prima volta, si renderà conto di avere davanti a sé qualcuno che riesce a vederlo, che riesce a vedere oltre la maschera che si è creato, questo però lo farà infuriare a tal punto da volerle mostrare a ogni occasione il peggio di sé. Tra donne, sesso e alcol a fiumi che invadono le sue giornate.

Le ho voluto mostrare il peggio di me, perché riuscisse poi ad amare il meglio di me. Ma il peggio è una lama affilata che perfora i polmoni e le capacità, Il peggio è lo scempio, è l'animale bastardo, l'uomo abbandonato."

I due sono come una grossa calamita che si attrae e respinge continuamente, sono un alternarsi di insulti, a momenti divertenti e spesso infantili, come due adolescenti alle prime armi che non hanno mai avuto una cotta seria, perché questo è in realtà per loro due. La prima volta che si ritrovano ad avere a che fare con dei sentimenti profondi e sconosciuti ai quali non erano ancora abituati. Eppure nonostante il disprezzo che dicono di provare l'uno per l'altra, sono talmente attratti da ricercare continuamente i loro occhi, in un silenzio che parla solo per loro, un filo conduttore che solo loro due possono sentire quanto li leghi. Sarà un continuo altalenarsi, dove un minimo avvicinamento li riporterà dopo un attimo a fare nuovamente dei passi indietro. Entrambi non sono pronti, entrambi non sono abituati a ciò, entrambi sanno che questa storia non ha futuro ed è questo la cosa che li spaventa ancora di più. Ma i sentimenti che crescono in loro sono un qualcosa che nessuno dei due può controllare. L'avvicinamento tra i due sarà scoppiettante, le scene passionali sono forti e ad alto tasso erotico, ma mai volgari. E il loro respingersi sarà sempre qualcosa di intenso che vi farà provare spesso la sensazione disarmante e dolorosa percepita da entrambi.

Il pov alternato è sicuramente una marcia in più che permette di vivere le sensazioni di entrambi. Dalle emozioni e sensazioni di felicità al dolore e la continua paura di perdersi.

Le citazioni delle canzoni rock a inizio capitolo sono una "chicca" in più assolutamente apprezzata, come tutta la colonna sonora che vi consiglio di ascoltare in compagnia di questo libro.

"Il ricordo pesa, assieme al tono della sua voce, assieme alle sue mani e ai suoi sguardi penetranti e non trovo la via per uscire da tutto questo."

"Ho percorso la strada che porta a te, la strada segnata dai tuoi moniti e sul tuo cuore ho lasciato un segno.
Jonathan..."



Questo è un libro carico di sentimento ed emozioni come solo la Pellegrini riesce a fare, ti ritrovi catapultata in quelle emozioni e le senti dentro. Questo credo sia una dote che solo poche autrici hanno, riuscire a trasmettere le sensazioni che i protagonisti provano e fartele vivere sulla pelle.

Come andrà a finire tra la bella regista e il nostro latin lover potrete scoprirlo solo voi, perchè non ho intenzione di spoilerarvi altro. Posso solo dirvi che consiglio questo libro non solo a tutte coloro che amano il rock e l'ambiente della musica, ma soprattutto a tutte le lettrici che amano, sognano, e cercano una storia che le farà viaggiare con la fantasia. Ricca di sentimento e pathos. Assolutamente da leggere!


Booktrailer


Buona lettura!


Commenti

Post popolari in questo blog

GIVEAWAY 2000 iscritti

GIVEAWAY "C'era una volta a New York" di CECILE BERTOD

RECENSIONE - " Come miele e neve" di Siro T. Winter