RECENSIONE "Anime di Luce – Perseo" di Lina Giudetti

Titolo: Anime di Luce – Perseo
Autrice: Lina Giudetti
Editore: Self-Publishing
Genere: Romance Mitologico
Data pubblicazione: 25 Febbraio 2017
Formato: ebook - Cartaceo
Prezzo € 2,99 - € 12,00
Pagine: 258  
Pagina autrice
Link d'acquisto


                             


Anime di luce,  Perseo è dedicato alla vita di questo eroe. Il libro narra la storia di questo ragazzo  non seguendo precisamente  gli schemi classici della mitologia greca, anche se l'autrice lo premette nella prefazione. Troveremo il concepimento divino del giovane, dopo che Zeus decise di dare una ragione di vita alla madre di lui,  Danae, che a causa della predizione dell'oracolo di Delfi il padre aveva rinchiuso. Quando il nonno scopre della nascita del bambino scaccia figlia e nipote. Grazie all'aiuto degli dèi giungono a Serifo, senza intoppi e lì Perseo verrà allevato secondo principi saldi e  con tanto amore, che lo aiuterà quando verrà chiamato dinanzi a suo padre Zeus. In un primo momento non accetta di essere suo figlio, ma poi si renderà conto di quanto giusto sia e di quanto lo amasse suo padre. Deciderà di entrare nell'esercito di Atena e superando  tanti ostacoli si rivelerà uno dei migliori guerrieri, in quanto guidato soprattutto dalla purezza del suo cuore. Sarà sempre pronto a difendere i deboli e grazie a questo suo modo di agire, conosce la principessa Andromeda, una ragazza bellissima e pura quanto lui. Per volere dell’oracolo di Ammone, viene incatenata nuda a una roccia dai suoi genitori, per porre fine alla guerra contro gli dèi,  dieci guerrieri che erano lì per pattugliare le coste giungono con una nave e scorgendola cercano di violentarla, Perseo, trovandosi in volo con Pegaso, interviene e la salva. Da lì supereranno tanti ostacoli, e si divideranno a causa del processo che Perseo dovrà subire per aver ucciso i suoi stessi compagni guerrieri. Come finirà questa storia solo chi lo legge lo saprà.




Mi chiamo Lina Giudetti e nata sotto il segno del leone, vivo a Taranto, una piccola città sul mare della Puglia.
Sono una web designer e amo l'arte e la creatività. Adoro leggere e scrivo per passione e diletto, in particolare, sono un’appassionata di mitologia, di religione e storia, ma amo leggere o scrivere anche horror, fantasy e romanzi rosa.
Il mio primo libro lo scrissi a mano a quattordici anni, quando gli eBooks ancora non esistevano, ma non lo pubblicai mai. Era scritto in prima persona, sotto forma di diario e raccontava la storia di una giovane donna italiana, che negli anni trenta viene data in sposa a un indiano che inizialmente non sente di amare a causa della diversità delle loro culture, ma poi con il tempo si affeziona a lui… da allora ho continuato a coltivare la mia passione per la scrittura fino a oggi senza mai abbandonarla, ma è sin da bambina che mi sono sempre sentita a mio agio nel ritrovarmi con un foglio di carta e una penna in mano.

Tutte le mie pubblicazioni self disponibili su Amazon sia in formato digitale che cartaceo:
1. Anime Eterne
2. Vlad Tepes e il suo patto segreto (spin off di Anime Eterne)
3. Il mio Angelo (parte di una duologia rosa)
4. Il mio Matador (sequel de' "Il mio Angelo" e parte di una duologia rosa)
5. Atlantide e gli Dèi dell'Olimpo (saggio)
6. Anime di Luce – Miracoli ad Atlantide (primo romanzo parte di una duologia che fa a sua volta parte di una saga fantasy su Atlantide e sulla mitologia greca)
7. Anime di Luce – Tumulto ad Atlantide (sequel di "Anime di Luce – Miracoli ad Atlantide" e sempre parte di una duologia che fa a sua volta parte di una saga fantasy su Atlantide e sulla mitologia greca)
8. Anime di Luce – Perseo (terzo romanzo parte di una duologia che fa a sua volta parte di una saga fantasy su Atlantide e sulla mitologia greca)

Link del mio sito blog: http://linagiudetti.altervista.org/
Link su Amazon che illustra tutti i miei romanzi disponibili per la vendita e dove cliccando su ogni titolo si potranno leggere tutte le informazioni utili per ciascun titolo: https://www.amazon.it/s/ref=dp_byline_sr_ebooks_1?ie=UTF8&field-author=Lina+Giudetti&search-alias=digital-text&text=Lina+Giudetti&sort=relevancerank



Buongiorno lettori,                                    
Oggi sono qui per parlarvi di Perseo, un libro mitologico. L'inizio a mio avviso è molto lento e troppo lungo, infatti  incontreremo il protagonista dopo un bel po'. Lui nasce dalla bontà di un dio che dà la possibilità alla madre di Perseo di riprendersi la sua vita e fuggire dalla tirannia di suo padre.

«… ti  farò  un  dono molto  speciale  che  ti  aiuterà  a  sopportare  il  periodo  di  prigionia senza  più  implorare  la morte.»
«E quale  sarà  questo dono?»
«Un bambino.»
«Un… un bambino?» 
«No  cara,  non  è  un  sogno.  Tu  dovrai  crescere  questo  bambino, questo  mio  figlio  e  gli  darai  il  nome  di  Perseo.  Significa  il distruttore  poiché  egli  nascerà  con  lo  scopo  di  distruggere  e annientare  la  corruzione  diffusa  in  questa  e  in  altre  terre. Condurrà  una  lunga  battaglia  tra  le  tenebre  e  la  luce,  sarà  un guerriero  del  sole,  destinato  a  grandi  imprese  e  a  lasciare  un segno indelebile nella  storia  dell’umanità.»

Dopo la sua nascita Danae viene scacciata dal padre e sarà accolta a Serifo con suo figlio, e proprio questa  diverrà la loro nuova patria. Tutto il libro è pervaso dalla bontà di questi dèi giusti e obiettivi, mai per nessun motivo si faranno corrompere dai sentimenti, ma saranno sempre al di sopra di pregiudizi ed emozioni.
Il primo incontro di Perseo con suo padre è davvero toccante:  

«siamo anime  di  luce»  continuò  Zeus,  «figli  di  una  grande  forza  che domina  al  di  là  di  questa  terra,  nello  spazio  infinito  che  è l’universo.  Siamo  la  luce  che  rischiara  le  tenebre,  siamo  i  figli delle  stelle,  siamo  coloro  che  discesero  da  Sirio  per  generare  la vita  su  questa  terra,  per  guidare  la  razza  umana  verso l’evoluzione  psichica  mentre  alcuni  altri,  discesero  in  epoche posteriori  per  riportare  una  condizione  di  pace  perduta  su  questo pianeta,  quando  gli  uomini  finirono  con  il  corrompersi  causando delle  guerre  orribili  pur  di  imporre  i  loro  domini  ovunque  e  tu… anche  se  ora  non  lo  ricordi  perché  per  quanto  evoluto,  non  sei ancora  un  Dio  e  bevesti  dal  Lete  l’oblio  delle  tue  vite  precedenti, sei  una  di  quelle  anime  di  luce  che  si  offrirono  di  prendere  un corpo  su  questa  terra  per  riportarvi  l’ordine  e  l’equilibrio,  per questo  ti  generai.

Perseo è stato  concepito per essere altruista, pronto a perdonare e ad aiutare gli altri oltre che
difendere i più deboli. Ed è proprio così che incontrerà la donna della sua vita Andromeda, una ragazza con la sua stessa purezza d'animo e, che sarà il suo unico grande amore, per il quale sarebbe pronto a perdere tutto.

Dalla roccia  Perseo  si  accorse  della  presenza  della  bella ed  eterea  Andromeda. qq
I  loro  sguardi  s’incontrarono  per  un  solo momento.  Lei  si  sentì  subito  colpita  dall’intenso  e fiammeggiate azzurro  degli  occhi  di  lui.
Quando  lui  la  guardava,  le  sembrava  sempre  di  non  riuscire quasi  più  a  respirare  e  poi,  ogni volta  in  cui  la  sfiorava,  si infiammava  senza  riuscire  a  prevenirlo  e  adesso  che  le  aveva addirittura  preso  le  mani,  si  sentiva  perfino  felice,  come  se potesse  toccare  il  cielo  con  un dito.

Questa è una splendida storia di miti e d'amore. Ti fa capire come l'amore può sopra ogni cosa e come il perdono sia davvero una dote divina. Il libro comincia ad avere un ritmo davvero notevole verso la metà, dove verranno narrate le gesta di Perseo nel combattere e quanto la giustizia nel suo animo lo farà essere sempre obiettivo.
Questo libro ha suscitato in me rabbia per i soprusi a cui devono spesso sottostare i deboli,  ma anche tenerezza per l'innocenza di Andromeda ,quando conosce l'amore con il suo uomo.                                                                                                            
È sicuramente un libro che va letto con attenzione e  non in maniera approssimativa, perché tra le righe vengono dette cose che ti restano nel cuore e andrebbe preso ad esempio per l'altruismo e il perdono che pervadono tutto il racconto. Scritto in terza persona, si riscontrano dei lievi errori
grammaticali, il ritmo della lettura come ho detto sopra è lento inizialmente ma poi recupera  e
diviene molto scorrevole. Consiglio la lettura non solo agli amanti del genere ma anche a chi vuole una bella storia d'amore.

Voglio lasciarvi con una frase che mi ha davvero colpita:

Il contributo che Perseo e Andromeda avevano offerta alla terra era stato importante e il loro amore era stato talmente pure profondo e caro che rimase suggellato dalle stelle per sempre….




Buona lettura!







Commenti

Post popolari in questo blog

GIVEAWAY 2000 iscritti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "È solo colpa tua" di Robin C

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Logan" di Veronica Scalmazzi