RELEASE BLITZ - RECENSIONE - "Tutti i tuoi respiri" di Benedetta Cipriano

Titolo: Tutti i tuoi respiri
Autrice: Benedetta Cipriano
Editore: Self-Publishing 
Genere: Contemporany Romance
Data Pubblicazione: 7 giugno 2018
Prezzo ebook: 2.99 €
Pagine: 480 
Serie: autoconclusivo
ORDER
Mi chiamo Amélie e ho negli occhi il ricordo di una notte senza stelle, fatta di grida strazianti e di silenzi interminabili. Lui si chiama Jace ed è stato il mio cavaliere. Tra le sue braccia ho lasciato che il mondo scomparisse e il dolore si affievolisse lentamente. Quella notte il mio cuore si è fermato e adesso è immobile, trapassato da una miriade di spilli. Sanguino, ma non è Jace a curare le mie ferite. Eppure io lo desidero, lo bramo. Voglio sentire le sue mani raccogliere piano i miei cocci di una notte che ha frantumato la mia vita. Voglio dissolvere il tormento perdendomi nel suo sguardo. Voglio intrecciare le dita nelle sue e sentire il mio cuore tornare a battere.
Mi chiamo Jace e no, non sono un cavaliere. Quella notte ho lasciato che Amélie spegnesse il suo dolore. L'ho avvolta tra le braccia e ho sentito il battito del suo cuore contro il mio petto. L'ho salvata e sono fuggito. Eppure oggi lei è qui, pronta a confondermi, e io non posso cedere. Lei è il ricordo di qualcosa che provo a dimenticare, giorno dopo giorno, e il suo sguardo è in grado di farmi esplodere in mille pezzi. Il mio cuore è malconcio, le mie canzoni sono aride e le mie note pronte a perdersi nel vento. Bramo il suo corpo e la sua anima, ma resto immobile e combatto contro quell'unica parte di cuore ancora intatta che, alla vista dei suoi occhi, batte inarrestabile.
Una sola notte li ha avvicinati. Una sola notte li ha spezzati. Una sola notte li ha uniti, per sempre. Ma questa non è solo una storia d'amore.


Benedetta Cipriano è una lettrice compulsiva. Il suo mondo è fatto di carta ed inchiostro, crede nelle favole e spera sempre nel lieto fine. La scrittura le permette di volare con la fantasia, le bastano una penna ed un foglio per volare in un posto lontanissimo. 

Buongiorno Lettori, 
oggi vorrei parlarvi di un romanzo molto profondo nel suo genere, questa non è solo la storia d'amore tra due ragazzi, ma anche una storia di un'amicizia, una storia di un padre e un figlio, tutto questo rivivendo fatti di cronaca reale che non vorremmo mai aver vissuto.
La nostra protagonista femminile si chiama Amélie, è una ragazza parigina dai capelli rossi fiammanti e gli occhi verde smeraldo. È una persona cinica, che non ha voglia di incasinarsi la vita con l'amore, odia gli spazi stretti soprattutto se pieni di gente. È figlia unica ma ha un rapporto quasi fraterno con la sua migliore amica Camille. Quest'ultima è piena di gioia di vivere, ama la scrittura, anche se vorrebbe imparare anche a suonare la chitarra come il padre, ed è decisa a partire per New York con Amélie per intraprendere questa avventura e scrivere il suo primo romanzo. Una sera
durante una serata tra amiche Amélie e Camille si imbattono in un ragazzo che offre loro da bere. Amélie rimane affascinata dall'uomo sconosciuto ma il suo cinismo ha il sopravvento. Una sera durante un concerto nella capitale francese succede qualcosa di orribile e Amélie rincontra nuovamente lo sconosciuto, il quale la aiuta ad affrontare la serata. Dopo questa serata la nostra protagonista cercherà di riprendersi e decide di seguire da sola il sogno che aveva con la sua amica e si trasferisce in America.

"Ciao Parigi, anche se questo saluto ha il sapore di un addio"

Jace, il nostro uomo sconosciuto, è un ragazzo newyorkese in visita a Parigi per incontrare una persona. Di certo non si aspetta di incontrare la nostra Amélie e di sicuro non avrebbe mai creduto di esserne così affascinato. Lui è un uomo molto riservato, che negli anni ha imparato a nascondere i suoi sentimenti e non lasciare entrare nessuno nel suo cuore. Ma quella ragazza da quei colori così particolari lo attraggono come una calamita, questo però non gli impedisce di fuggire dopo la serata tragica trascorsa insieme e tornare a New York. In America, Jace gestisce un pub insieme allo zio dopo la scomparsa della madre, è un musicista e scrive canzoni meravigliose. Dopo essere tornato da Parigi si è messo in testa di dimenticare quella serata e quella ragazza.
Ma si sa che quando il destino ci mette lo zampino anche una grande città come New York può diventare piccolina, ed infatti i nostri due protagonisti si incontrano proprio nel pub di Jace. Lei si fa coraggio e riesce a farsi assumere in quel pub come cameriera per stare vicino a lui. Jace cerca di starle lontano e di non lasciarsi influenzare dall'attrazione che prova nei confronti di Amélie, ma quest'ultima non gli dà vita facile, infatti cerca in tutti i modi di farlo cedere e alla fine ci riesce.

"Non voglio distruggerla, perchè lei è l'aria che da quasi dodici mesi cerco nella mia vita. I suoi occhi mi ricordano i miei fallimenti, il mio dolore, ma nel suo sguardo vedo la traccia del coraggiodi chi combatte una guerra. E non posso perdermi tutto questo. No, non posso farlo."

Quello che non vi ho detto che entrambi i nostri protagonisti portano dentro di loro dei dolori che li hanno spezzati, ma cercheranno insieme di ricucire i loro cuori e le loro anime. Ma purtroppo la vita non va mai come vorremmo e anche in questo caso un evento metterà in crisi la loro storia appena sbocciata.
Riusciranno i nostri protagonisti a superarla? Riusciranno a salvarsi a vicenda? Può la storia del loro passato ripetersi o decideranno di cambiare il corso delle cose? Toccherà a voi scoprirlo.
Non mi resta che lasciare a voi il piacere di leggere questo romanzo e augurarvi Buona Lettura!

CONSIDERAZIONI

Il libro è scritto molto bene, Benedetta è riuscita a coinvolgermi nella lettura sin dalle prime righe. I protagonisti e le ambientazioni sono ben descritti e questo ti permette di creare una sinergia con i personaggi e immaginare la scena nel suo insieme.
L’autrice ha avuto una brillante idea nell’intervallare i capitoli parlando in prima persona di entrambi i protagonisti. È stato molto bello riuscire a leggere i pensieri di entrambe i protagonisti così da capire meglio chi erano e le loro emozioni. Insomma mi è piaciuto molto, alla fine mi sono anche emozionata e ho dovuto interrompere per qualche minuto la lettura. È stato trattato un tema molto attuale (non posso svelarvi quale) e altri temi come l’abbandono, la morte e devo fare i miei complimenti all’autrice per questo, in quanto mi ha permesso di vivere i momenti più crudi e quelli di rinascita.
Voglio lasciarvi con una frase che ha scritto Benedetta Cipriano alla fine del libro

 "Scrivo questa nota solo per dire a te, caro lettore, di continuare a inseguire i tuoi sogni, in qualunque direzione essi ti portino, e se quel sogno è destinato a rimanere tale, di continuare a custodirlo gelosamente ogni giorno. Non rinunciare alla tua arte, alle tue passioni, a ciò che ti fa vibrare il cuore, perchè le emozioni hanno il potere di farci sentire vivi e la vita è la cosa più preziosa che abbiamo. Benedetta."




Nessun commento:

Posta un commento