RECENSIONE "Remember my name" di Sara De Rosa

Titolo: Remember my name 
Autore: Sara De Rosa
Editore: Self publishing
Genere: Contemporary Romance 
Prezzo ebook: 1,99 €
Prezzo cartaceo: 9,90€ (non ancora uscito)
Data pubblicazione: ebook 25 aprile
Pagine: cartaceo 280
Serie: autoconclusivo

Ma una mattina tutto cambia quando soccorre una ragazza in fin di vita. Honey, così viene chiamata la ragazza, non sa più chi è, ma sembra che il suo passato sia avvolto dall’oscurità.
E mentre Nathan cerca di venire a capo di un difficile caso, i due si ritrovano a convivere sotto lo stesso tetto, ma misteri e pericoli si nascondono dietro l’angolo e i ricordi sepolti rischiano di tornare a galla investendoli come uno tsunami.
Nathan sarà capace di guarire le ferite di Honey? Quelle del corpo e quelle dell’anima? E lei riuscirà a far battere di nuovo il cuore di Nathan ormai assopito da troppo tempo?
Entrambi hanno sofferto molto e ne portano i segni, ma il destino ha deciso di intrecciare i loro cammini.
Ma questa strada dove li condurrà? Verso l’amore e la felicità o li risucchierà in un vortice di dolore e disperazione? 


Mi chiamo Sara De Rosa, ho 27 anni (quasi 28 ^^'), vivo in provincia di Varese con i miei genitori, mia sorella e una gatto di nome Leo.

La passione per la scrittura è nata qualche anno fa' un po' per gioco, quando insieme alla mia migliore amica abbiamo deciso di iniziare a scrivere su un sito di fanfiction, e da li poi la cosa si è evoluta fino ad arrivare a scrivere un libro vero e proprio. Al momento ho pubblicato due libri il primo è stato Cursed, un paranormal romance, pubblicato un anno fa, mentre l'altro è un romance che uscirà in questi giorni, Remember my name.

Tra le altre passioni ci sono la lettura e le serie tv che divoro.


Buongiorno lettori, oggi vi parlo di “Remember my name” di Sara De Rosa, un romance pieno di mistero e suspense. La vita di Nathan, giovane agente dell’FBI, si riduce al solo lavoro e qualche serata con l’amico e collega Mason con sua moglie Ivy, quando una mattina, correndo in un parco, trova una ragazza ferita e priva di sensi. Qualcosa, in quella ragazza così sola, ferita e che non ricorda più nulla del suo passato porta Nathan ad abbattere il muro che di solito erge verso il resto del mondo, tanto che quando Honey, così si farà poi chiamare, verrà dimessa dall’ospedale, l’istinto lo porterà a decidere di ospitarla a casa sua.
Honey, non ricorda nulla del suo passato, ma sa che la vita prima di quell’incidente doveva essere così orribile da far sì che la sua mente non voglia ricordare. Il suo presente invece le sembra una sorta di rinascita, una seconda possibilità che la vita le ha concesso. Anche Nathan ricomincia, poco a poco, a rivivere grazie a Honey.

“Sai, puoi cercare di tenere chiuso il tuo cuore quanto vuoi, ma quando l’amore arriva non ti chiede il permesso, entra e basta. Magari in silenzio senza che neanche tu te ne accorga finché non è troppo tardi per fare marcia indietro.”
“Provo ancora quella strana sensazione, la stessa che ho provato quel primo giorno in cucina, ed è sempre più forte. Come se il mio cuore battesse più forte, come se il ghiaccio che lo ha avvolto per tanto tempo si fosse finalmente sciolto. Forse proprio è questa la sensazione che provo e che non ero riuscito a riconoscere: è il mio cuore che è tornato a battere di nuovo.” 

L’amore ancora una volta riesce a fare un miracolo, restituendo una felicità inattesa, a due persone che pensavano di averla perduta per sempre.

“Che fossimo destinati a incontrarci e a stare insieme dall’inizio? Tutto quello che è successo, tutto quello che abbiamo passato era forse per arrivare a questo punto?”

“Forse ha ragione, ci siamo appartenuti fin dall’inizio, ancora prima di saperlo, ancora prima di rendercene conto. Mi viene in mente quella leggenda giapponese in cui due persone che sono destinate l’una all’altra  sono legate da un filo rosso, così che qualunque cosa accada, a dispetto del tempo e della distanza, alla fine possano sempre trovarsi.” 

Ovviamente il passato però, non fa sconti e sembra voler ritornare nella vita di Honey e Nathan ancora più crudele. Un finale commovente e pieno di suspense che lascia il lettore incollato alle pagine fino alla fine.

Considerazioni 
Questo libro mi ha conquistata fin dalla prima pagina, la lettura risulta avvincente e coinvolgente. Grazie ai pov alternati si riesce a percepire la paura, la fragilità emotiva di entrambi, quanto il dolore provato in passato condizioni il loro presente. Nello stesso tempo, ci si rende conto di quanto si aiutino l’uno con l’altro, e della loro voglia di ricominciare a vivere e ad amare. Un libro che parla della possibilità di ricominciare anche dopo esperienze dolorose che ti segnano per sempre, della vita che ti può sempre regalare una seconda possibilità per essere felice, e di persone che sono destinate a far parte della nostra e a cambiarla. Un libro consigliatissimo a chi ama le storie d’amore, con un po’ di azione e mistero. Non mi resta che fare i complimenti a Sara De Rosa e augurarvi buona lettura.


Nessun commento:

Posta un commento