RECENSIONE "Uno sconosciuto accanto a me" di Marilena Barbagallo

Titolo: Uno sconosciuto accanto a me
Titolo Originale: Oscuro
Autore:  Marilena Barbagallo
Formato: Ebook / Cartaceo
Prezzo: 5.99 / 9.90
Genere: Contemporary romance /Dark Romance erotico
Editore: Newton Compton
Data pubblicazione: 03 Maggio 2018
Pagine:  448

Nell’oscurità più densa può nascondersi la vera passione

Sei viva, respiri, provi a muoverti, ma non puoi. Sei legata in un letto e non ricordi cosa sia successo. 


Cosa proveresti se ti svegliassi imprigionata? Cosa faresti se la tua prima immagine fosse quella di Amir Shakib? Questo è ciò che accade a Lena Morozov, prelevata con la forza dal Settore Zero per portare a termine una missione a lei sconosciuta. Amir Shakib è pura oscurità, è marcio dentro, conosce il dolore, ma non lo sente più. Nessuno meglio di lui è capace di isolare le emozioni, annientare un’anima, sbriciolarla tra le dita e ricostruirla a sua immagine. Così le vite di Lena e Amir si incrociano. Lui è il suo Maestro e lei è la sua allieva. Lei cerca di resistere, lui deve spezzarla. Ma quando Amir riesce a entrarle nella mente, Lena non si aspetta di dover combattere anche contro la brama oscura, il desiderio di avvicinarsi al proibito, a colui che distrugge qualunque cosa tocchi. Lena sa che è sbagliato, ma ne è attratta; Amir sa che non deve, ma vuole. Insegnarle a sopravvivere sarà l’obiettivo, tenerla con sé l’unico desiderio.


Uno straordinario caso editoriale nato dal passaparola

Benvenuti nel Settore Zero




Marilena Barbagallo


È nata a Catania nel 1987. Ha studiato danza e recitazione ed è laureata in Economia e gestione delle imprese turistiche. Ha iniziato a scrivere da bambina, quando ha ricevuto in regalo il suo primo diario segreto e, da quel momento, la scrittura è diventata parte della sua vita. Ha pubblicato in self più di dieci libri, ognuno dei quali è stato una vera e propria palestra di stile. Uno sconosciuto accanto a me, precedentemente autopubblicato, è il suo primo romanzo edito Newton Compton


Buongiorno Lettori, oggi sono qui a parlarvi di "Uno sconosciuto accanto a me" conosciuto in versione self come "Oscuro" e uscito il 3 Maggio per la Newton Compton Editori.

Lena Morozov è una ballerina di danza classica, vive quotidianamente la sua routine piuttosto piatta, fatta di amiche, sorrisi di circostanza e danza.
Amir è colui che è stato incaricato per prelevarla dalla sua vita troppo tranquilla e condurla nel Settore Zero a Kabul, una sorta di servizi segreti indipendente che segue missioni e compie azioni anche terroristiche per proprio tornaconto. Inscenerà la sua morte e porterà a termine il suo compito. Lena si risveglierà in un ambiente sconosciuto, confusa e priva delle sue cose. Al suo risveglio verrà accolta da una donna Olimpia, capo del settore, e da colui che intravvide prima di venir rapita. Dei flashback che lo riguardano le fanno capire che è stato lui a prelevarla dal suo mondo. 

"Lui è l'unico colore presente in questo ammasso di vuoto bianco, ed è tutto nero, come se portasse con sé un presagio oscuro."


Amir da subito inizierà a imporsi nel suo modo arrogante, violento e senza pietà. Il suo compito sarà quello di svuotare l'animo di Lena da tutti i suoi ricordi e dalle reminiscenze della sua vita precedente. Dovrà renderla una scatola vuota in modo che niente possa intaccarla.

"Se il dolore non raggiunge il cuore, se il dolore non tocca chi ami, allora non lo senti."
Questo sarà l'insegnamento più importante che Amir le insegnerà, perché questo è il moto che l'ha sempre tenuto in vita nel suo vissuto fatto di sofferenza, dolore e da un infanzia negata. Ciò che è oggi Amir è la conseguenza di quel che ha vissuto in passato. Figlio di un terrorista e con una madre che l'ha privato dell'innocenza da bambino, cresce come un bambino soldato. La violenza, la crudeltà e la cattiveria son tutto ciò che ha conosciuto, dove attaccare era l'unica soluzione per rimanere in vita. Se si prova pietà per qualcuno si rischia di soccombere, è questo è tutto ciò che ha intenzione di insegnare a Lena in modo che sappia sopravvivere. Perché il Settore Zero ha in serbo una missione importante per Lena. Verrà addestrata da Amir, il suo Maestro, che dovrà renderla una spia priva di coscienza, astuta, letale e vincente. Quale sarà lo scopo e destino alla fine della missione, al momento, non ci è dato saperlo.

«Fa' come ti dico, segui sempre me e niente farà male. Ti insegnerò a non provare dolore e ti mostrerò come sopravvivere» 


Ma Lena Morozov non si rivela l'allieva ideale e malleabile che si pensava, al contrario, tra lei e Amir sarà un duro e continuo scontro. Lei non vuole sottostare alle regole, i modi di Amir di imporsi la indispettiscono e cerca sempre di contrastarlo, talvolta anche cercando di arginare la sua autorità. I vari scontri tra loro però nascondono anche un'attrazione che entrambi non accettano. Il continuo stare insieme e provocarsi ogni giorno li porta a mettere radici in entrambi, e questo è un problema.  Un problema per Amir che non è abituato a interessarsi a nessuno e Lena inizia a diventare un tarlo nella sua mente, un problema per Lena perché sa che lui le farà del male e non può permetterselo.

"Se intende avvelenare la mia mente, glielo lascerò fare. Io sarò come un serpente che possiede il suo stesso veleno e che ne è immune. Farò come i pitoni, prenderò le misure della mia vittima, giorno dopo giorno, standogli al fianco, fino a quando non sarò pronta a divorarlo. Un germe nel germe. Un bacillo che divora dall'interno."



Leggere questo libro è stato come essere immersi in un film d' azione, dove l'adrenalina scorre come un fiume tra le vene, la tensione, la curiosità nel sapere a cosa porta tutto questo striscia tra le righe del romanzo e non vi abbandonerà fino alla fine. Il finale che vi lascerà col fiato sospeso fino al continuo, che mi auguro arrivi più in fretta di quanto abbiamo dovuto aspettare per vedere pubblicato questo. E poi c'è l'erotismo che si respira a pieni polmoni, Lena e Amir sono una miccia incandescente che brucia molto velocemente ed esplode in una passione che non ha freni, non ha limiti, non ha pudore. I personaggi sono molto ben caratterizzati, la trama è assolutamente originale non scontata e non si riesce a intravvedere il finale. Ben scritto e con i Pov alternati che ci aiutano a capire bene i punti di vista di entrambi e a entrare nella loro psiche, cosa molto importante. 
Il linguaggio però è molto crudo e diretto, specie nelle scene erotiche piuttosto spinte, e può non essere apprezzato da tutti, per tali motivi consiglio questo libro solo a chi è abituato a leggere erotici e non si scandalizza facilmente. A chi ama gli intrecci, la suspense e il genere dark romance. 

Attendo con ansia il seguito e faccio i miei complimenti all'autrice per aver saputo intrecciare questa storia molto bene. Terrà, indubbiamente, il lettore incollato alle pagine del libro. 

Buona Lettura! 


Nessun commento:

Posta un commento