RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Javier" di Debora C. Tepes

Titolo: Javier
Autrice: Debora C. Tepes
Editore: Self Publishing
Genere: Mafia Romance
Formato: ebook
Prezzo: € 2,99
Data Pubblicazione: 18 maggio 2018
Serie: Autoconclusivo
Pagina Autore
ORDER


Vi starete chiedendo chi sono.
Sono un uomo disposto a tutto. Mi hanno voluto per la mia ferocia, mi hanno scelto per la mia imperturbabilità, e mi hanno trovato. Ora ho una missione da portare a termine e, costi quel che costi, non lascerò che il mio sangue macchi questa terra infetta.
Sono una macchina da guerra: le armi con cui mi difendo, le vite con cui gioco e la violenza con cui combatto mi rendono l'uomo che da dodici mesi guardo allo specchio. Qualcuno potrebbe definirmi il peggiore dei bastardi, e avrebbe ragione. Nessuno mi fermerà.
Nessuno potrà impedirmi di raggiundere il mio obiettivo, neanche lei.
Il suo sguardo è letale, il suo sorriso è pericoloso, la sua rabbia è devastante. Lei è proibita, ma io possiederò il suo corpo, soggiogherò la sua mente e risucchierò la sua anima. Mi nutrirò di lei come il peggiore dei predatori. Se proverà a opporsi, la distruggerò. Nessuno dovrà scoprire chi sono. Soprattutto lei.


Debora C. Tepes è una scrittrice accanita, sognatrice e scrittrice. Ha pubblicato il suo primo romanzo "Predestined" nel 2014 e nel 2015 ha autopubblicato su Amazon "Sono sempre stata tua" riscuotendo un enorme successo. È stata prima in classifica per ben due mesi riuscendo a diventare bestseller su amazon e ha venduto moltissime copie.


Buongiorno Lettori, oggi vorrei parlarvi di un romanzo che parla di mafia e anche di una storia d'amore complicata e imprevedibile.
Javier è un ragazzo colombiano che si è trasferito in America da piccolo quando i suoi genitori furono uccisi violentemente da una famiglia di un cartello colombiano. È cresciuto e la sua sete di vendetta lo ha reso un valoroso agente della DEA disposto a tutto per rivendicare la morte dei suoi cari. Coglie infatti l'occasione in una missione speciale sotto copertura proprio in Colombia, nella sua città natale, dove dovrà diventare un sicario per la famiglia Solano.

"Sono cresciuto, sono cambiato, sono un bastardo incattivito dalla vita. E sono qui per la mia sete di vendetta"

Ed è proprio durante questa missione che Javier incontra Yamile, la figlia del temutissimo boss Don Julio. La nostra protagonista ha una vita perfetta, è bellissima, possiede tutto quello che desidera, vive in una villa favolosa, è piena di vestiti, gioielli, scarpe, ha un cavallo purosangue, e tanto altro... ma purtroppo per lei questa non è vita.

"Quella ragazza ha qualcosa in più. Qualcosa che non ho mai visto in nessun'altra prima d'ora. Me ne sono accorto dalla delicatezza con cui curava i fiori, dall'animo selvaggio che vive dentro di lei e che si riflette nel suo aspetto. I suoi occhi mi hanno detto tutto e niente. Mi è bastato poco per accennare il suo profilo, ma preferirei approfondire la cosa, e magari studiarla più da vicino. Molto più da vicino."

Il suo incontro con Javier le cambierà la vita e metterà a dura prova la determinazione nel portare a termine la missione del nostro protagonista. Infatti sin dall'inizio tra i due si evince un'attrazione e una passione unica, che ben presto si trasformerà in qualcosa di più.

"Sono solo Javier, un agente speciale della DEA che si sta innamorando della sua nemica"

Ovviamente non mancheranno i colpi di scena, tra uccisioni, rapimenti, pestaggi, passione, tortura, perdite, amore, in questo romanzo non manca proprio niente e non mi resta che lasciare a voi il piacere di leggerlo, per sapere se i nostri due protagonisti riusciranno a vivere la loro storia d'amore, se il nostro agente speciale riuscirà a finire la sua missione vittorioso e cosa succederà alla famiglia Solano.

CONSIDERAZIONI

Questo romanzo è scritto molto bene, è scorrevole, nonostante sia solo una bozza quella che ho letto devo dire che non contiene errori eclatanti. L'autrice ha suddiviso il libro in tre parti, dove si alternano i pensieri di Javier a quelli di Yamile, per permettere di avere un quadro completo della storia.  Debora C. Tempes ha trattato il tema della Mafia in maniera esaustiva, ci ha fatto entrare nella loro vita, ci ha fatto conoscere vari pensieri di chi dentro quella vita ci è nato, avendo creato la storia di tre fratelli completamente diversi l'uno dall'altro. E ci ha contrapposto chi invece nonostante sia cresciuto in un paese dove i cartelli colombiani comandano, riesce a cambiare vita e a stare dalla parte dei buoni.
Leggendo questo libro il finale mi ha lasciato però dubbiosa, non sono riuscita a capire se era volontà dell'autrice creare curiosità per un fututo seguito o se realmente sia quella che ho letto la fine della storia. Nel primo caso l'autrice è stata perfida :) nel secondo caso devo ammettere che non mi è piaciuto affatto.
Vi lascio con una frase del nostro Javier:

"L'amore spinge a commettere cose terribili. L'amore comporta sempre dei sacrifici, piccola orchidea".


Buona lettura!





Nessun commento:

Posta un commento