RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Il soldato divenne quello per cui era nato" di Olivia Ross






Titolo: Il soldato divenne quello per cui era nato
Autore: Olivia Ross
Editore: Self Publishing
Genere: Narrativa Generale
Prezzo ebook: € 3,99
Prezzo cartaceo: € 13,99
Data pubblicazione: 15/05/2018
Pagine: 400
Serie: autoconclusivo
ORDER
BOOKTRAILER


Un amore non convenzionale, di quelli travolgenti ma che ti inducono anche a osteggiare la realtà dei fatti, che a volte sfianca, sfinisce, però è anche pura bellezza.  Un amore che sembra una lotta, ma che spinge a dare il meglio di sé, a pretendere, a non accontentarsi; una relazione che emoziona, coinvolge, attrae. Sogni che si accantonano per combattere il terrorismo, necessità di trovare una pace interiore che aiuti a vivere intensamente ogni giorno senza più il pericolo che tutto finisca improvvisamente. E poi un dipinto che con la sua storia sovverte il destino di chi lo possiede. Le cose non sono mai semplici come appaiono, non lo sono per niente, ci sono mille insidie, emozioni contrastanti da assorbire, voleri che non possono essere appagati, ma è proprio per la difficoltà di affrontare le insidie che la vita assume quel valore inestimabile che dà un tocco magico alla storia.

La fantasia è un’arma potente, arriva dove la realtà non riesce. 


Buongiorno lettori, oggi vi parlo de Il soldato divenne quello per cui era nato di Olivia Ross
La storia è narrata in prima persona da Mitchell Grant, un ex soldato americano, che si ritrova, quasi per volere del destino, in Scozia, davanti a quello che sembra un vecchio castello dall’aspetto un po’ lugubre, tanto da ricordare il set di un film horror. 
La proprietaria del castello, Mrs Morel, una donna misteriosa, lo assume come tuttofare. 
Isabeau Morel, all’inizio appare fredda, snob, persino antipatica. Ma non è altro che una maschera per tenere tutti a distanza. Milionaria, scrittrice di romanzi rosa con uno pseudonimo, è sicuramente un personaggio tutto da scoprire. 
Una notte, per un caso fortuito, i due si incontrano, e nonostante l’apparente antipatia e freddezza da parte lei, i due iniziano a parlare, e soprattutto lui a confidarsi sul suo passato. 
Giorno dopo giorno, notte dopo notte i due instaureranno un intenso rapporto che li porterà a conoscere le parti più oscure e nascoste delle loro vite. 
Si innamoreranno irrimediabilmente l’uno dell’altro, ma la vita, si sa, a volte sa essere crudele, e il passato di Isabeau sembra essere più forte di qualsiasi cosa. 

“L’amore, quello che credevo più forte qualsiasi avversità, non bastava più, si era tramutato in un palliativo insufficiente, una toppa mal cucita su un tessuto liso dalle incomprensioni” 

Eppure, questo amore non convenzionale, sa essere così travolgente, da indurti a non vedere la realtà delle cose, a combattere contro tutto e tutti. 

“Mi stava avvinghiata dentro, adagiata sotto la pelle, mi arrivava fin dentro le ossa e sapevo che ci sarebbe rimasta per sempre” 

Anche quando le cose non vanno come si vorrebbe, però, ti portano a comprendere che tutto nella vita ha una sua motivazione, un suo perché, ti danno la forza di non mollare e di credere nei propri sogni.

 “Ci sono cose nella vita che ti cambiano, una sola però ti completa: l’amore, quello vero” 



Considerazioni

Un romanzo coinvolgente, mai scontato, che scava dentro la psicologia di ogni personaggio, che ti fa entrare in contatto con le sue emozioni, e a tratti fa commuovere.  
Mi è piaciuto molto che sia scritto in prima persona dal personaggio maschile, mentre il punto di vista di Isabeau lo si legge solo alla fine, e in un modo un po’ inaspettato. 
Un amore non convenzionale ma che travolge anche il lettore portandolo con sé dentro questa storia dal finale inaspettato. 
Un libro che consiglio veramente a tutti.
Buona lettura! 


Nessun commento:

Posta un commento