RECENSIONE " E se... Oltre la maschera, tu" di Eliana Ciccopiedi

Titolo: E se… Oltre la maschera, tu
Autrice: Eliana Ciccopiedi
Editore: self-publishing
Genere: Romanzo rosa
Formato: ebook/cartaceo
Prezzo: 2,99 €/ 11,40 €
Data pubblicazione:
Protagonisti: Elena e Leonardo
Pagine: 299
ORDER


E se la felicità non fosse solo un’intima convinzione?
Leonardo non ha altri sogni da realizzare; quando irrompe sulla scena incanta il pubblico, raccoglie applausi e consensi. Elena dalla sua poltrona osserva la vita inconsapevole, incapace di assaporarla veramente.
Le incrollabili certezze di Elena, la tranquilla e anonima quotidianità in cui ha circoscritto la sua esistenza. L’intensità con cui Leonardo affronta la vita, sempre oltre, per nascondere la sottile malinconia che lo segna.
Due mondi lontani, opposti.
Un ritardo clamoroso e un treno perso condurranno Elena e Leonardo a condividere lo stesso istante di vita. E se non avessero fatto altro che cercarsi? E se la vita si riducesse tutta a quell’unico istante?
Basta così poco a trasformare un potrebbe essere in un E se…


Buongiorno a tutti carissimi Lettori, oggi vorrei parlarvi di E se… oltre le maschera, tu un romanzo di Eliana Ciccopiedi che vi lascerà piacevolmente stupiti.
E se… oltre le maschere, tu parla di Elena e Leonardo, due persone a dir poco distanti tra loro sia per ideali che lavori.
Lei è un'organizzatrice di matrimoni ed è fidanzata da dieci anni con Davide. È una donna molto riflessiva, a volte anche troppo, altamente scettica verso l’amore e il matrimonio, proprio per questo non vuole fare il grande passo con il suo fidanzato.
Leonardo, invece, è un sognatore, un romantico, un uomo che crede nel vero amore e nel matrimonio, completamente all’opposto della nostra protagonista. È un attore di musical, il preferito di Elena, che ama il suo lavoro e, nonostante il suo lato romantico ha difficoltà a lasciarsi amare.
Il primo incontro tra i due avviene su un treno diretto a Firenze, dove Elena ha un matrimonio da organizzare. Come inizio non è andato nel migliore dei modi, infatti la borsa griffata di Elena ha un incontro ravvicinato con il caffè di Leonardo, ma grazie a questo i due iniziano a fare amicizia che diverrà sempre più intensa e profonda.
Un'amicizia che li legherà nonostante le differenze.
Un’amicizia che diverrà sempre più importante perché insieme possono essere loro stessi, possono parlare senza remore, senza vergogna che uno giudichi gli ideali dell’altro.
Un’amicizia in cui i due riesco ad apprezzarsi completamente, sia pregi che difetti.
Un'amicizia intensa al punto tale da risultare equivoca... e se non fosse solo amicizia?
E se...
Questo, miei cari Lettori, dovrete scoprirlo da voi, lanciandovi in questa nuova lettura.

“Tutti abbiamo “e se...”. Non penso al mondo esista qualcuno che non li abbia. Sarebbe troppo facile. Una persona senza “e se...” è una che ha preso tutte le decisioni giuste nella vita, che si è lanciata sempre, senza rimpianti e ne ha solo guadagnato. Non esiste una persona così in tutto il mondo, credo, ma personalmente mi prodigo per evitare più “e se...” possibile.”

Devo ammettere che all’inizio anche io ero scettica come Elena, l’inizio è stato molto lento, forse troppo. Le descrizioni dei luoghi e dei personaggi erano molto dettagliate e a volte rallentavano la lettura. A suo favore il fatto di sentirsi completamente parte dall’ambientazione. I personaggi sono ben caratterizzati, coerenti fino alla fine. Lentamente sono riusciti a conquistarmi grazie alla loro vulnerabilità, al loro animo profondo e alla delicatezza dei loro sentimenti. Sono personaggi reali e questo l’ho apprezzato.
L’unico lato dolente, a mio parere molto dolente, è stato l’editing che avrebbe potuto essere più curato. Alcune scene sono state troppo lente, altre troppo rapide. In certi punti mi sono persa e ho dovuto rileggere più volte per riprendere il filo del discorso. Mentre in altri mi sembrava di leggere un dépliant di viaggi, troppo costruito e troppo finto. “Difetti” che una buona revisione e un editing approfondito possono essere risolti perfettamente e dare quella marcia in più al romanzo.
Che altro dirvi?
 
“Tra tutti i miei “e se...” questo è l'unico che non posso accettare...”

Se vi piacciono i contemporary romance e la costante ricerca del lieto fine, questo è il romanzo adatto a voi e ve lo consiglio.

Buona lettura!!!


Nessun commento:

Posta un commento