RECENSIONE "Tutto può cambiare" di Giulia Benedetti

Titolo: Tutto può cambiare
Autore: Giulia Benedetti
Formato: ebook
Prezzo: 0,99 € + KU
Editore: Self publishing
Genere: Romance
Data pubblicazione: 8 Maggio 2017
Protagonisti: Simone e Rebecca
Serie: Autoconclusivo


Il primo amore non si scorda mai.

Simone Fantini. Trent’anni e un peso insormontabile sulle spalle.
A soli vent’anni viene lasciato all’altare da Rebecca, l’amore della sua vita, la persona della quale si fidava di più, quella che sarebbe stata al suo fianco per sempre. O almeno lui credeva così.
Con il cuore infranto, decide di allontanarsi dalla sua Bologna, la città che aveva visto nascere il suo infinito amore per Rebecca, e vola a Malta per ritrovare sé stesso e per ricominciare da capo.
Dopo dieci anni da quel terribile giorno, però, Simone è costretto a tornare a Bologna, spinto dalla lettera di una delle sue più care amiche, spinto dal senso del dovere nei loro confronti.
Nonostante la sua indecisione, Simone parte e torna “a casa”, dove ad accoglierlo c’è la sua famiglia, ma soprattutto lei… Rebecca.
E quindi, tra serate alternative in compagnia dei suoi amici e della sua famiglia, Simone proverà a cercare di riempire quel senso di vuoto che ha sempre avuto, dopo che Rebecca l’ha lasciato da solo su quell’altare, nel 2007.
Ce la farà? Troverà il suo lieto fine?
Sembra semplice, ma non lo è… in fondo, tutto può cambiare.

Giulia Benedetti, nata a Bologna nel 1988, scrittrice per passione.
Ho iniziato a scrivere circa tre anni fa, riuscendo poi a pubblicare il mio primo lavoro a settembre del 2015. Successivamente ho trasformato questa passione in una vera e propria “droga” e non mi sono più fermata! 
Grazie al successo della mia trilogia “Daniele e Veronica” sono riuscita a farmi conoscere un po' di più e ho aperto un blog a ottobre 2016, il Pretty in Pink, insieme a Ilenia Bernardini e Silvia Gaiart, e insieme siamo una squadra potentissima!
Altri romanzi pubblicati: “Al di là del Tevere” e “Ogni giorno viene sera”



Ciao mie splendide divoratrici di libri, 
oggi sono qui a parlarvi di “Tutto può cambiare” un libro scritto da Giulia Benedetti. La storia è molto carina, narrata in prima persona dal protagonista Simone Fantini. Un uomo di trent’anni alla ricerca della felicità e dell’amore dopo essere stato ferito e abbandonato dal suo primo amore il giorno delle nozze. Il suo sogno di un finale da favola con Rebecca, l’unica ragazza che abbia mai amato, il vissero felici e contenti, svanisce in un secondo senza avere una spiegazione. Da quel momento in poi cerca solo di sopravvivere, e l’unico modo che ha è quello di abbandonare la città in cui è cresciuto e che ha fatto da cornice al suo grande amore, Bologna, e partire in giro per l’Europa fino ad arrivare a Malta. Qui incontra una donna, Liz, spera che lei possa aiutarlo a vivere. Ma la vita è strana e dopo dieci anni Simo fa ritorno nella sua città per partecipare al matrimonio del suo migliore amico. A spingerlo, quasi a costringerlo a non mancare ad un evento così importante è Rachele. La sua migliore amica. L’unica che in tutti questi anni non ha mai smesso di cercarlo, l’unica del gruppo di amici che non si è mai arresa alla sua partenza. 
“Dicono tutti che basta poco per l’amore, no? Per l’amore, intendo. Basta poco: un abbraccio, un bacio, un sorriso. Questo è tutto ciò che vorrei dare a..., tutto ciò che vorrei avere da lei. E quindi forse, due parole sono tutto quello che ci serve, in questo momento. «Sei tu.» Sussurro.” 
In alcuni momenti è la stessa Rebecca che racconta questa bella storia d’amore. Ragazza forte e orgogliosa, che ha preso una delle più difficili decisioni che nella vita si possa prendere. Lasciare l’amore della sua vita all’altare. Perché vi starete chiedendo, beh questo lo dovete scoprire da sole. Rebs non ha preso a cuor leggero questa decisione e anche lei, a distanza di tanti anni, porta le cicatrici sul cuore di un amore finito nel peggiore dei modi. 
“Ma come si fa a smettere di amare una persona, ad un certo punto prima o poi dovrebbe finire quel battito costante, quel fiato corto, quel crampo allo stomaco che ti rende solo in sua presenza, no? E invece no, probabilmente.” 
Fra parole non dette, piccoli segreti che se svelati avrebbero potuto cambiare l’intero corso delle loro vite, si snoda questa bella storia.
So che è difficile classificare un libro ma credo che questo sia un romanzo breve o un racconto lungo dato che sono poco più di 150 pagine. Si legge in poche ore, è scorrevole e può essere una di quelle piccole perle da leggere per spezzare tra una lettura pesante e l’altra. I personaggi sono ben descritti, trama interessante, che in fondo non si discosta troppo dalla realtà.Il linguaggio utilizzato è molto semplice e immediato, un paio di errori di battatitura che non distolgono l'attenzione dalla storia. Se volete un momento leggero, un momento in cui rilassarvi e godervi una piccola storia d’amore questo libro fa per voi. 
“Un abbraccio, un bacio, un sorriso. Se ci credi davvero, l’amore prima o poi bussa alla porta di tutti. Stavolta è toccato a me... ...È strano come una cosa stupida come una telefonata, o una parola detta al momento giusto sia in grado di cambiare le sorti della tua vita.” 

Buona lettura, a presto. Baci



Commenti

Post popolari in questo blog

GIVEAWAY 2000 iscritti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "È solo colpa tua" di Robin C

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Izabella" di Kristen Kyle