RECENSIONE "Non ricordo ma ti amo" di Paola Garbarino

Titolo: Non ricordo ma ti amo
Autrice: Paola Garbarino
Editore: Self Publishing
Genere: Romanzo Rosa
Formato: e-book/ cartaceo
Prezzo:€ 2.99/12.99€
Data pubblicazione: 24 Aprile 2017
Protagonisti: Luna e William
Serie: Autoconclusivo


Mi stringe fortissimo, affondando la faccia nel mio collo.
Restiamo così per un lungo momento, estemporaneo, mentre il temporale ricomincia, forte, i tuoni squassano il nostro silenzio ma fanno meno rumore del mio cuore.
Riprendo possesso del suo volto, lo ricopro di baci e lui resta lì a goderseli, con gli occhi socchiusi, bellissimo.
“Hai sempre detto che non ti piacevo.” sussurra, ancora con gli occhi serrati.
“E tu hai sempre detto che ero una bugiarda.”
...

Cosa potrebbe succedere se un artista playboy si scontrasse con una giovane wonderwoman travestita da insegnante delle scuole medie?
William è così abituato alle ragazze che gli cadono ai piedi, che non può credere di essere stato brutalmente liquidato con battute al vetriolo da Luna, la coinquilina della sua ultima conquista di cui non ricorda neanche il nome. Resta talmente affascinato da lei da farla diventare la sua prossima scommessa. Comincia a raccogliere notizie e a cercare d’incontrarla con ogni pretesto, mentre Luna è determinata a non lasciar entrare nella propria vita un tipo come lui… ma William ha dei segreti che solo lei riesce a intravedere oltre quella maschera di superficialità e strafottenza e, inevitabilmente, ne rimane attratta. Forse anche per lui la scommessa non andrà come aveva previsto.
Ed è così che i sentimenti emergono oltre la scorza, l’attrazione può sfociare nell’amore.
Ma il destino sembra non essere ancora pronto per loro. William riapre gli occhi in un letto d’ospedale: non ricorda più nulla degli ultimi tre anni, nemmeno la ragazza con cui sta da più di un anno. Un brutto incidente in moto ha spezzato a metà il filo della sua vita, la sua vita con Luna.
Vale la pena cercare di ricordare e rivangare il passato o è meglio ricominciare da zero e costruirsi un nuovo futuro? Se siamo ciò che viviamo, ciò che abbiamo vissuto, chi diventiamo senza i nostri ricordi?

Una storia travolgente e divertente, commovente e romantica. Un amore che corre in bilico tra il passato e il presente, un dialogo aperto tra i due protagonisti William e Luna, che lentamente dovranno imparare di nuovo a conoscersi e ad amarsi.

“Non ricordo ma ti amo” è l’ultimo intenso romanzo AUTO CONCLUSIVO di Paola Garbarino, autrice delle serie romance new adult “Stars Saga” (“Come la coda delle comete”, “Black Hole”, “Supernova”, “Pulsar”, “Stella polare” e “Starburst”) e del fanta-romance “Il popolo dei Sogni”

Paola Garbarino è nata a Genova il 30 novembre 1974. Ha studiato Letteratura e Arte e insegnato a lungo nella Scuola pubblica. Ha viaggiato molto e vissuto in Finlandia, Corea del sud e Inghilterra. Attualmente vive in un esotico luogo del mondo assieme al marito e alle due figlie e sta scrivendo una nuova storia.
Contatti
Author site
Fan page


Care lettrici compulsive oggi ho l’immenso piacere di parlarvi di "Non ricordo ma ti amo" di Paola Garbarino.
Inizio con una premessa, amo leggere, e lo faccio di continuo, ma inizio a temere di avere un approccio ossessivo-compulsivo con molti romanzi, questo è uno di quelli, l’ho letto tutto in una notte!!!

Il romanzo inizia il 2 gennaio 2018, con un diluvio e la descrizione di quello che purtroppo è un incidente mi provoca la netta sensazione che questo avvenimento non preannunci nulla di buono!
Incontriamo Luna poche pagine dopo, un primo incontro esilarante che ci strappa sorrisi.
William, un giovane artista, bellissimo, vive a Genova dove nella sua mansarda/studio disegna fumetti per vivere, mentre nel tempo libero si dedica all’amico Martino  e a storie di sesso più o meno occasionali. Senza dubbio per lui parla più l’aspetto fisico e i modi di fare sfrontati da bello e dannato, più che la bocca, non ama parlare di sé, e anche a esplicite domande risponde sempre aggirando le risposte.
Luna è una bellissima ragazza che lavora come supplente presso una scuola media, dove insegna lettere, proviene da una famiglia semplice e ha una vita ben organizzata all’insegna dell’ordine e della routine, spezzata dalle serate in discoteca con le amiche.
Il loro primo incontro è una serie di battute pungenti attraverso le quali Luna tiene a precisare che William non le piace, proprio per niente! William rimane quasi incredulo davanti a queste parole di disprezzo da parte di Luna, per lui, tanto abituato ad avere più ragazze dei giorni della settimana, era quasi incredibile trovarne una che non lo volesse!
Sarà una scommessa, una sfida che porta William a innescare una serie di escamotage per incontrare Luna, lui doveva averla…
Peccato che quando si agisce d’impulso non si calcoli mai che il cuore ha le sue ragioni, e che quindi anche le scommesse più divertenti possano finire per essere manovrate dai sentimenti!
Lei, capace di vedere oltre i colori che lui sceglie di mostrare, lui incredulo davanti al bisogno sempre più pressante di stare con lei… insomma la ricetta dell’amore perfetto!
Ma come William sapeva purtroppo il destino sa essere molto crudele, e dopo essersi miracolosamente svegliato da quel brutto incidente, si ritrova con la mente che ha cancellato gli ultimi tre anni della sua vita, compreso l’anno e mezzo passato con Luna.
Ed è qui che i protagonisti verranno messi alla prova dalla dura realtà, fatta dall’amore nell’attesa del risveglio da parte di Luna, e il non sapere chi sia quella donna che tutti descrivono come la sua fidanzata che William vede nelle fotografie!
Il cuore supera la mente? L’amore è più forte della ragione? Tra flash back e presente vivremo le risposte a queste domande insieme a Luna e William.

Considerazioni

Per la prima volta, io, critica in maniera spesso eccessiva, mi trovo a dosare le parole per paura di non rendere degna questa recensione per il romanzo di Paola Garbarino.
L’inizio, be' è una  specie di invito a nozze, perché ti lascia lì come una pera cotta con la bocca spalancata a chiederti.” E adesso?”… e adesso inizi a macinare pagine perché devi capire!
Ad aprire il romanzo è William, con il racconto del loro primo incontro, essendo il romando scritto in prima persona con i  POV di William e Luna, noi li conosceremo fisicamente attraverso la descrizione che l’uno fa dell’altra e viceversa, mentre avremo modo di leggere nei loro pensieri avidi di spiegazioni.

William è bellissimo, non solo bello nella concezione ideale che una donna ha di un uomo, ma bello secondo i canoni della bellezza classica, bello come gli dei greci e i suoi eroi, con gli occhi di due colori diversi, uno di un colore caldo e l’altro di un colore freddo, e guardandoli Luna ha delle sensazioni diverse a seconda del colore. Quando si dice che “gli occhi sono lo specchio dell’anima”, credo che si parli di William, uno spirito pieno di contrasti, segnato da un passato difficile, da una famiglia con un ruolo sociale complicato da assecondare, ma in fondo un ragazzo chiuso e solo, selettivo e ambizioso, insomma per rimanere in quello che è il suo ambito lavorativo, cioè di disegnare fumetti (non vogliatemene perché io di manga e fumetti ne so ben poco e quindi non potrei mai parlarne seriamente) lo definirei un supereroe alla batman, un cavernicolo nei modi, ma che ha un sacco di amore da donare e soprattutto non sa quanto abbia bisogno dell’amore! Infatti non solo non lo vuole, ma si guarda bene dal frequentare donne che potrebbero innamorasi di lui, tutte cadono ai suoi piedi, quindi “Avanti! Avanti c’è posto! A chi tocca?”

Il suo sguardo è destabilizzante, disarmante, intenso al punto da essere fastidioso. L’occhio castano è caldo, promette passione, quello verde è più freddo e induce alla cautela, è come un segnale di pericolo. Dovrei guardarlo in un occhio per volta ma ovviamente sembrerei strabica, quindi avere in contemporanea la visione calda e fredda mi manda in tilt i neuroni.

Luna ha qualche anno più di William, una ragazza che potrebbe essere ognuna di noi, bella, con i capelli rossi, e le forme propompenti. Ama leggere, il cinema e insegnare, per lei è un onore poter aiutare i ragazzi in quella fase di transizione che rappresenta il passaggio tra l’età infantile e quella adolescenziale: le medie!
Cresciuta in una famiglia solida e attaccata alle sue origini, rimane fedele alla sua semplicità sempre, nel vestire e nelle frequentazioni.
Si diverte a passare le serate in discoteca, e sebbene non passi inosservata non ama le storie occasionali, crede nell’amore e ha un’idea ben chiara delle sue aspettative in tal senso. O forse è meglio dire, credeva di sapere cosa voleva, anzi cosa non voleva: non voleva un uomo come William!
Lei lo vede ( eh ragazze mie evviva le sue descrizioni!!!!) e non può fare altro che costruirsi un bel muro attorno e cercare velocemente di ricostruirlo dopo che William lo scalfisce mattone per mattone.
Sin dal primo momento, dal primo incontro, lei capisce che dietro alla sua maschera lui nasconde dei segreti e ne è attratta e incuriosita, vuole sapere e conoscerlo, ma lui riesce sempre a farla parlare e a non parlare mai di sé.

Mentre scendo le scale decido che luna sarà la mia nuova socmmessa.
Devo farmela!
Devo farla cedere!
Voglio farle mangiare quella sua lingua tagliente.
Voglio umiliarla.
Il pensiero mi fa sentire vivo.


Nel romanzo avremo modo di interagire anche con i loro migliori amici, anche loro esilaranti e fondamentali nel romanzo.
La storia è ambientata a Genova, nel 2018 con flash back nel 2016, avremo il piacere di conoscere le vie di Genova, amare le sue piazzette e le spiagge, oltre a farci venire un piacevole languorino mentre divorano pizze e focacce tipiche genovesi.
Sarà durante uno dei momenti peggiori che la città vive nel 2016 che la storia dei nostri protagonisti cambia inevitabilmente, un’alluvione, che mette la città in ginocchio, un disastro che per i nostri protagonisti sarà un’alluvione di emozioni, e l’unico vago ricordo di William dopo il risveglio in ospedale.
L’acqua… un vago ricordo di un’alluvione, ma nessun ricordo di Luna, la paura di dover conoscere una persona che si dice innamorata di te, che ti sta aspettando e che come l’acqua vorrebbe travolgerti, ma allo stesso tempo scorre proseguendo il suo corso.
Un viaggio tra presente e passato, introdotto ad ogni capitolo con citazioni che spaziano tra manga e anime a fumetti famosi, la scoperta di un nuovo amore che nasce tra paure e provocazioni, tra battute esilaranti e lacrime celate tra i segreti.
Devo ringraziare Paola Garbarini, per la gentilezza nel rispondere ad alcune mie curiosità sul romanzo, e soprattutto per aver regalato ai lettori questo stupendo romanzo!!
Vorrei davvero raccontare tante cose, dirvi di più, ma vi assicuro che una volta aperto questo libro sarete travolte come l’alluvione di cui sopra e non potrete fare altro che farvi trasportare nel mondo di Luce e Billy: credo che lui preferirebbe essere chiamato così, perché lui non è prima William e poi Billy, noi non siamo altro che l’insieme di tutti i colori, e decidiamo quali di questi mostrare al mondo, lui ha deciso per molto tempo di mostrarne ben pochi, fino a quando il destino ha deciso per lui e … e tutte le meravigliose sfumature che lui ha dentro di sé sono finalmente diventate evidenti per tutti!

…ma il punto era che certe cose non puoi cancellarle, non puoi smarrirle, restano comunque dentro di te anche quando tutte le prove pratiche che siano mai esistite sono scomparse.

Buona lettura!


Commenti

  1. Grazie per la bellissima recensione! :-)

    RispondiElimina
  2. Ciao, innanzitutto complimenti per il blog e per le recensioni; sei veramente brava! Volevo sapere se ti va di passare dal mio blog, ho appena pubblicato il mio primo W.W.W... Wednesday http://ioamoilibrieleserietv.blogspot.com/2017/07/www-wednesday.html se ti va diventa anche lettrice fissa, grazie!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

GIVEAWAY 2000 iscritti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "È solo colpa tua" di Robin C

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Izabella" di Kristen Kyle