RECENSIONE "Questione di gusti" di Evelyn Storm

Titolo: Questione di gusti
Autrice: Evelyn Storm
Editore: Self Publishing
Genere: Romance contemporaneo
Formato: Ebook
Prezzo:    0,99 €
Data pubblicazione: 23 febbraio 2017
Protagonisti: Benedetta
Pagine: 77
Serie: Autoconclusivo
Link d'acquisto
Pagina autrice






Benedetta, sconvolta dal tradimento omosessuale del fidanzato, è invitata dalle prozie a trascorrere una settimana di villeggiatura a Jesolo... per distrarsi dalle frustrazioni. Suggestionata dal suo improvviso “odio” verso il genere maschile, però, passa il tempo tra spiaggia e mare a fare la guerra a ben tre fratelli che le gironzolano intorno. Ma questo suo scontro aperto mette a repentaglio la possibile nascita di un qualsiasi rapporto sentimentale, finché il suo subconscio non le fa comprendere ciò che il cuore ha già capito. Perché, dopotutto, la vita è solo una “questione di gusti”.



Evelyn Storm, con il vero nome, ha iniziato a scrivere e pubblicare fumetti cartacei che sono stati venduti in unʼedicola di Milano e poesie su inserti di giornale, riviste del settore e siti online. Con lo pseudonimo di Evelyn Storm ha collaborato con riviste letterarie, blog/siti e case editrici (Ginger Generation, Passione lettura, Urban-fantasy, Fantasy Planet, Almax Magazine, La mela avvelenata, Il punto rosa). Ha ideato un racconto di gruppo con altri ventidue autori e ha continuato a pubblicare poesie e racconti su diverse antologie di case editrici e siti. Attualmente è blogger, admin dei gruppi Le regine del nostro mondo e In cerca di supporto letterario su Facebook e collabora con la casa editrice Omnia One Group Editore, facendo anche segnalazioni per la Butterfly Edizioni e facendo parte del club dei lettori della Newton Compton. È anche illustratrice-grafica per la Storm Graphics, che gestisce con Pamela B., e artista in generale.
Tra le storie che sono attualmente fuori ricordiamo  “Incontriamoci allo Sweet Temptations” (Delos, in tutti gli store online). E i seguenti libri cartacei ed ebook in self publishing: “Le note del destino”, “La voce del sentimento”, “Una notte a Londra”, “Tu, come una valanga”, “Donʼt leave me for Christmas”, “Vorrei essere te”, “Evanescent Appearances”, “La rivincita dell'amore” (contenente tre suoi libri: “Don't leave me for Christmas”, “Una notte a Londra” e “Tu, come una valanga”) e “Questione di gusti”. Questo libro è attualmente solo in formato ebook. “Affari di cuore a Madrid”, invece, è stato tolto dal commercio, perché preso da una casa editrice.

Buongiorno Chiacchierine, Opinioncine e lettori,
Ho avuto il piacere di leggere per voi il racconto di Evelyn Storm, "Questione di gusti".

I personaggi:

Benedetta è una donna di 30 anni, ha un lavoro stabile e una vita sentimentale che la soddisfa. È snob e abbastanza antipatica (almeno a me). Fisicamente è una bella donna ma sul piano caratteriale avrei da ridire.

Essendo un racconto mi è complicato raccontarvi cosa succede senza incorrere in spoiler.
Se avete letto la trama avete già un’idea chiara di quello che accade, quindi penso di potermi esimere dall'aggiungere altro; non voglio rovinarvi la lettura, spero comprendiate.
Passo direttamente a parlarvi di Benedetta e del suo modus operandi.
È un antieroina, sì avete capito bene, Benedetta incarna la donna snob che si ritiene arrivata e quindi guarda tutti dall’alto in basso, trattando amici e famigliari con sufficienza.
Almeno fino a guardo il karma non decide di riequilibrare le cose; in realtà il destino ha l’aspetto di un brasiliano molto sexy e io sono parecchio perfida nei confronti di Benedetta. :)
Quando tutto sembra sfuggirle di mano e gli eventi le sono contro, la famiglia le viene in soccorso e l’aiuta a ritrovare il giusto punto d’osservazione.
Aggiungerei: Era ora!!!

Considerazioni

È la stessa Benedetta a narrare la sua storia, nonostante la prima persona ho faticato a entrare nella storia come protagonista. L’ho letta come una spettatrice, ammetto però che molti aspetti del personaggio non mi appartengono. Faccio un mea culpa o forse dovrei fare i complimenti a Evelyn per esser riuscita a smuovermi una serie di emozioni contrastanti. Lo ammetto sono indecisa su che opzione depennare.
Questa mia premessa non è una critica, anzi, la voglia di scoprire fino a che punto si sarebbe spinta Benedetta e come si sarebbero svolti i fatti mi hanno portata a leggere tutto in un paio d’ore.

Il racconto, questo è, ha una lunghezza tale da riuscire a narrare degli avvenimenti senza dilungarli troppo ma dando il giusto spazio a ogni cosa. Un punto a favore dell’autrice, che ha puntato all’essenziale ma dando profondità a quanto accade.

Oltre alla protagonista sono presenti dei personaggi secondari:
- la sorella Erika
- il fratello Nicola
- le prozie Erminia e Rosa
- i fratelli Simone, Alberto e Fabrizio.

L’autrice fornisce alcune descrizioni fisiche di tutti loro e li descrive caratterialmente, questo mi permette di conoscerli e in alcuni casi anticiparne i comportamenti.
Lentamente riesco ad apprezzare anche Benedetta, soprattutto quando noto il suo prendere coscienza di se stessa e quindi capire in cosa sbaglia. L’evoluzione interiore e i cambiamenti sono ben definiti e visibili. Ecco a questo punto mi diventa simpatica e la comprendo, in alcune cose, per altre resto ferma sulle mie convinzioni, non mi piace.
Nel finale ci viene regalato un momento da favola e finalmente, lasciatemelo dire, avviene il miracolo e la protagonista mi conquista.
Arrivata al prologo saluto tutti con un sorriso.

Mi avvio alla conclusione, facendo i complimenti a Evelyn, perché è riuscita a darmi tutti gli elementi necessari per rendere la lettura dinamica e interessante.
È riuscita a fornirmi tutto ciò che mi serviva per comprendere le dinamiche e rendere reale la storia, ma al contempo a regalarmi momenti da sogno.
Ottima l’attenzione alla forma e all’editing del libro, cosa di cui non dubitavo affatto.
Non ho apprezzato in tutto Benedetta, come ho già detto, alcuni atteggiamenti sono a mio avviso eccessivi e poco appropriati, quindi il mio giudizio è una sufficienza piena.

Consiglio la lettura a tutti i lettori che cercano un contemporaneo giovane, veloce e con un contesto credibile. Duro su alcune cose ma al contempo dolce, perché diciamolo in fondo ci piace sognare.



                                                                                                                                                                            Buona lettura!
Monica S.




Nessun commento:

Posta un commento

GIVEAWAY - San Valentino