RECENSIONE "Mia" di Daniela Ruggero

Titolo: Mia
Autrice: Daniela Ruggero
Editore: Self Publishing
Genere: New adult
Formato: ebook
Prezzo ebook: 0,99 €
Data pubblicazione: 4 Aprile 2017 
Protagonisti: Mia - Dave
Pagine: 220
Serie: Autoconclusivo







L'amore che unisce Mia e Dave è intenso quanto la loro giovane età. Nonostante lui debba partire per frequentare la London School of Economics, decidono di proseguire la loro relazione a dispetto della distanza che li separerà. Josh è il cugino di Dave, dopo aver conseguito la laurea si trasferisce in Italia per mantenere fede alla promessa fatta alla madre sul letto di morte. Le loro vite si intrecceranno in modo inaspettato. Mia assaporerà il gusto amaro delle lacrime, del tradimento e del rimorso. Imparerà a sue spese quanto possa essere profondo l'abisso del dolore e come rinascere e cambiare pelle sia l'unica via per onorare la vita.




Daniela Ruggero nasce a Torino il 30 Settembre 1976, sposata e mamma.
Nella vita di tutti i giorni è un'infermiera mentre nel tempo libero scrive. E' una lettrice compulsiva dipendente dal genere Horror e Noir. Ama il Fantasy in tutte le sue sfaccettature, ma non disdegna una buna storia anche se non fa parte di queste categorie. Ama le serie televisive come Supernatural e simili e Dexter Morgan è il suo serial killer preferito.


Autrice della Saga Dark Fantasy I Guardiani degli Inferi
  • La sposa Oscura
  • Genesi
  • Legami di sangue
  • Giuramento di sangue
  • Risveglio
  • Tradimento ( ultimo volume della saga)


AUTO CONCLUSIVI
  • Poison Dark romance auto pubblicato 04\09\2015
  • Il Cucchiaio Magico: in collaborazione con l'autrice Francesca Pace un libro di cucina e magia ispirato alle tradizioni erboristiche e “magiche” delle spezie casa editrice Astro.
  • Eredità Proibita. Scritto a quattro mani con Doranna Conti. Edito YouFeel Rizzoli


Ciao a tutte Lettrici sono qui per parlarvi di Mia di Daniela Ruggero, un romanzo che parla di amore adolescenziale e che attraverso Mia ci trasporta nel suo mondo.
Il libro copre circa un anno a livello temporale, senza dubbio un anno denso di eventi e sconvolgimenti, la cosa non dovrebbe stupire parlando di ragazzi molto giovani, ma credetemi è davvero pieno, pieno di scompigli uno dietro l’altro.
Mia è una ragazza bellissima che ha da poco compiuto 18 anni, frequenta con successo l’ultimo anno presso un liceo privato a Torino. Vive con la mamma Gabrielle, alla quale è molto legata soprattutto dopo la recente separazione tra i suoi genitori.
A scuola conosce Dave, un compagno di classe che ha certamente le 4 “S”: Super bello, Super intelligente, Super benestante e Super stronzo…. Già perché quando parliamo di  primi amori tendiamo a perdere la testa proprio per i super “S…”!
Con lui Mia vive un amore travolgente fatto di passione sin dalla loro prima volta, e si troveranno a dover affrontare i cambiamenti che derivano dal diventare grandi.
Dave figlio di un’importante famiglia Torinese di origine inglese, dovrà onorare la tradizione della famiglia Turner, che prevede il proseguimento degli studi a Londra dopo il liceo, mentre Mia ha deciso di provare ad accedere alla facoltà di Medicina.
Durante l’estate che li consolida sentimentalmente, Mia conosce Josh, cugino di Dave. Venuto in Italia per onorare la promessa fatta alla madre: passare un periodo lavorativo a Torino presso l’azienda dello zio.
Le loro strade s'intrecciano in maniera inaspettata e i colpi di scena che la vita gli riserva porteranno i nostri protagonisti a scoprire, non solo la passione, l’amore, ma anche le lacrime amare del dolore, li porterà a sprofondare nell'oscurità della vita.

Inizio parlando di Mia, è un personaggio che entra subito nel cuore: dolce, sensibile ingenua, una ragazza che non merita di avere a che fare col lato oscuro della vita.
Ho apprezzato moltissimo il rapporto con la mamma Gabrielle, ci sono legami fatti di un linguaggio non verbale magico, in cui basta uno sguardo, un gesto, una parola non detta a svelare molto più di mille discorsi, ecco loro sono cosi! Certo con entrambe la vita non è stata semplice e proprio per questo si sono trovate a essere l’ancora l’una dell’altra.

“ Ho promesso che non salterò più le lezioni, dopodiché lei mi ha punita condannandomi a lavare i piatti per i prossimi tre giorni, sostenendo che qualcosa deve pure fare per meritarsi il suo ruolo.”

Dave…. Beh non l’ho sopportato fin dall’inizio, certo psicoanalizzando il mondo come si tende a fare oggi, si potrebbe dire che lui risenta delle mancanze da parte dei genitori, che sia cresciuto avendo più a che fare con il dover dare una buona impressione sempre…. Io lo volevo prendere a schiaffoni sin dalle prime pagine! I suoi dialoghi con Mia sono di una volgarità unica, è così fisico e limitato in certi discorsi che rasenta il classico stereotipo maschile, "bello ma non balla!"

“ La scoperta dell’alchimia che i nostri corpi creano incastrandosi perfettamente mi trascina alla deriva di una marea di emozioni. Annego alla scoperta di un mondo di passione, un mondo fatto di noi.”

Fin dall’inizio troviamo anche la migliore amica di Mia, sì perché a quella età è fondamentale avere qualcuno che ascolti le tue paturnie!
E poi arriva Josh, classico bello e dannato, parla poco ma ogni volta che lo fa scocca una freccia diretta al cuore. Senza dubbio si differenzia da Dave anche perché è molto più maturo e sa quello che vuole e come ottenerlo.

“Mi posa un dito sulle labbra, le nostre anime sembrano comunicare parole che non riusciamo a pronunciare, che non vogliamo comprendere.”

Considerazioni:
Daniela Ruggero scrive molto bene, in questo romanzo che io definirei uno Young Adult, decide di scrivere in prima persona attraverso la voce di Mia, questa scelta è senza dubbio azzeccata perché porta a essere empatiche con lei, al punto di avere gli occhi colmi di lacrime nella seconda parte del libro!
Non aspettatevi il classico romanzetto facile che si chiude in quattro e quattr'otto! Purtroppo, nella prima parte devo ammettere, ho trovato davvero fastidiosa la volgarità di Dave nei dialoghi con Mia, proseguendo il racconto mi sono trovata a chiedermi "perché?". Non è un thriller, ma è pieno di colpi di scena tipici di quel genere, al punto da portare a un finale totalmente inaspettato!
Sono sincera da lettrice compulsiva, quale mi definisco avrei voluto leggere molto di più, avrei voluto che la felicità di Mia fosse più lunga... almeno un pochino di tempo in più lo meritava!
Come detto anche nell'inizio del libro non è certamente consigliabile per un pubblico troppo giovane proprio per il linguaggio e le scene di sesso che contiene, ma se avete voglia di una storia d'amore che sia sconvolgente e travolgente…. Che vi faccia commuovere e piangere un pochetto…. Questo libro potrebbe proprio fare al caso vostro!!!!

“Rimango da sola con lui, con l’amore che mi ha dato. Le sue labbra avide che mi hanno nutrita di vita e di speranza. Gli occhi profondi e caldi fissi su di me.”

Buona lettura!


Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

GIVEAWAY 2000 iscritti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Izabella" di Kristen Kyle

RECENSIONE "Stringimi adesso" di Doranna conti