RECENSIONE "La sinfonia del mio cuore" di Emanuela Aprile

Titolo: La sinfonia del mio cuore
Autrice: Emanuela Aprile
Editore: Self-publisher
Genere: Drammatic romance
Formato: e-book/ cartaceo
Prezzo:€ 0.99 / 13.90€
Data pubblicazione:26 Ottobre 2016
Protagonista: Evelyn e Leonard
Serie: Autoconclusivo
Link d'acquisto
Booktrailer
Fan page





Evelyn è una ragazza dalle mille insicurezze e stati d’animo alternati, che riesce a moderare ed oscurare con le puntuali sedute di psicoterapia. Ha soli ventitré anni, ma la sua appartenenza ad una delle famiglie più illustri di Milano le denota un’aria molto più matura, e la porta inconsapevolmente ad essere vittima di un mondo al quale non si sente di appartenere. Vivere in un’esistenza spensierata, fatta di sorrisi e innumerevoli possibilità è un traguardo irraggiungibile. Lei non ha nulla a cui aggrapparsi, se non a sé stessa.

Leonard, un uomo giovane, bello e di grande cuore. Una carriera brillante da musicista avviata, una cattedra presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano conquistata con tutte le sue forze, gli hanno concesso il privilegio di essere invidiato da buona parte dei suoi colleghi, gli stessi che non sanno cosa ha dovuto affrontare durante il suo percorso di crescita. La musica è l’unica che riesce in parte a far dimenticare al giovane quanto la vita sia stata dura con lui, forse perché la stessa lo lega indelebilmente a lei, la ragazza che ha amato con tutto se stesso fino a quando il tempo lo ha permesso.

Due vite totalmente diverse. Due strade opposte che stranamente si incroceranno e daranno vita ad una storia d’amore, fatta di passione ma anche di tanta sofferenza. Il destino di ognuno di noi è segnato. Quando meno te lo aspetti il passato ritorna vigile ed attento ad oscurare le giornate che sembravano essersi colorate di tonalità lucenti ed armonie sinfoniche.


Emanuela nasce a Monopoli, in provincia di Bari, nel 1988. Viveva fino all'età di vent'anni con mamma e papà, studiava e lavora contemporaneamente, fino a quando un bel giorno decide di assecondare la sua passione per la divisa, arruolandosi in Marina. Armata di pazienza e valigie più grandi di lei al seguito, si trasferisce in Abruzzo dove inizia la sua carriera militare con un sorriso a trentadue denti sul viso. Operatore Radio presso il Corpo delle Capitanerie di Porto, cerca di svolgere brillantemente e con professionalità il suo lavoro. In quel di Vasto conosce la sua dolce metà con la quale condivide le belle giornate ormai da sei anni e stanzia progetti per il futuro. Compatibilmente con gli impegni lavorativi, consegue una Laurea Magistrale in Consulenza per i servizi alla persona e alle imprese, che le darà modo di avvicinarsi alla realtà minorile e non solo. Amante del mare e degli animali, è un'inguaribile romantica ed appassionata di romanzi rosa. La passione per la scrittura nasce in un periodo particolare della sua vita, dove sente l’esigenza di mettere tutto nero su bianco. Il sogno che ho di te è il suo romanzo d’esordio. In stesura attualmente il secondo volume della serie, intitolata “Sergent Series”, e disponibile su Amazon un altro lavoro della stessa pubblicato da self “La sinfonia del mio cuore”.



Care lettrici,
Oggi vi parlo di "La sinfonia del mio cuore" di Emanuela Aprile e lo faccio con il cuore gonfio e le lacrime che affiorano al sol pensiero.

Uh ragazze mie questo libro è un dono, una storia d’amore pieno e totale che davvero deve superare infiniti ostacoli.
"Il battito del nostro cuore è musica. Il nostro respiro è musica. Il rumore del pianto è musica, anche se è una di quelle melodie che ho più odiato in questi anni."

Evelyn e Leonard sono due personaggi meravigliosi pieni di vita e sentimenti ma che hanno avuto una vita che li ha segnati, e attenzione sono la conferma di quanto i soldi da soli non facciano la felicità!
Entrambi cresciuti in due famiglie importanti della Milano che conta sono cresciuti avendo a che fare con le alte aspettative delle rispettive famiglie.
Devo assolutamente complimentarmi per come l’autrice sia riuscita a rendere di spessore e fondamentali i ruoli che hanno durante lo svolgimento di tutto il romanzo, si percepisce la personalità di tutti e ognuno è una nota aggiunta al romanzo.
Evelyn è la figlia che ognuna di noi vorrebbe avere, bellissima, dolce, premurosa, ubbidiente… peccato che nella relazione col padre diventi succube, praticamente segregata da ogni tipo di contatto esterno, obbligata a rappresentare il buon nome della famiglia e renderlo fiero della nuova discendente, in tutti i suoi pensieri si denotano le sue paure le sue ansie, è come un animale che ha sempre vissuto in gabbia e non conosce altri modi di vivere.

"Non ho il coraggio di aprire gli occhi e di conseguenza non lo faccio. voglio semplicemente abbandonarmi alle sensazioni che questo uomo mi regala"

Leonard è un giovane uomo d’altri tempi, bellissimo amante della musica che non è solo il suo
mestiere ma è la sua vita.
Anche con lui la vita non è stata clemente e lo ha messo talmente alla prova da decidere di buttarsi totalmente ed unicamente nella sua musica.
Insomma si due personalità diverse ma fragili e bisognose l’una dell’altro…e quando tutto sembra segnato e sereno il passato che ognuno dei due cela all’altro riaffiora come una nota stonata in una perfetta armonia.

Considerazioni 
Non potevo essere più fortunata, non potevo trovare romanzo migliore! Sono un’amante dei romanzi lunghi e adoro i colpi di scena, e credetemi qui non mancano mai! Quando leggendo inizi a farti un’idea e a pensare “ok ci sono ho capito ora finisce cosi!”, compare la genialità dell’autrice che ti sconvolge tutto e come un divoratore seriale ti trovi a macinare pagine una dopo l’altra per capire e ricapire.
Mi sono follemente innamorata dei protagonisti, della loro personalità fragile e in fondo simile a tutti noi, ho sorriso spesso davanti ai loro dialoghi che potrebbero tranquillamente sembrare di romanzi d’altre epoche con un senso di rispetto che probabilmente non appartiene alla loro età e ai loro ormoni.
C'è però una cosa che mi ha fatta arrabbiare, ma è solo a gusto personale e non ha influenzato il giudizio finale. Fondamentalmente la loro educazione li ha veramente condizionati molto e troppo nella dinamica della storia, al punto da mettere a repentaglio la loro esistenza totale! Avrei voluto che lottassero pure contro i mulini a vento per loro stessi... Cosa che dovremmo fare tutti.
Scritto in maniera scorrevole e semplice, con l’alternanza del doppio POV che ti porta in entrambi i mondi.
Lo consiglio a chi vuole ridere, piangere, sognare…a chi crede nell’amore!
Buona lettura!





Commenti

Post popolari in questo blog

GIVEAWAY 2000 iscritti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Izabella" di Kristen Kyle

RECENSIONE "Stringimi adesso" di Doranna conti