RECENSIONE "Verso la luce" di Simona Fagiolini

Titolo: Verso la luce
Autore: Simona Fagiolini
Genere:

Formato: Ebook/Cartaceo
Prezzo: 2,99/12,00
Casa Editrice: Self- publisher 

Serie: Autoconclusivo



 
 
Eva Neri è una giovane studentessa che arriva a Torino per frequentare l'università e nel contempo sfuggire a un passato doloroso.
Giulio Martini è un giovane scrittore in crisi, dopo aver avuto un successo fulminante in giovane età è in fase di stallo.
Cosa si nasconde nel suo passato che getta ombre sulla sua vita?
La ragazza prende domicilio nella residenza dello scrittore diventando la sua assistente, l'incontro-scontro tra i due giovani porterà alla nascita di un sentimento sempre più forte che li farà avvicinare, a dispetto delle loro paure e timori.
Quando sembra che tutto abbia preso la piega giusta una minaccia dal passato torna per dividere i due innamorati.
Ma una storia d'amore che si rispetti ha bisogno del suo lieto fine...

 
L'autore Simona Fagiolini, nata in una piccola cittadina Toscana nel 1972 e diplomata al Liceo Linguistico è soprattutto una moglie e una mamma. Ha sempre coltivato la passione della lettura e ad un certo punto ha deciso di mettere mano alla penna. È nato così il suo primo romanzo storico "La signora magica" che ottiene subito consensi positivi. La sua nuova fatica è un romance contemporaneo "Verso la luce" auto pubblicato sullo store di Amazon e messo nella vetrina del sito "IlMioLibro". Nel cassetto ci sono ancora molte storie da completare e da spingere a spiccare il volo, tra le quali la storia di Luca Agretti.


 
Verso la Luce è un romanzo che parla di Eva una ragazza all'apparenza semplice e normale che si trasferisce a Torino per studiare e fare da assistente a un giovane e famoso scrittore Giulio Martini, dal quale viene ospitata.
Eva ha alle sue spalle un trascorso complicato e difficile da dimenticare, cerca di fuggire dai suoi ricordi, cosa che la accomuna a Giulio.
Giulio è uno scrittore dal carattere difficile, anche lui con un passato scomodo, la morte improvvisa di sua moglie. Evento che lo porta a chiudersi in se stesso. Nel romanzo Giulio inizia a svelarsi molto presto, mentre Eva molto intrigante e dal carattere forte nasconde qualcosa, che solo poi l'autrice ci rivelerà.
Entrambe hanno una passato torbido da dimenticare e insieme iniziano questa "convivenza", inizialmente forzata.
I due protagonisti trovano subito una buona sintonia, entrando subito in confidenza, condividendo la quotidianità e anche aspetti molto personali e oscuri delle loro vite.

"Forse sono così bella fuori per mascherare come sono orribile dentro."

E' veramente una maschera quella che porta Eva? 

Sono stata tratta in inganno leggendo il romanzo, mi ero fatta un idea diversa di Eva, ma mai fermarsi alle prime righe, il fatto che l'autrice non ci riveli da subito ciò che tormenta Eva, fa sì che la trama diventi sempre più interessante.
Il legame che pian piano cresce tra i due protagonisti è fatto di alti e bassi, di litigi e di silenzi. I dialoghi hanno un ritmo altalenante, a tratti frizzante, in altri momenti è più riflessivo.
Lo scambio di battute dei personaggi rendono la lettura scorrevole, e come dicevo prima, le cose non dette invogliano il lettore a continuare la lettura.

Mi sono lasciata trasportare da questa lettura, dai personaggi. Sopratutto da Eva, ho provato ad immedesimarmi in lei, provando una sorta di ansia e di groppo in gola, una forte emozione difficile da descrivere.
La semplicità con la quale descrive questo amore e il suo tormento, le ombre che lo ricoprono e che ricoprono le vite di Eva e Giulio, sono tutte emozioni che sono rimaste vive anche dopo la fine del romanzo.

«Io penso che l’amore muti in modo repentino e che noi, in generale, siamo volubili, quando l’amore non è vero amore. È come se vivessimo nella casa degli specchi, vediamo la nostra immagine riflessa ovunque, ma non corrisponde mai alla realtà, spesso è distorta, ma il fatto è che le assomiglia e noi pensiamo di averla trovata. Ma è solo un inganno».

E' stato difficile abbandonare Eva e Giulio e l'oscurità che li avvolge, ma chissà se hanno trovato la luce, e voi, con la lettura di questo romanzo, sarete in grado di trovare la luce?Provate!!!!!!


 Buona lettura! 

Commenti

  1. Ciao Barbara, volevo ringrazirti per la bellissima recensione di "Verso la luce". Sono felice che hai capito i personaggi, che ti sei immedesimata in loro e anche, un po' affezionata, questa è una cosa bellissima. Spero di poterti regalare altre emozioni, grazie infinite, Simona.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

GIVEAWAY 2000 iscritti

GIVEAWAY "C'era una volta a New York" di CECILE BERTOD

RECENSIONE - " Come miele e neve" di Siro T. Winter