RECENSIONE "Se non fosse uno sbaglio" di Marty Sunrise

Titolo: E se non fosse uno sbaglio?
Autrice: Marty Sunrise
Data pubblicazione: 21 marzo 2017
Genere: Contemporary romance
Formato: ebook
Costo: 1,99 €
Casa Editrice: Self publishing
Pagine: 334
Protagonisti: Rebecca e Riccardo 
Serie: Autoconclusivo



Ci sono degli sbagli talmente belli, che sarebbe davvero un errore non commetterli. A venticinque anni, Rebecca si trova con un sogno nel cassetto e una vita tutta da decidere. Le piace vivere assaporando ogni singolo istante e seguire le proprie regole, a prescindere da quello che gli altri pensino di lei. È questo il motivo che l’ha spinta a trasferirsi a Madrid dopo la morte di suo padre, ma il matrimonio di sua sorella la riporterà in Italia. Tornare dove tutto è iniziato è un duro colpo per lei, si sente come se fosse di nuovo al punto di partenza, ma un incontro casuale e apparentemente innocuo con un uomo sconosciuto e perfetto, stravolgerà tutta la sua vita. Può una singola notte di sesso, far vacillare ogni sicurezza? Tutto può accadere, e quando la vita s’impegna, può portarti in situazioni che non avresti mai nemmeno immaginato. Ci saranno scelte da prendere, sacrifici da sopportare e verità da scoprire. Rebecca dovrà fare i conti con un arduo conflitto interiore e sarà costretta a venire a patti con la vera se stessa. L’amore sarà la sua forza. Si troverà sul bordo di un precipizio, e solo lei potrà decidere se è più rischioso buttarsi nell’ignoto o rimanere ferma in una realtà che non le appartiene. 

Non lo incontrerò mai più, ma lo porterò sempre con me.
L’ho voluta fin dal primo momento in cui l’ho vista. L’ho avuta e la rivoglio.

Ho commesso il migliore errore della mia vita.
Ho commesso il peggiore errore della mia vita.

Come posso resistere?
Non ho nessuna intenzione di resistere.

Non voglio amarlo. Non sarò mai sua.
Non posso amarla. Io la possiedo.

Lo amo.
È mia.


Se non fosse uno sbaglio è il romanzo d’esordio di Marty Sunrise come self, un contemporary romance che trova come protagonisti Rebecca e Riccardo. Rebecca è una ragazza che vuole dare una svolta alla sua vita dopo la morte del padre, perciò lascia tutto: università e famiglia e parte per Madrid, per inseguire il suo sogno: diventare fotografa.  Lì trova lavoro come cameriera e anche un caro amico gay. Tutto sembra andare per il verso giusto, finché non è costretta a tornare a Roma, poiché sua sorella sta per sposarsi. Il ritorno a casa, tuttavia, non è come si aspettava. Si percepisce subito un’aria di ostilità e freddezza tra lei, la madre e sua sorella. L’amore e l’affetto di un tempo sono spariti, perché il collante che manteneva vivo il rapporto oramai non c’è più: suo padre.
Una sera incontra un uomo affascinante, un’attrazione esplosiva , una notte di sesso indimenticabile. Tutto è perfetto finché una frase detta in dormiveglia da lui insinua dei dubbi in Reb. “Dovevi
arrivare prima di lei”, cosa significa? Ben presto lo scoprirà e quella verità cambierà le carte in tavola. Tra Riccardo e Rebecca c’è un’attrazione e intesa sessuale perfetta, qualcosa a cui non puoi rinunciare, ma la vita gioca brutti scherzi e quella che poteva essere l’inizio di una relazione si rivelerà una relazione proibita. Una relazione senza futuro. A molti di noi capita di aver bisogno di staccare da tutto e ricominciare daccapo. Rendersi conto che quello che stai facendo non è quello che vuoi, ma quello che si aspettano da te. Devo dire che non sempre ci si rende conto e quando ci si riesce non si ha il coraggio di farlo. Perciò ammiro Rebecca per la sua determinazione e il coraggio di scappare da tutto e cominciare una nuova vita. Quando comincia la relazione segreta con Riccardo, lei piano piano cambia, scopre un lato di sé che non credeva di  avere e in qualche modo fa di tutto per stare con lui, però lui dal canto suo sembra convinto delle sue scelte e non vuole rinunciare alla sua vita per lei. Ecco qui io ho cominciato ad odiare Riccardo, per il fatto che non capivo perchè non poteva rinunciare alla sua vita per lei, cosa c’era che glielo impediva, e ho cominciato ad odiare lei, per come si fosse abbassata così tanto pur di stare con lui, ma alla fine al cuor non si comanda. Lui pretende ma non da niente in cambio. Non è un rapporto alla pari, e io vorrei sempre che fosse così.
Poi le cose cambiano, lei scopre delle cose veramente allucinanti, rischia molto e rischia tutto, ma farà la scelta giusta, da donna matura e coraggiosa.
Avrà tutti contro, ma gli amici ci sono sempre anche quando è buio e piove fuori. I veri amici si riconoscono nel momento del bisogno, ed è stato così anche per lei, senza di loro non ce l’avrebbe fatta ad uscirne fuori in un momento così critico e delicato. Qui scopriamo l’amicizia che c’è tra lei e Pedro, veramente invidiabile, tutte noi volemmo avere un’amico così. Un ruolo importante lo gioca anche qualcun’altro in veste di amico, ma questo non posso svelarvelo :-P 

Quando ho cominciato a leggerlo, ero consapevole che fosse un romance classico. Insomma ci sono tutti gli elementi: lei che scappa da tutto, lui bello e ricco, però Marty ha saputo dare quel qualcosa in più da renderlo accattivante, così da non staccarmi più. Ha dato quelle sfumature erotiche che accendono l’atmosfera e dei colpi di scena che ti lasciano con il fiato sospeso.
Un passato che torna a fare i conti, segreti, bugie, dei pezzi di puzzle che vanno al loro posto. 
Convinzioni che si dissolvono in un secondo.
É stato un buon esordio per la scrittrice, dimostra capacità che deve però affinare, ma è sulla buona strada.
Il romanzo è scorrevole e si legge bene. Lo consiglio a tutti coloro che amano il romance e gli intrighi, per passare una serata piena di emozioni.

Buona lettura!



Commenti

Post popolari in questo blog

GIVEAWAY 2000 iscritti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Izabella" di Kristen Kyle

RECENSIONE "Stringimi adesso" di Doranna conti