RECENSIONE "Beyond: Sei come il sole" di Antonella Maggio

Titolo: Beyond: Sei come il sole.
Autore: Antonella Maggio
Editore: Self
Genere: Romance
Formato: ebook / cartaceo
Prezzo:  € 2,99 / € 12,99
Data pubblicazione:  6 gennaio 2018 
Pagine:  391

Olivia Clark ha commesso molti errori nella sua vita. Quelli più significativi sono stati andare a letto con il fratello della sua migliore amica - sicura che non ci sarebbe stata una seconda volta, non provando nulla all’infuori della semplice attrazione – e aver continuato a cercare su Internet informazioni sul conto di Ryan Torricelli, attirando l’attenzione della polizia e dei criminali. Lui, agente sotto copertura dell’OCCB, cambiata identità, dopo che tutti lo credono morto da oltre quattro anni, compreso il mandante della sua uccisione, è assuefatto alla giustizia a causa delle manovre militari, spesso, ingiuste, non è abituato ad affezionarsi alle donne ma baratterebbe, senza esitazione, la sua felicità con quella del piccolo Jake. E se Olivia diventasse all’improvviso un’esca del Governo per attirare il nemico? E se alla promessa di non tornare mai più fosse impossibile mantenere la parola data? L’attesa del ritorno, i baci che tolgono il fiato, corpi simili che si cercano nel buio per sentirsi meno soli e al freddo, gli spari di una semiautomatica che risuonano prima di una fuga improvvisa a New York per chiudere con il passato e sperare che, oltre le nuvole, ci sia davvero il sole.
N.B. I protagonisti di questa storia sono apparsi nei romanzi “Black Jack: Il gioco del perdono” e “Chasing Love: Il gioco degli errori” come personaggi secondari. Questa è la loro storia, auto conclusiva, da leggere senza necessariamente recuperare i capitoli precedenti. Al termine del romanzo è allegata una novella i cui protagonisti sono Mike e Gwen di Black Jack e Chasing Love. 

Antonella Maggio vive in Puglia. Adora i bambini, gli animali, preparare dolci, leggere e scrivere, predilige il genere rosa e le storie con tematiche forti. Ha esordito con il suo primo romanzo nel 2015, raggiungendo subito migliaia di lettori e la vetta della classifica di Amazon. Scrive spesso a quattro mani con un’altra autrice e ha pubblicato diversi romanzi.

Ben ritrovate carissime lettrici del blog. Oggi vi parlerò dell' ultimo lavoro di Antonella Maggio, autrice che ho avuto modo di leggere e apprezzare già in passato. Il suo ultimo romanzo si intitola “Beyond: sei come il sole” ed è un romanzo autoconclusivo anche se segue le vicende e condivide alcuni dei personaggi con “Black Jack: il gioco del perdono” e “Chasing love: il gioco degli errori”. 
Iniziamo a conoscere i personaggi: la protagonista femminile del romanzo è  Olivia Clark, per tutti Olly. Un portento della natura. Una di quelle ragazze che non le manda a dire, che ha la lingua lunga e tagliente. Per tutte le lettrici che come me hanno letto la storia di SbattiMike e Cuoricino, non è stata una nuova conoscenza infatti, avevamo già apprezzato il suo carattere particolare e fuori dagli schemi, ma è in questo romanzo che la Maggio ci permette di conoscerla appieno e, vi assicuro che vi conquisterà. 
Protagonista maschile Ryan Torricelli, è un agente sotto copertura, uno di quegli uomini dedito al lavoro che non ha tempo per l'amore e le sue conseguenze. Cerca di non fare  promesse che non può mantenere, ma l'incontro con il “ciclone” Olivia farà vacillare tutte le sue ferree regole.

«Non eri prevista, sei stata come un uragano non intercettato per tempo, sei come tutti quei colpi di pistola che avrebbero dovuto ammazzarmi». «Faccio così male?». «Mi annienti», ammette con voce bassa.

È proprio vero che “al cuor non si comanda” e la storia di Olly e Ryan ne è l'esempio lampante. Dal loro “sconvolgente” incontro, che ha lasciato strascichi in entrambi,  sono passati due mesi e, da parte di Ryan c'è tutto l'impegno a tenere le distanze. Olly, però, si mette nei guai e il senso di protezione di Ryan nei confronti della bella rossa viene fuori prepotentemente. Da questo momento, i due, causa una convivenza “quasi forzata” metteranno a nudo la loro anima fra litigi, battibecchi, gelosia e momenti di tenerezza. Sarà un tira e molla continuo che in qualche momento vi irriterà... almeno per me è stato così, ma abbiate pazienza perché Antonella Maggio, ancora una volta, non deluderà le aspettative delle lettrici.

"Quando i cambiamenti avvengono in tempi rapidi portano inevitabilmente scompiglio nella vita, è necessario restare calmi e sperare di sopravvivere alle scosse di assestamento."


Ringrazio il mio sesto senso per avermi imposto di finire la storia di Mike e Gwen prima di iniziare la lettura di Beyond: a quest'ora starei dando di matto. È vero che, come precisa l'autrice, è una storia a sé, ma per me che avevo letto solo “Black Jack: il gioco del perdono” , sarebbe stato destabilizzante iniziare questo romanzo e trovare personaggi che, a malincuore, avevo lasciato andare. Quindi, se come me, avete letto solo il primo, correte immediatamente a clikkare e scaricare “Chasing love” prima di intraprendere questa lettura. Detto questo, faccio i miei complimenti all'autrice perché anche questa volta è stata capace di creare una storia coinvolgente, con personaggi particolari. I POV alternati dei due protagonisti ci fanno vivere i loro sentimenti reali e non quelli di facciata che vogliono mostrare agli altri. È un romanzo nel quale troverete un po' di tutto: dolore, gioia, amicizia, famiglia, addii, riconciliazioni, suspense, passione, ma soprattutto AMORE. Quell'amore che destabilizza e fa vacillare le convinzioni; quell'amore che ti permette di rinascere; quell'amore che ti fa venire ancora la voglia di lottare. Ringrazio particolarmente l'autrice per la novella che ha voluto donare a tutte le lettrici alla fine del romanzo: una perla! È sempre bello poter dare uno sguardo nella vita futura dei personaggi che abbiamo amato. GRAZIE!!!
Il libro mi è piaciuto e lo consiglio a tutte, anche se, nel mio cuore, il posto d' onore  è ancora detenuto da SbattiMike e Cuoricino.
Buona Lettura!


PRESENTAZIONE IN ANTEPRIMA "Il bastone di Seydr" di Sebastian Bernadotte

TITOLO: Il bastone di Seydr
TITOLO ORIGINALE: Bȃton de Seydr
AUTORE: Sebastian Bernadotte
CASA EDITRICE: Sidh Press
TRADUZIONE: Daria Nobile per Quixote Translations
GENERE: Fantasy
FORMATO: E-book
PREZZO: € 4,99 su Amazon
DATA DI USCITA: 19 Gennaio 2018



Sono un Völvo!
Ecco la bomba che ha sganciato mio padre, poco prima di morire.
No, non sono un'automobile svedese, bensì uno stregone che vive da solo nella casa di famiglia sull'isola di Sandhamn.
Dopo che uno dei miei simili ha provato a uccidermi, Thomas, un giovane seducente e misterioso, ha accettato di aiutarmi a trovare le risposte che cerco.
Il pericolo dilaga e adesso sono braccato da una vecchia organizzazione che vuole la mia morte a tutti i costi.
Il mio potere è la chiave, ma riuscirò a controllarlo prima che sia troppo tardi?



RECENSIONE "La Rosa degli Ashtah - La prescelta" di Debora Paolini

Titolo: La Rosa degli Ashtah – La Prescelta #1
Autore: Debora Paolini
Editore: Nulla Die
Genere: Fantasy
Prezzo cartaceo: € 17,85
Data pubblicazione: Aprile 2016
Pagine: 375
Serie: La Rosa degli Ashtah – duologia


La protagonista è una ragazzina ingenua e buffa che fin dall’infanzia è costretta a fare i conti con una realtà piuttosto dura: abbandonata dai genitori biologici, viene adottata da una famiglia dove alcolismo e anaffettività regnano sovrani. Ancor più difficile è relazionarsi con i coetanei, i quali non perdono occasione per deriderla. L’unica cosa che la aiuta a sentirsi meno sola è uno strano sogno ricorrente: una mano dal cielo, una voce nella mente. Insieme al suo unico amico, intraprende un viaggio alla ricerca di un misterioso uomo in grado di curare ogni malattia attraverso il semplice tocco delle mani ed è proprio questo viaggio, con i suoi risvolti tanto amari quanto inaspettati, che la porterà a scoprire verità inimmaginabili sulle proprie origini. Gli orizzonti diverranno, per lei, tanto vasti da abbracciare altre galassie, altri universi. Il segreto della sua nascita sarà svelato, l’incontro col suo Custode chiarirà il profondo significato di quel sogno ricorrente. Creature leggendarie, amici dotati di grande saggezza, nemici spietati e pronti a tutto, manipolazioni e intrighi accompagneranno l’evoluzione della Prescelta, il cui cammino è stato arbitrariamente tracciato in tempi e luoghi remoti. Ma sarà lei, e soltanto lei, a decidere come percorrerlo.

Debora Paolini nasce a Lucca il 12 Maggio 1975 e in provincia di Lucca vive fino al 1994, anno in cui si diploma come Operatrice Turistica. Nel 2013, si trasferisce in Lombardia, nelle vicinanze di Varese, dove vive con il suo attuale compagno e i numerosi animali che fanno parte della “famiglia”: un pappagallo cenerino, un cagnolino, molti pesci,  due pitoni e una serpe del grano. Oltre a leggere e scrivere, ama la musica - di ogni genere, o quasi - il giardinaggio, la cucina. Si diletta con piccoli lavori di cucito, decoupage e qualsiasi altra cosa stimoli la sua creatività. Appassionata di astronomia, ufologia, medicina, mistero, da sempre si interessa delle così dette “teorie di confine”.
Attualmente, oltre a essere impegnata nella stesura della seconda parte de “La Rosa degli Ashtah”,  ha deciso di mettere alla prova se stessa dedicandosi alle traduzioni di grandi romanzi dimenticati per la nuova collana Pantheon di Nulla Die.

Cari lettori eccomi di nuovo da voi per parlarvi di un fantasy. Si tratta del primo volume della duologia La rosa degli Ashtah, La Prescelta. La protagonista è Sheila, una ragazza molto intelligente, ma che si sottovaluta. È insicura sulle sue qualità e capacità, e ha una vita familiare piuttosto disastrosa. Un sogno ricorrente però la fa sentire a suo agio, le dà speranza e coraggio. Sheila vive sulla Terra, che non è organizzata esattamente come la conosciamo. C’è il Sistema che controlla tutto e da cui non si può fuggire. Paradossalmente non si discosta molto da quello che succede realmente, ma questo è un altro discorso.

“Il Sistema decideva tutto, ma ognuno credeva di aver scelto liberamente la propria strada.”

Sheila si addentra in un mondo che la incuriosisce, un mondo fantascientifico, dove la scienza incontra la magia. Proprio quando scopre qualcosa che doveva rimanere segreto, gli ingranaggi di un piano molto ampio cominciano a muoversi. Sheila sarà catapultata in un mondo di sofferenze e gioie, tutte talmente intese da minare la sua stabilità. Scoprirà le sue vere origini e grazie alla presenza del suo Custode riuscirà a diventare ciò che è destinata a essere, ma alle sue condizioni.

“Niente era cambiato, tranne lei. Eppure gli occhi con i quali adesso guardava il mondo lo facevano sembrare infinitamente più luminoso e pieno di promesse. Tutto sarebbe dipeso dal suo stato d’animo, d’ora in poi, dal modo in cui avrebbe deciso di porsi di fronte al passato e al futuro. Il senso di potere si mischiava a quello di pace e profonda serenità di chi ha maturato la convinzione che a dispetto di ogni avversità valga la pena vivere, anche solo per un unico istante in cui le ali dell’anima si aprono e spingono forte verso il mondo dei propri sogni, qualsiasi essi siano.”

Segreti, bugie, intrighi e grandi rivelazioni accompagneranno la crescita e l’evoluzione di Sheila fino al gran finale, che lascia una porta aperta sul nuovo volume. Il libro presenta elementi molto originali, fonde il genere fantasy con la fantascienza. Ho apprezzato queste innovazioni, perché creano qualcosa di molto interessante. Lo stile dell’autrice spazia tra una scrittura schietta e cruda, a una più intensa ed emozionale. Momenti molto drammatici sono sdrammatizzati da altri ironici o romantici creando un buon equilibrio. La narrazione in terza persona ci rende in grado di seguire al meglio ogni personaggio e ad avere una visione globale. Il mondo che l’autrice ha creato è abbastanza complesso e molto ricco di particolari. Ci vuole una certa attenzione per tenere a mente tutto e fare i giusti collegamenti.
Quello che ho apprezzato di più sono sicuramente la parte iniziale e finale del libro, ricche di eventi e di rivelazioni in grado di dare una svolta significativa alla trama. La parte centrale è fondamentale per comprendere al meglio la situazione, ma l’ho trovata poco scorrevole e caratterizzata da un’eccessiva dolcezza. È una dolcezza molto tenera, contestualizzata e coerente ma un tantino troppa, enfatizzata soprattutto da un abuso della parola “piccola”. A parte questo però posso dire che è sicuramente un buon libro, dove si fondono vari elementi per dar vita a una trama dai risvolti intriganti e originali. Tirando le somme valuto questa storia con 3,5  libri e la consiglio a tutti, agli amanti del genere a chi vuole leggere qualcosa di nuovo rispetto al solito.

Buona lettura!



RECENSIONE "Magister" di Veronica Deanike

Titolo: Magister
Autore: Veronica Deanike
Formato: Ebook
Prezzo: 2.99
Genere: Contemporary Romance
Editore: Self Publishing
Data pubblicazione: 2 Gennaio 2018
Serie: Spin-off "Sospesa"

Vincent Gaillard, non ancora quarantenne, è un uomo brillante, colto, straordinariamente affascinante, ma inaccessibile. Discendente di una potente famiglia da sempre impegnata nella politica e negli affari, decide comunque di dedicarsi alla carriera accademica. Professore di filosofia nella prestigiosa Sorbona di Parigi ha ottime probabilità di diventarne il Magnifico Rettore.

Sophie Gerard proviene dalla Banlieue, da uno dei tanti agglomerati urbani della periferia francese. Studentessa-lavoratrice di venticinque anni si impegna per inseguire il sogno di un futuro migliore.
L’incontro tra l’algido professore e la dolce studentessa avvolgerà entrambi nelle fiamme di una inarrestabile, quanto torbida, attrazione.

Il ghiaccio di Vincent inizierà a sciogliersi e il cuore di Sophie sarà presto rapito. Ma Vincent continuerà a essere un uomo imperscrutabile, incatenato a un passato che non riesce a lasciare andare via. La studentessa e il professore, tra passione trattenuta, una tensione erotica che cresce e non dà respiro, avvicinamenti e improvvisi allontanamenti, giocheranno il gioco della passione e forse… dell’amore. Quando le distanze parranno ormai colmate, il destino, crudele, mischierà ancora le carte. A Sophie non resterà altro che aspettare il suo tenebroso professore. Attendere che sia pronto a portarla via… con sé… lontano da tutto quel dolore.


Buongiorno cari Librosi, oggi voglio parlarvi dell'ultimo libro di Veronica Deanike, Magister, spin-off di Sospesa, ma che può anche essere letto singolarmente.

Leggendo questo libro mi sono vista riportare indietro di qualche anno, ricordando quelle aule gremite di studenti, l'odore dei libri e del legno antico che caratterizzavano alcune stanze, la luce soffusa, i lunghi corridoi e il carisma del professore più ammirato. Chi di voi non ha mai avuto una piccola cotta per il suo professore? Io devo ammettere che nel mio corso ne avevo alcuni molto giovani e qualcuno non era neanche male... ma torniamo a noi, quella che voglio raccontarvi oggi è una classica storia proibita, quella tra il professore e una sua studentessa.
Ma Vincent non è un professore qualunque, Vincent è il migliore, è quello più temuto e ammirato, quando lui entra in una stanza, tutto tace. Il suo sguardo di ghiaccio è capace di farti restare immobilizzato o scioglierti allo stesso tempo, e questo è ciò che provoca anche in Sophie, studentessa modello, di povere origini. Cresciuta in una famiglia senza amore, che l'ha sempre incolpata di essere quell'errore di gioventù che ha rubato i sogni sostituendoli in responsabilità a due genitori troppo giovani per potersi occupare di lei. Sophie si è sempre sentita un peso per i suoi, il rancore della madre non l'abbonda mai e nonostante sia una ragazza volenterosa che cerca di aiutare la sua famiglia anche con il proprio lavoro, ogni suo gesto, attenzione, richiesta d'amore verso la sua famiglia, non viene mai accolta positivamente.

L'incontro durante la prima lezione tra Sophie e il Professor Vincent Gaillard sarà toccante per entrambi, la prima soggiogata dall'austerità del suo professore e quest'ultimo stupito da tanta intelligenza racchiusa in un bocciolo di rosa, così delicato quanto puro.
Entrambi ne resteranno turbati e da quel preciso momento una diverrà il pensiero fisso e proibito dell'altro.
Nonostante il limite già raggiunto di laureandi accettati da Vincent, quest'ultimo si ritroverà a non essere in grado di rifiutare dell'ulteriore richiesta di Sophie, segnando l'inizio dell'oblio di entrambi. Sophie diverrà per Vincent quel raggio di sole che fino ad allora gli è mancato, chiuso nel dolore per la scomparsa dell'amata moglie, che si è portata via una parte di Vincent con la sua morte. Tutto nella sua casa è rimasto come allora, gli oggetti della moglie sono ancora in vista, come li ha lasciati l'ultima volta, persino durante le sue focose storie di una notte, i suoi pensieri sono tutti per la moglie, che rappresenta un costante dolore nell'anima del professore. Proprio a causa di questa sua devozione totale, si ritroverà affascinato ma allo stesso tempo sconvolto per l'interesse che prova per questa ragazza. Assisteremo a una tenace lotta tra ragione e sentimento, dove saranno le emozioni a parlare, a raccontare e a farci vivere questa bella quanto sofferta storia d'amore.

"«Non è quello il problema, lo sai. 
Sophie è il tipo di donna da amare, non da scopare, 
e questo tra le altre cose la rende chiaramente 
la donna meno adatta a me.»"

Non voglio raccontarvi oltre, perché preferisco leggiate e viviate voi stessi questo racconto, perché sono certa lo vivrete sulla vostra pelle.

"Una leggera folata di vento le mosse i capelli e, dopo averla accarezzata, lo prese a schiaffi con
quell'irresistibile profumo di fragola. Tutto di lei lo istigava ad assaggiarla. Ne fu improvvisamente certo: quella serata sarebbe stata un inferno."

Un accenno va fatto ai personaggi secondari che ruotano intorno a questa storia, a partire dagli amici stretti del professore, Lulu e Gerard, proseguendo con la madre e la nonna di Vincent, sono tutti dei personaggi capaci di entrarti nel cuore come una vera famiglia, ognuno di loro è rappresentato e descritto talmente bene da sembrare reale, merito che va fatto all'autrice e sono certa che alla fine del libro ognuno di voi vorrà tanto una nonna Apolline!

Vincent intrecciò la mano con la sua in un gesto che parve innocuo e, invece, fu l'inferno per entrambi. 
«Ti porto a vedere Parigi.» «Parigi? Ma dove?» domandò con paura e desiderio. 
«Te l'ho già detto: a cercare il mattino.»

Secondo complimento che voglio fare all'autrice riguarda la scrittura. Scorrevole, semplice, ricercata ma allo stesso tempo pulita. Nonostante il racconto sia scritto completamente in terza persona è stata capace di far entrare il lettore all'interno della storia, vivendo ogni singolo attimo pur non essendone protagonista. Ho veramente ammirato il suo stile nella forma. I colpi di scena si susseguono in maniera totalmente destabilizzante non facendo intuire niente al lettore rendendolo, cosi, sorpreso di ogni avvenimento. Infine, non posso non fare un accenno sull'ultima parte, dove sono stata completamente rapita e affascinata. Ho letto della mia terra, l'ho vista con gli occhi di chi, solo  conoscendola bene, può essere così brava a descriverla. Ne ho assaporato i profumi e i sapori che conosco bene e amo, ne ho visto le immagini vivide nei rituali e nei paesaggi suggestivi. Ma soprattutto ho vissuto le emozioni di questa storia, così tanto che credo meriti di esser letta nuovamente, cosa che faccio molto raramente.

Come avrete capito vi consiglio assolutamente questo libro, che per me prende il massimo dei libri.

Buona lettura!

PRESENTAZIONE "I doni della madre Terra" di Chantal Lazzaretti

Titolo: I doni della Madre Terra
Autrice: Chantal Lazzaretti
Editore: Linee Infinite Edizioni
Genere: Romantic Suspence
Formato: cartaceo
Prezzo: € 15
Data pubblicazione: ottobre 2017
Pagine: 402
Collana: Phantasia
pagina libro
Instagram: chantallazzaretti
Facebook: Chantal Lazzaretti autrice
Twitter: @chalazzaretti
Tumblr: chantallazzaretti
book trailer
In un futuro lontano, il genere umano si trova coinvolto in un’avventura straordinaria alla riscoperta del pianeta Terra. Gli uomini arrivano da un mondo senz’anima, tecnologicamente avanzato ma ormai privo di ri­sorse, per ritornare alle origini.
Vogliono ripercorrere le orme dei propri avi, riscoprendo la vita senza le barriere e i filtri imposti dall’utilizzo  costante della tecnologia.
Madre Natura è pronta ad acco­gliere i propri figli regalando loro gioie e sfide da affrontare.
Tutto è nuovo e molte cose sono cambiate sulla Terra. Alexy vive sulla propria pelle quest’avven­tura e, insieme ai suoi compa­gni, scopre i misteri di questo nuovo pianeta. Il mare è senza dubbio l’attrattiva più grande e
i suoi segreti richiamano l’attenzione della ragazza.
Qualcosa la segue costantemen­te nelle sue esplorazioni marine e un ragazzo dai profondi occhi blu le compare davanti miste­riosamente. Una presenza ma­gnetica, ipnotica, che porta Alexy ad innamorarsi di lui
perdendo di vista la realtà.
Fantasia e certezze si alternano.
Nuovi luoghi ed esseri straor­dinari si susseguono mettendo in dubbio la presenza del ra­gazzo dagli occhi blu. Molte domande tormentano Alexy. Di chi si potrà fidare? Chi dice la verità? Qual è la realtà? Chi de­ve temere?


Chantal Lazzaretti (1988) vive a Reggio Emilia. Sensibile, curio­sa, decisa, mostra da sempre interessi per l’arte in tutte le sue forme. Dalla madre eredita l’amore per i viaggi e dal padre
quello per la storia. Curiosità storiche e scientifiche, viste nel più vasto quadro della condi­zione umana, sono l’humus della sua narrazione, alimenta­te da una particolare visione e lettura del mondo antico e con­temporaneo. La passione per il fantasy, la fantascienza, il thril­ler, e la loro intersezione, costi­tuisce nucleo e ragione dei suoi racconti. I “Doni della Madre Terra” è il suo primo romanzo.



RECENSIONE - "La formula dell'amore" di Deborah Lo Presti

Titolo: La formula dell’amore
Autrice: Deborah Lo Presti
Editore: Publisher s14482
Genere: Rosa
Prezzo cartaceo: 11,99 euro
Prezzo ebook: 0,99 euro
Data pubblicazione: 6 giugno 2017
Pagine: 174


Camilla, ventidue anni, matricola, dopo due anni di università non vuole più studiare.
Messa alle strette dal padre, inizia a lavorare come commessa. Affitta le due camere vuote del suo appartamento. La prima coinquilina è Elisabetta, donna in carriera di ventotto anni, il secondo coinquilino è Luis, ventiquattro anni, studente di matematica.
Il tipico nerd, un ragazzo un po' bizzarro e fuori dal comune. Camilla lo snobba, nonostante lui faccia il possibile per farsi notare da lei. La convivenza porterà tanti cambiamenti nella vita di tutti: amicizia, liti, incomprensioni, formule matematiche e problemi di cuore, saranno all'ordine del giorno.


Bentrovati, lettori!
Oggi vi parlo di una storia semplice, di quelle da leggere a cuor leggero, magari tra una lettura impegnativa e un’altra.
Protagonista è Camilla, una giovane studentessa stufa dell’università e indecisa sul proprio futuro. Sua è la voce narrante che ci accompagna fino alla fine, tra un susseguirsi di alti e bassi. Figlia di genitori separati, vive con conflittualità sia il rapporto con sua madre, interessata più ai soldi e ai nuovi compagni che a lei, sia quello con suo padre, presente solo saltuariamente e con cui non ha un gran dialogo.
Camilla, dal canto suo, è alquanto indolente. Non ha interessi, a dirla tutta, né si preoccupa mai di molto altro, e si fa una certa fatica a trovarla interessante. È piuttosto scialba, con poco carattere, a tratti infantile ma, non appena trova lavoro grazie al padre, dimostra di poter riuscire in ciò che fa, e anche bene. Con il trascorrere del tempo, però, e già con l’arrivo di Elisabetta, la prima coinquilina, si intuisce quanto Camilla si senta sola e trascurata. Appare una prima crepa nella facciata che si è costruita attorno.
Con Luis, invece, il secondo inquilino, instaura un rapporto più complicato. Questo ragazzo, in effetti, è un enigma. Ci prova con lei da subito, di continuo, e non si capisce cos’abbiano entrambi di tanto irresistibile. Luis è sì uno studente di matematica, ma non ostenta mai la sua intelligenza e, più che nerd, appare semplicemente uno “strano”. Nonostante sia carino, si camuffa sotto abiti un po’ fuori moda e Camilla stessa lo trova grezzo. In effetti, non c’è una volta in cui gli faccia un mezzo complimento, anzi: per la quasi totalità della storia, Camilla si rifiuta di considerarlo più di un amico.
Il fatto, però, è proprio questo: questa ragazza tiene ogni tipo di sentimento imbottigliato dentro di sé, tant’è che poi, quando si apre uno spiraglio, quei sentimenti le scoppiano in faccia. Un po’ buffa lo è, a volte fa sorridere per la sua ingenuità, per le sue reazioni davvero naturali e realistiche, per esempio quando ha attacchi di gelosia non provocata nei confronti di Marta, sua superiore e figlia quasi adottiva del padre.
Allo stesso modo, il rapporto tra lei e Luis si evolve pian piano e si complica quando, a causa di eventi imprevisti, la vita di Camilla viene sconvolta. Il finale, però, non lascia delusi ma, al contrario, è un concentrato di emozioni, com’è giusto che accada in un buon romanzo rosa.
Sarò onesta, la storia ha diversi momenti di calma piatta. Si riprende a pochi capitoli dal finale, dove si corre verso una chiusura ben tratteggiata e che mi ha lasciata soddisfatta.
Riguardo i personaggi, faticano a piacere. Si sa poco di loro, solo l’essenziale, e tutto ruota attorno a Camilla che, come dicevo poc’anzi, non ha grande carisma. Ci vuole un po’ per capire cosa le ronzi in testa e perché.
Il più grande difetto di questo libro è però uno solo: lo stile. È talmente semplice da apparire elementare. Non che questa sia una colpa, chiariamoci. Semplice non vuol dire brutto. Purtroppo, però, riproduce alla lettera il parlato dei personaggi, con espressioni colloquiali, sterilità nei dialoghi (“ciao, sono Camilla”; “Ciao, sono Filippo) e un uso scorretto e arbitrario della punteggiatura. Infatti, a volte ci sono la bellezza di cinque punti interrogativi, subito dopo due, poi quattro, ma mai il numero giusto. Ci sono sviste, un erroraccio grave (“Se non lo ammazzerebbe lei, lo farei io”) e espressioni totalmente errate (“Se ne va ammiccando il sedere”, “Sabrina è la capa negozio”). Un editing degno di questo nome avrebbe reso giustizia alla dolcezza di questa storia, costruita in modo realistico (pregio non di poco conto) ma priva di quello slancio letterario che la renderebbe memorabile.
Resta comunque una storia tenera, che si comprende capitolo dopo capitolo, man mano che si assiste alla crescita personale di una giovane donna, piccolo anatroccolo, che la vita, l’amore e la sofferenza aiutano a trasformare in un cigno responsabile e felice.


Buona lettura!


RECENSIONE "Antologia Lei x Lei" di Autori Vari

TITOLO: Antologia Lei x Lei Così amate. Storie di ragazze.
AUTORI: Autori Vari
EDITORE: Self publishing
PREZZO EBOOK: gratis
DATA PUBBLICAZIONE: 30 novembre 2017
GENERE: ANTOLOGIA - FF


L'Amore è Tutto.
L'Amore non cambia se è tra un uomo e una donna, tra due uomini o due donne. L'Amore è il sentimento più potente del mondo eppure anche il più osteggiato e represso.
Con questa antologia vogliamo iniziare a riempire una voragine, quella rappresentata dalla mancanza quasi totale di storie romantiche, divertenti, scanzonate, fantasy... dove le protagoniste sono Ragazze che si Amano.
L'Antologia presenta una pennellata molto varia di generi: da una poetica presa coscienza di sé e trasformazione del primo racconto, alla vita di una studentessa bisex dei giorni nostri alle prese con una "cotta", passando per alcuni racconti in puro stile romance e un adrenalitica storia di mutaforma.
Insomma, un arcobaleno di generi per un genere di nicchia.
Sette colori reinterpretati da: Francesca Masante, Lily Carpenetti, Chiara Fessler, M. Grey, Achille Astolfi, Lainel, B.Blake.


Cathlin B. 
per il mio gruppo "Così Amate. Storie di Ragazze", ho curato un'antologia a tema lesbo perché mi sono accorta che è un genere molto, molto, molto di nicchia e pochissime ne scrivono. E in genere sono lgbt.

L'antologia dovrebbe uscire il 29/11 tramite Streetlib, sarà sempre Gratuita perché il mio scopo è solamente quello di far conoscere questo genere tutto al femminile e gli autori. Gli Autori sono: Francesca Masante, Lily Carpenetti, Mick Grey, B.Blake, Chiara Fessler, Achille Astolfi e Lainel.

Buongiorno carissimi,
ho il piacere di parlarvi di un libro davvero originale, si tratta di un’antologia. Progetto nato nel gruppo "Così Amate. Storie di Ragazze",  coadiuvato da Cathlin B. che ha curato la parte tecnica e a cui hanno partecipato 7 autori: Francesca Masante, Lily Carpenetti, Mick Grey, B.Blake, Chiara Fessler, Achille Astolfi e Lainel.  Si tratta di “Antologia Lei x Lei” , racconti ff, per chi non lo sapesse la sigla indica il rapporto e l’amore tra donne.
Per questa recensione, ho deciso di procedere analizzando il racconto singolarmente, essendo molto diversi tra loro, per non rischiare di perdere qualche aspetto della singola storia.

L’ATTESA di FRANCESCA MASANTE
La storia è ambientata in Olanda nel 1919, l’ho apprezzata per il sentore storico.
Il racconto tocca la difficoltà, il tormento e le privazioni che Joop  è costretto a subire a causa degli obblighi famigliari e dei preconcetti sociali. Una lunga corrispondenza che avviene sotto forma di lettera scritta a una persona cara, Margareth, che non c’è più. Una valvola di sfogo per dichiarare la propria sofferenza, la paura di accettarsi ma soprattutto quella di essere accettato. Un turbinio di doveri e desideri che non possono trovare il giusto appiglio, per realizzarsi. 
Accorata e viscerale, questo primo racconto mi catapulta nel mondo di Joop e Margareth. L’epilogo insegna che l’aiuto può giungere dalla persona più inaspettata e i desideri possono trovare un lieto fine.

L’ALTRA METÀ DEL MIO CUORE di LILY CARPENETTI
Una storia contemporanea. Narra il percorso di vita di due amiche, Cri e Ste, che hanno condiviso tutto, gioie e dolori.
Ognuna alla ricerca del vero amore ma pur sempre unite nell’affetto.
Un racconto di vita che tocca ogni aspetto della vita: scelte, consapevolezza, amore, dolori. Una lettura veloce che lascia sperare in un epilogo che il lettore riesce a intuire e forse sperare. Un lancio nel vuoto non fa paura se a tenerti per mano c’è qualcuno di cui fidarsi.

BACIO QUINDI SORRIDO di CHIARA FESSLER
Un contemporaneo. Il dilemma tra giusto e sbagliato, tra cose lecite e meno, tra l’essere e l’apparire. In realtà il tutto si riassume con: quanto tormento dà l’amore?
Alex e Michael, così diversi eppure così desiderabili. In questa storia ci troviamo ad assistere ai ragionamenti e ai dubbi che attanagliano Cristina. I personaggi sono giovani, frequentano l’università, ancora insicuri per certi versi e attaccati a ciò che pensano gli amici. Un gruppo unito a cui piace uscire ma dove manca quella complicità che rende liberi di dichiarare i propri pensieri.
Una storia che riporta ai tempi della spensieratezza e delle insicurezze, dove i ragionamenti sono più deleteri che di aiuto. Attuale e veloce, la lettura è piacevole e strappa più di un sorriso, ma non mancano i sospiri né le delusioni.

LA SETTIMANA BIANCA di M. GREY
Un contemporaneo.
Due donne, una relazione e tanti problemi. Una storia particolare, dove la protagonista, Simona, lotta contro i mulini a vento, per mantenere in piedi la sua relazione con Valeria. Una storia che vacilla ma che è intenzionata a mantenere per forza d’abitudine, come le vecchie scarpe che non si buttano perché sono comode. Sarà una spintarella esterna a far capire a Simona che è ora di pensare a se stessa.
La lettura è veloce, buona la trama e ben sviluppata nei contenuti. Aiuta anche a una riflessione, non importa quanto si riesce a sopportare, prima o poi bisogna capire che un po’ di sano egoismo ci vuole e aiuta.

ACCADDE AL MIDNIGHT di ACHILLE ASTOLFI
Urban Fantasy
Una storia dalle dinamiche un po’ confuse, specie all’inizio ma si evolve con un colpo di scena e la lotta contro il bene e il male. State pensando che è qualcosa di già visto? In un certo senso sì, e la brevità del racconto non aiuta a far chiarezza. Si hanno comunque gli elementi per avere una visione degli eventi.
Carina si legge velocemente.

I WOULD HAVE FOUND YOU di LAINEL
Contemporaneo che più contemporaneo non si può.
Ci troviamo, infatti, alle prese con mondo virtuale e i social, facebook per la precisione. Due amiche che grazie al web si conoscono e imparano a fidarsi l’una dell’altra ma in realtà non sanno nulla di reale.
Un’immersione in quello che oggi è la normalità, il legame effimero che regala la possibilità di mettersi e tenersi in contatto con tutti. Un’illusione che si scontra con la realtà quando due amiche decidono di passare una settimana di vacanza insieme. Viversi giorno dopo giorno avvicina e allontana. Avvicina la persona e allontana l’idea che si ha dell’altra. Ma non è detto che sia un male!
Un racconto che si legge tutto d’un fiato, dove si ci trova a fare il tifo per un epilogo che è inevitabile ma non per questo scontato.

ELETTRICA di B. BLAKE
Contemporaneo.
Laura una ragazza dalla fervida immaginazione, vissuta sempre a contatto con suo fratello e con i suoi amici, dai quali ha preso i modi di fare. Rude per certi versi e poco incline ad andare per il sottile. Un interesse per Elettra, che dopo tanto riesce a invitarla a un'uscita tra amici. Un rapporto particolare il loro, tra punzecchiature e rivelazioni si assiste a una sorta di duello, dove una stoccata e una parata fanno avvicinare o allontanare i due avversari. Ma siamo sicuri che siano davvero avversari? 
Un racconto molto articolato che richiede un’attenzione notevole per seguire le vicende del presente, quelle del passato e quelle di fantasia, che Laura si diverte a raccontare o imbastire di cose surreali.

Considerazioni

Vi ho fatto un piccolo riassunto dei racconti, come si evince da ciò che ho scritto, ce ne sono alcuni che mi hanno convinta e affascinata, facendomi vivere dei bei momenti o commuovere leggendo. Altri mi hanno regalato una lettura piacevole e strappato un sorriso. Ahimè, devo dire che un paio mi hanno lasciata un po’ perplessa, perché il racconto con la sua brevità non mi ha permesso di raggiungere quell'attenzione capace di farmi ammaliare dalla storia.
La prefazione mi ha fatto pensare a qualcosa di innovativo che potesse davvero colmare una lacuna nel romance, forse mi aspettavo troppo. I racconti pur essendo ben scritti e con dinamiche ben sviluppate, sono più che altro introspettivi, la protagonista vive i dubbi, le perplessità e i tormenti, ragionando fra sé. I momenti di interazione o azione veri, si trovano a fine capitolo e quindi mi viene a mancare il fattore “innovativo” che mi era stato promesso.
L’Antologia è una lettura piacevole e contiene delle piccole perle, mi ha permesso di conoscere autori nuovi e di rileggerne alcuni che già conoscevo. Un buon inizio su cui c’è da lavorare.
Un piccolo appunto sulle correzioni da fare, sono presenti alcuni refusi che mi auguro verranno rimossi, per rendere i testi al meglio.
L’amore non ha etichette, e non è giusto dargliene. Giusto o sbagliato non esiste, esiste solo essere se stessi. Questo lo insegna “L’attesa”, il racconto che mi ha commossa di più, non me ne vogliano gli altri.
Il mio voto è un 3,5 – buono, ho fatto una media personale su tutti i racconti.

Ne consiglio la lettura a chi vuole avvicinarsi a delle storie che trattano di sentimenti, dubbi e amori.


Buona lettura!
Monica S.




RECENSIONE "Beyond: Sei come il sole" di Antonella Maggio

Titolo: Beyond: Sei come il sole. Autore: Antonella Maggio Editore: Self Genere: Romance Formato: ebook / cartaceo Prezzo:   € 2,99...